Facile successo per la Nutribullet Treviso. La società biancoblu, al proprio esordio europeo assoluto, batte nel primo turno preliminare di Basketball Champions League i London Lions con il netto punteggio di 89-62. Sei i trevigiani in doppia cifra, con Henry Sims che vola a quota 16 punti in neanche 18 minuti e Giordano Bortolani che ne realizza 13. Dall’altra parte 19 con 5/5 da tre e 2/2 da due di Lorenzo Cugini. Prossimi avversari della squadra allenata da Max Menetti i danesi dei Bakken Bears, l’anno scorso protagonisti di varie ottime partite e indubbiamente con più pedigree a livello continentale. Si giocherà mercoledì sera, ancora in quel PalaVerde che sta ospitando questo che è uno dei quattro tornei che qualificano per la fase a gironi, dove ci sono già Happy Casa Brindisi e Banco di Sardegna Sassari.
Prime fasi equilibrate, con il duo Bortolani-Sims a farsi valere da una parte e Kelley (che piazza un paio di belle stoppate) dall’altra. Il giovane play diventa col tempo grande protagonista: sono sue due importanti triple che contribuiscono al +7 (19-12) trevigiano con annesso time out londinese a 2’01” dalla fine del primo quarto. Serve a poco, perché la Nutribullet continua ad allungare e, con Chillo, trova anche il primo buzzer da ricordare dell’annata continentale: tiro in precario equilibrio dai sei metri, tabellata e 23-12.
Serie A
Connection ad alta quota: Russell alza per la schiacciata di Jones
UN' ORA FA
I padroni di casa continuano a spingere sull’acceleratore: Casarin, e soprattutto Sokolowski, si rivelano rebus difficili da risolvere per la difesa ospite. I Lions, però, cercano di rimanere in partita con tanti Reese e Majauskas, quest’ultimo il più convincente dei suoi fino a questo punto. Trovato un parziale di 0-6, i londinesi costringono Menetti a chiedere il minuto di sospensione, dal quale ne esce un Sims rinvigorito sia in attacco che in difesa. Lo strappo che porta le squadre all’intervallo sul 42-27 è sostanzialmente suo.

Bortolani decolla e schiaccia prima della sirena

Il terzo periodo vede Treviso non dare sostanzialmente spazio alle trame offensive degli inglesi e, contemporaneamente, sfruttare la buona vena tanto di Sims quanto di Sokolowski, mentre anche Akele inizia a mettersi in ritmo. I Lions provano a tenere con Cugini, visto in Italia nelle minors (C Gold con la Virtus Fondi), che inizia a segnare da tre ogni cosa che gli capita in mano. Non basta, però, perché l’ulteriore spinta data da Dimsa spedisce la Nutribullet sul +20, prima dello scambio di triple Cugini-Sokolowski che chiude sul 64-46 i primi 30 minuti.
La partita va dritta nel tempo spazzatura per il tempo che rimane. Chillo, Jones, Bortolani, Sokolowski: partecipano tutti alla festa, con i Lions ormai incapaci di tenere il ritmo di una formazione totalmente superiore. Di Russell è il +30 (82-52) dall’arco con 4′ da giocare, poi Menetti svuota la panchina e così fa anche Macaulay. Finisce 89-62, l’appuntamento è tra due sere ancora nell’impianto di Villorba.
NUTRIBULLET TREVISO-LONDON LIONS 89-62 (23-12, 42-27, 64-46)
NUTRIBULLET TREVISO: Russell* 10, Poser, Faggian, Bortolani* 13, Casarin 4, Chillo 11, Sims* 16, Sokolowski 11, Dimsa* 12, Jones 6, Akele* 6. All. Menetti
LONDON LIONS: Williams-Washburn* 8, Kelley* 6, J. Williams 2, Cugini 19, D. Williams* 5, Teague* 4, Reese 12, Neighbour, Ward-Hibbert, Spencer, Tawiah, Majauskas* 6. All. Macaulay

Il colpo dell'ex: Giordano Bortolani segna la tripla della vittoria a Brescia

Serie A
Highlights: Tortona-Treviso 77-92
3 ORE FA
Serie A
Supercoppa, Highlights: Olimpia Milano-Treviso 108-60
19/09/2021 A 10:14