Marcell Jacobs, nonostante non stia bene, ha fame di correre. Colpito da un virus intestinale a Nairobi, dove avrebbe dovuto correre i 100m, Jacobs è finito in ospedale, ma fino all'ultimo avrebbe voluto provarci. Lo racconta il suo allenatore, Paolo Camossi, raggiunto da gazzetta.it per una videointervista.
Camossi racconta che cosa è successo: "Le condizioni non sono ottimali, infatti Marcell non si presenterà ai blocchi di partenza qui a Nairobi. In questo momento è sotto osservazione presso un ospedale qui a Nairobi gestito da una onlus italiana. È stata una notte di osservazione, dovremmo riuscire a tornare a casa. Ormai la testa è a Savona il 18 maggio".
Marcell però non voleva arrendersi, nonostante la "mazzata" ricevuta dal suo fisico:
Atletica
Zaynab Dosso vola: 11"19 nei 100, sfiorato il record italiano
9 ORE FA
I classici problemi gastrointestinali portano stanchezza, febbre e dolori alle gambe, quindi è impossibile gareggiare, nonostante lui anche ieri sera tardi, prima di riuscire ad addormentarsi, mi abbia detto 'No Paolo, io voglio correre!'. E purtroppo questa cosa non è successa stavolta.
L'umore non è dei migliori, ma c'è la consapevolezza che finora è stato svolto un buon lavoro: "Delusione? Dispiacere più che delusione. Dispiacere perché il campo partenti è molto buono, le condizioni sono buone e la pista è veloce, ma soprattutto la condizione di Marcell è (e rimarrà) molto buona".

Jacobs, oro mondiale nei 60 m con record europeo: rivivi l'impresa

Atletica
Jacobs torna nei 100 e vince in 10"04: "Speravo meglio"
10 ORE FA
Atletica
LIVE! Jacobs torna sui 100 e vince in 10"04
12 ORE FA