Marcell Jacobs è stato protagonista della più grande impresa del 2021 (forse dell’intera storia) dello sport italiano. Il campione olimpico dei 100 metri si sta allenando in vista della nuova stagione, con l’obiettivo di conquistare anche il titolo mondiale la prossima estate. Il velocista azzurro è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport e subito è ritornato su quell’indimenticabile 1 agosto, lanciando già la sfida futura:
“La vetta raggiunta ai Giochi è la base per arrivare alla prossima. Dopo il monte Everest, voglio conquistare il monte Jacobs".

Jacobs oro storico nei 100 metri! Rivivi la gara

Atletica
Iapichino torna dopo 7 mesi e salta 6.59 metri
23/01/2022 A 09:38

Sulla partenza

“Devo progredire nella partenza, che pure negli scorsi mesi mi ha permesso di compiere un grande salto di qualità. Insieme al mio allenatore Paolo Camossi sto sperimentando alcune novità. La mia gamba destra è meno forte della sinistra, ma da sempre, per abitudine, mi posiziono col piede sinistro avanti e dopo lo sparo appoggio prima il destro. Ora per sfruttare al meglio le mie qualità sto provando ad invertire. I primi riscontri sono molto indicativi. Il sistema OptoJump ha detto che la nuova fase di partenza è già sui livelli di quella tradizionale”.

Sulla preparazione

“Vorrei, ma per ora non ci sono riuscito. E’ da due anni che chiedo a Paolo di trovarmi uno sparring partner per le ripetute. Non serve un fenomeno, basta uno che soffra insieme a me, che, quando già sei stanco e ti aspetta una seduta massacrante, condivida la poca voglia”.

Sulla squalifica a Christian Coleman

“Visto che mai è risultato positivo, si sentirà vittima di un’ingiustizia. Già era un tipo particolare e nemmeno salutava, figuriamoci ora quanta rabbia avrà. Se saprà ben trasformarla tornerà ai massimi livelli, ma dopo uno stop così lungo non sarà facile”.

Sugli incontri con mental coach

“Continuano certamente, ma mai secondo un calendario prefissato, ma a seconda di momento ed esigenze. Abbiamo un appuntamento per giovedì, ma nel caso potrei chiamarla anche prima”.

Jacobs re dei 100: il suo oro in tutte le lingue del mondo

Tokyo 2020
Tortu: "Volevano rubarmi l'oro di Tokyo ma era in banca"
21/01/2022 A 10:15
Atletica
Jacobs lascia l'agenzia di Fedez: è battaglia legale
20/01/2022 A 16:42