L’Italia è scatenata alle World Relays e fa festa con la 4×100 maschile. La staffetta veloce vince la propria batteria, stacca il pass per la finale di domani e si qualifica alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Gli azzurri dovevano essere tra le migliori otto formazioni sulla pista di Cherzow (Polonia) e ci sono riusciti con una personalità eccezionale, imponendosi con un ottimo 38.44 e volando così ai Giochi con pieno merito. Si tratta della quarta staffetta italiana che si è assicurata la possibilità di essere protagonista in Giappone: dopo le due 4×400 e la 4×100 femminile si aggiungono gli uomini jet, con en-plein clamoroso portato dalla 4×400 mista.

En-Plein Italia!

Tokyo 2020
Dall'NFL ai 100 metri a Tokyo: la sfida impossibile di D.K.
13 ORE FA
L’Italia si era presentata con i pezzi da novanta per questo appuntamento e non ha deluso le aspettative: Fausto Desalu è stato ottimo al lancio, Marcell Jacobs ha lanciato il suo motore da Campione d’Europa dei 60 metri, Davide Manenti ha tenuto botta e poi Filippo Tortu si è scatenato sul rettilineo conclusivo da primatista italiano vero, tornando perfettamente in scena dopo un inverno difficile. Il brianzolo è stato impeccabile nella sua frazione e si è lasciato alle spalle il sempre temibile sudafricano Akani Simbine.
Gli azzurri chiudono dunque in 38.44 davanti al Sudafrica. La nostra Nazionale ha tutte le carte in regola per vincere la competizione, domani si tenterà il colpaccio nella finale a cui si sono qualificati anche Brasile, Germania, Olanda, Ghana, Sudafrica, Giappone, Danimarca. Alla kermesse sono assenti grandi potenze come USA, Giamaica, Trinidad&Tobago.

Davide Re in esclusiva tra Tokyo, giro della morte e vaccini

Atletica
Tortu salta il Meeting di Savona: affaticamento muscolare
IERI A 16:50
Tokyo 2020
L'inno italiano risuona per Alex Schwazer, oro nella marcia a Pechino
07/05/2021 A 12:44