Non poteva cominciare in modo migliore la stagione di Gianmarco Tamberi: l'azzurro, sulla pedana di Ancona, fa segnare la miglior prestazione mondiale dell'anno all'esordio assoluto nel 2021. 2.32, un centimetri in più rispetto a quanto fatto dal russo Mikhail Akimenko il 24 gennaio a Mosca. Davanti a una cinquantina di persone, tra atleti e addetti ai lavori, il ragazzo di Civitanova Marche dimentica una volta il brutto ko degli ultimi Assoluti, conquistando prima la gara e poi un strepitoso 2.32 che lo rilancia tra i grandi del salto in alto a sei mesi dalla rassegna olimpica. Gimbo è tornato e sembra davvero pronto a fare sul serio.

La dedica al nonno scomparso

Atletica
Tortu 20"11 sui 200: 2° solo a Mennea, rivivi la sua gara
9 ORE FA
"Nonno Marcello al quale ero molto affezionato, è scomparso pochi mesi fa. Volevo dedicargli un bel salto. Ero molto emozionato. Lo considero un ottimo esordio. Fisicamente sono in buona condizione, ma ha ancora molti aspetti tecnici da sistemare. Col 2.28 mi sono sbloccato, allungando la rincorsa ho ritrovato sensazioni che non provavo da settembre, dall’ultima volta che l’avevo utilizzata. I presupposti per fare bene ci sono tutti. Martedì a Banska Bystrica troverà una concorrenza di valore e...".
Volevo dedicargli un bel salto. Ero molto emozionato

🎙 Tamberi: "Obiettivo per Tokyo? Lo stesso che avevo per Rio, quando ero primo al mondo..."

Atletica
Tortu dopo il primato sui 200m: "Risultato che mi soddisfa ma..."
11 ORE FA
Atletica
Tortu show a Nairobi: 2° miglior crono italiano sui 200m dopo Mennea
14 ORE FA