Per Filippo Tortu questo 2021 è stato un anno molto particolare. Dopo l’avvio di stagione estremamente difficile, l’azzurro si è ritrovato con il trionfo olimpico nella 4×100. Un oro che può rappresentare la chiave di volta nella carriera del velocista italiano.
Da sempre, infatti, il 23enne nativo di Milano si è concentrato sui 100 metri ottenendo anche buonissimi risultati ma è giunto il momento di confrontarsi in maniera seria con i 200 metri che potrebbero rappresentare la svolta viste le sue caratteristiche tecniche.

PATTA-JACOBS-DESALU-TORTU: LA FESTA CON L'ORO E L'INNO CANTATO

Atletica
Maratona di New York in diretta tv e live streaming
13 ORE FA
Io mi sento più centometrista, ma il mio obiettivo è quello di portare avanti una stagione sulla doppia distanza, 100 e 200, e spero che l’anno prossimo sia quello giusto“. Queste le parole di Tortu intervistato a Extratime su Rai Radio1. Il velocista brianzolo ha ottenuto un fantastico 20”11 nei 200 metri nell’ultima gara disputata a Nairobi. Un risultato che lo ha spinto a rivedere i suoi piani futuri.
Nella stessa intervista Tortu ha parlato anche del suo tanto chiacchierato rapporto con il campione olimpico dei 100 metri Marcell Jacobs: “Con Jacobs c’è rivalità a livello sportivo come è giusto che ci sia, come c’è anche con gli altri ragazzi della staffetta. La rivalità in pista sarebbe strano se non ci fosse, perché tutti e quattro ci alleniamo tutto l’anno per provare a vincere, ma questo non esclude un’amicizia che c’è da anni: corriamo insieme dal 2018-2019“.

Tortu 20"11 sui 200: 2° solo a Mennea, rivivi la sua gara

Atletica
Gidey firma il Record del Mondo di mezza maratona: 1h02:52!
24/10/2021 A 10:07
Atletica
Ucciso in Ecuador Alex Quinonez: fu bronzo ai Mondiali del 2019
23/10/2021 A 10:36