Nadia Battocletti ha migliorato di oltre quattro secondi il proprio personale sui 3000 metri. L’azzurra si è sensibilmente migliorata a Doha (Qatar), dove va in scena la prima tappa della Diamond League, il massimo circuito internazionale itinerante di atletica leggera. La trentina ha timbrato 8:50.66, ritoccando quanto fatto lo scorso anno a Gravellona Toce (8:54.91).
La 22enne, che ad aprile aveva realizzato il record italiano delle due miglia, ha dovuto fare i conti con il fortissimo vento che si è abbattuto sull’impianto mediorientale e che ha obbligato le atlete a fronteggiare un vero e proprio muro. Nadia Battocletti ha perso contatto dalle big nella prima parte di gara, poi è rimasta nel gruppo centrale e ha concluso in undicesima posizione.
Doha
Tamberi: "Prestazione da cancellare, non do la colpa al vento"
13/05/2022 A 20:46

Battocletti dopo la gara: "Ho corso contro un muro di vento"

La nostra portacolori sperava di portare a casa qualcosa di più rilevante, come ha ammesso ai microfoni della Rai: “C’erano circa 130 metri sui 400 completamente con vento contro, era come correre contro un muro: è stato molto difficile correre. La stagione è iniziata bene, oggi ho fatto il mio personale: venivo a Doha con altre ambizioni, ma queste tappe aiutano. Devo fare 8:50 come passaggio per i 5000 metri, ci vediamo per le prossime“.
A trionfare è stata la burundese Francine Niyonsaba con la miglior prestazione mondiale stagionale (8:37.70). L’argento olimpico di Rio 2016 sugli 800 metri ha avuto la meglio sulla keniana Faith Kipyegon (8:38.05 per la Campionessa Olimpica dei 1500 metri) e l’australiana Jessica Hull (8:40.97).

Battocletti in finale: rivivi la sua fantastica progessione

Doha
Tortu dopo i primi 200 dell'anno: "Non sono andati male"
13/05/2022 A 20:28
Doha
Il vento tradisce Tamberi al debutto: non va oltre 2.20 m
13/05/2022 A 18:20