Emmanuel Ihemeje si è reso protagonista di una superlativa prestazione nella Finale NCAA indoor (il campionato universitario statunitense). L’azzurro ha vinto il salto triplo con un eccellente balzo da 17.26 metri in quel di Fayetteville (USA), migliorando di addirittura 85 centimetri il suo personale realizzato lo scorso 30 gennaio nello stesso impianto. Il 22enne bergamasco, autore del volo di lusso in occasione del quarto tentativo, è diventato il quarto italiano di sempre in questa specialità al coperto, alle spalle soltanto di Fabrizio Donato (17,73), Daniele Greco (17,70) e Paolo Camossi (17,32).
Ihemeje, nato a Carrara da genitori di origine nigeriana e poi cresciuto a Verdellino (in provincia di Bergamo), ha ottenuto lo standard di iscrizione alle Olimpiadi di Tokyo (fissato a 17.14) In maglia azzurra Ihemeje è stato sesto agli Europei under 20 di Grosseto nel 2017, alla sua prima stagione da triplista dopo aver iniziato con i 400 ostacoli, mentre ha un personal best all’aperto di 16,28 ottenuto nel 2019 a Rieti.
Atletica
Valeria Straneo e Stefano La Rosa non strappano il minimo olimpico
21 ORE FA

Tamberi: "Haters? Io senza filtri ed esposto a critiche"

Atletica
Bolt: "Nessuno andrà sotto i 9 secondi sui 100 metri"
07/04/2021 A 09:03
Tokyo 2020
Alessia Trost: "Ho ritrovato gioia, non ho più paura"
02/04/2021 A 12:24