Nel weekend del 1-2 maggio si disputeranno le World Relays 2021 di atletica leggera. A Chorzow (Polonia) andranno in scena i cosiddetti Mondiali di staffette, competizione fondamentale perché metterà in palio alcuni pass per le Olimpiadi di Tokyo 2021.
Si tratta della seconda chance a disposizione dei vari quartetti (4×100 e 4×400 maschile e femminile, 4×400 mista), dopo quella avuta ai Mondiali 2019. Cosa dovranno fare le squadre impegnate alle World Relays? Qualificarsi alle finali: questo è il requisito necessario per volare alle Olimpiadi, dunque essere tra le migliori otto compagini.
Tokyo 2020
Usain Bolt: "A Tokyo avrei potuto vincere i 100 metri"
15/11/2021 A 12:33
Queste otto formazioni si uniranno alle otto già ammesse attraverso l’ultima rassegna iridata. Nel caso in cui alcune staffette siano state finaliste sia ai Mondiali 2019 che alle World Relays 2021, allora verrà preso in considerazione il ranking internazionale (basato sui tempi ottenuti tra il 1° gennaio 2019 e il 5 aprile 2020 e il 1° dicembre 2020 e il 29 giugno 2021) per assegnare gli ultimi pass a cinque cerchi.
L’Italia è già qualificata alle Olimpiadi con la 4×100 femminile e la 4×400 maschile. Alle World Relays dunque massima attenzione su 4×100 maschile (con Filippo Tortu e Marcell Jacobs), sulla 4×400 femminile e sulla 4×400 mista, gara al debutto nel panorama a cinque cerchi. La giornata decisiva sarà quella di sabato 1° maggio quando sono previste le batterie, poi domenica spazio alle finali.

Folorunso: "Tokyo? Quando ci penso mi si scalda il cuore"

Tokyo 2020
Jacobs: "Mollai il lungo, ma i 100 m non sono andati male..."
16/10/2021 A 12:31
Tokyo 2020
Mental coach: "Jacobs mi chiamò: non voleva correre la finale"
15/10/2021 A 12:13