Medaglia d'argento nel lancio del giavellotto, cuore d'oro nella vita di tutti i giorni: la polacca Maria Andrejczyk ha deciso di mettere all'asta la propria medaglia conquistata a Tokyo 2020 per finanziare la causa del piccolo Miloszek, un bambino di otto mesi costretto a volare negli Stati Uniti per sottoporsi a un delicato intervento al cuore. Un enorme gesto di solidarietà da parte di chi sa cosa vuol dire soffrire e avere a che fare con una brutta malattia, considerando che nel 2018 all'atleta polacca era stato diagnosticato un cancro alle ossa. E allora, per Maria è apparso quasi spontaneo sostenere in qualunque modo il piccolo bambino, raccogliendo - grazie alla sua iniziativa - una cifra che si aggira intorno ai 110 mila euro, somma che si va ad aggiungere ai 300 mila già raccolti con le donazioni.

Il messaggio sui social

Tokyo 2020
Ujah confermato positivo: Gran Bretagna perderà l'argento 4x100
IERI A 20:43
"Non mi ci è voluto molto per decidere, è stata la prima raccolta fondi a cui ho partecipato e sapevo che era quella giusta. Per lui metto all'asta la mia medaglia olimpica. Abbiamo anche il supporto di un altro ragazzo Kubus, che purtroppo non ce l'ha fatta: i genitori hanno deciso di inviare dei fondi raccolti per lui a Miloszek".

GIOIE E DOLORI DELL'ATLETICA A TOKYO 2020

Tokyo 2020
Palmisano: "Dopo gli ori di Tokyo ora non dimenticate la marcia"
13/09/2021 A 12:45
Tokyo 2020
Tortu: "Jacobs? La sua esplosione per me è solo uno stimolo"
20/08/2021 A 08:52