La Virtus Bologna targata Segafredo fa le cose in grande, anche al femminile. Dopo la semifinale scudetto raggiunta nell'ultimo campionato, vinto dalla Reyer Venezia in finale contro Schio, il club del patron Massimo Zanetti ha piazzato un doppio colpo in vista della prossima stagione: Cecilia Zandalasini e Lino Lardo, ovvero la stella e il ct della nazionale italiana che a giugno parteciperà agli Europei di Strasburgo e Valencia. Per "Zanda", campione WNBA nel 2017 con le Minnesota Lynx e reduce da 3 anni ad Istanbul col Fenerbahce, ci sarà un contratto di 2 anni con opzione per il terzo, mentre Lardo ha firmato per una stagione con possibilità di estendere il sodalizio.
Queste le parole di Cecilia in conferenza stampa alla Segafredo Arena: "Sono emozionata, sono molto contenta. Ringrazio il patron Zanetti e il direttore Baraldi per l'opportunità, sono molto contenta di essere tornata in Italia e di vestire la maglia della Virtus. Bologna è Basket City, quale altro posto se non questa città per ripartire".
Basket
Schio ko, Reyer Venezia campione d'Italia dopo 75 anni
16/05/2021 A 18:27
Sul recente passato a Istanbul: "L'esperienza all'estero mi hanno aiutata sotto tutti i punti di vista, ho vissuto lontano da casa, con un'altra lingua e un'altra cultura per 3 anni. Sono cresciuta in una squadra con giocatrici di alto livello e che tutti gli hanni puntava sulle Final Four di Eurolega. Penso che il campionato italiano stia crescendo, sia diventato molto competitivo, sono felice di essere tornata e sarà una bella sfida".
Sono molto contenta di essere tornata in Italia e di vestire la maglia della Virtus. Bologna è Basket City
A Bologna Zandalasini troverà un altro grande campione come Marco Belinelli: "Parlato con Belinelli? No, in realtà una volta ho solo provato a imitarlo nel cortile di casa e l'ho taggato su Instagram. Spero di aver modo di conoscerlo meglio e di vederlo tirare, sono molto curiosa".
Poi una riflessione sul movimento femminile: "Io sono una giocatrice di basket, amo il basket e ne guardo tantissimo in televisione. In Italia forse la pallavolo riesce ad appassionare più persone, credo però che il basket femminile stia crescendo e mi auguro di portare sempre più gente a seguirci e a vedere le nostre partite. Sarebbe una grandissima soddisfazione".
Infine una battuta sull'immediato futuro: "Con la Nazionale iniziamo sabato, l'idea sarebbe comunque quella di andare in WNBA e disputare la seconda parte della stagione, ma vedremo dopo gli Europei. Il mio numero è il 24, il numero di Kobe, ce l'ho da quando avevo 15 anni, ci sono molto legata per ovvi motivi".
Sul tema del tifo, un appunto dell'amministratore delegato Luca Baraldi: "Nella prossima stagione faremo incentivi affinchè gli abbonati alla squadra maschile abbiano agevolazioni e siano invogliati a seguire anche la squadra femminile. Vogliamo vincere tutti assieme, c'è bisogno di unità anche dal punto di vista del tifo".
Mentre su Cecilia il patron Zanetti ha aggiunto: "Avendo preso una giocatrice forte come Cecilia, sicuramente allestiremo una squadra per farla rendere al meglio. Nei prossimi giorni sveleremo altre novità. Io considero la squadra femminile, non dico la più importante, ma molto vicino al mio cuore, perchè mia madre giocava a pallacanestro, e perchè in questa città una squadra femminile non ha mai vinto uno scudetto. Sarebbe un fatto storico fare bene con le donne".
Il mio numero è il 24, il numero di Kobe, ce l'ho da quando avevo 15 anni
L'ad Baraldi ha infine svelato un particolare non da poco: la Virtus Bologna nella prossima stagione parteciperà all'Eurocup, come la formazione maschile, ovvero la seconda competizione continentale. "L'altra grande novità è che faremo l'Eurocup, entreremo in Europa anche con la formazione femminile. E poi punteremmo alla finale Scudetto dell'anno prossimo perchè entrambe le finaliste, non solo la vincitrice del campionato, accederà in Eurolega".

Anche la WNBA si ferma: maglie con 7 fori sulla schiena per Blake

WNBA
Awak Kuier n. 2 al Draft WNBA: da Ragusa alle Dallas Wings
16/04/2021 A 09:50
Tokyo 2020
Italia, vittoria sofferta contro la Mongolia nel 3x3 femminile
3 ORE FA