"Non sarà facile, ma sto lavorando per far sì che il 2022 sia un altro 2021". Questa la promessa di Marcell Jacobs, campione olimpico a Tokyo 2020, all’ingresso dell’Auditorium Parco della Musica di Roma per partecipare alla cerimonia di consegna dei Collari d’Oro."Sono veramente emozionato di essere qui oggi. Mi sto preparando molto, soprattutto mentalmente, sui 200, che sono funzionali per puntare alla mia gara che sono i 100. Non so ancora la data, ma sicuramente li proverò in Italia nelle prime gare outdoor. Sfida a Bolt? Andiamoci piano".
Non sarà facile, ma sto lavorando per far sì che il 2022 sia un altro 2021 (Jacobs)
Atletica
Jacobs: "Battere il record di Bolt? Si pensa ma non si dice"
15/12/2021 A 09:48

Insieme a lui, anche Filippo Tortu

"Polemiche su disposizione staffetta 4×100? Non sta succedendo nulla di particolare, siamo contenti di ciò che è capitato a Tokyo. È stato montato un caso che non era necessario, siamo a disposizione e i tecnici ci diranno come metterci".

Le parole di Gianmarco Tamberi

"Il talento serve, ma è forse la parte più piccola di ciò che sta dietro. Spero che il 2022 sia il prolungamento del 2021, ci ha insegnato tanto quest’anno. Chi vince può aiutare gli altri come abbiamo visto con Mancini, le Olimpiadi e i vari Europei di pallavolo e ciclismo. La stagione indoor non la faremo probabilmente, stiamo programmando tutto per i Mondiali outdoor del 2022 che saranno il grande obiettivo".

Jacobs, l'abbraccio con mamma Viviana: "Ha sempre creduto in me"

Atletica
Iapichino torna dopo 7 mesi e salta 6.59 metri
23/01/2022 A 09:38
Tokyo 2020
Tortu: "Volevano rubarmi l'oro di Tokyo ma era in banca"
21/01/2022 A 10:15