Andrea Dallavalle si è reso protagonista di una spettacolare prestazione ai Campionati Italiani Juniores e Promesse, in corso di svolgimento a Grosseto. Il triplista azzurro è volato a 17.35 metri (+1,7 m/s di vento a favore) ed è così diventato il quarto italiano di sempre alle spalle di mostri sacri della specialità come Fabrizio Donato (17.60), Daniele Greco (17.47) e Paolo Camossi (17.45). Il 21enne ha anche conquistato il minimo per le Olimpiadi di Tokyo 2021, fissato a 17.14 e per cui è già ammesso anche Emmanuel Ihemeje (17.14 nella notte in NCAA dopo il 17.26 invernale).
Il piacentino si è issato anche in cima alle liste nazionali under 23, superando il 17.20 di Daniele Greco a Kaunas nel 2009. Il nostro portacolori ha finalmente sfondato il fatidico muro dei 17 metri, migliorando addirittura di 40 centimetri il suo precedente personale. Il salto buono è arrivato al terzo tentativo dopo 16.75 e 16.94, concedendo tanto all’asse di battuta e facendo capire di avere ancora ampi margini di miglioramento. Dallavalle si è poi ritirato, mentre Simone Forte stampava 17.07 (suo primo over 17 in carriera con 1,5 m/s di vento a favore, ad appena sette centimetri dal minimo a cinque cerchi) anche se era fuori gara (è un classe 1996): il salto triplo italiano sta rinascendo e può guardare con ottimismo al prossimo futuro.
Atletica
L'Atletica piange Paola Pigni, bronzo alle Olimpiadi 1972
11/06/2021 A 13:22
Atletica
Tortu torna in pista: "Ho molta voglia di gareggiare"
11/06/2021 A 12:30
Atletica
Gidey firma il Record del Mondo di mezza maratona: 1h02:52!
24/10/2021 A 10:07