Ettore Messina sulla panchina della Nazionale azzurra dopo il ciclo olimpico di Tokyo, pronto a guidare l'Italia a Euro 2022 e a fondare le basi del nuovo gruppo per i Giochi del 2024. Vero o falso? L'indiscrezione lanciata ieri mattina (venerdì 12 marzo) dalla Gazzetta dello Sport ha aperto, com'era logico che fosse, un lungo strascico di botta-e-risposta tra i protagonisti coinvolti: interpretando le parole degli interessati, la situazione resta ancora molto fluida, ma, al netto di una concretizzazione (o meno) in futuro, l'idea di un terzo mandato per Ettore Messina sembrerebbe comunque esserci.
Tutto lo sport di Eurosport LIVE, Ondemand e senza pubblicità per un anno intero a metà prezzo!

La replica di Petrucci: "Avrò ben diritto di pensare al futuro?"

Basket
Ettore Messina smentisce: nessun accordo per la panchina azzurra
12/03/2021 A 13:09
D'altronde, Messina fu la prima scelta del presidente FIP, Gianni Petrucci, già in occasione del suo primo mandato (guidò la Nazionale tra il 1992 e il 1997 vincendo l'argento a Euro 1997) e lo è stata in seguito, nel 2016, per gestire il momento più significativo della storia recente del team azzurro, il preolimpico di Torino purtroppo fallito con la sconfitta in finale contro la Croazia. Il rapporto tra i due è molto solido e la stima del presidente mai tramontata, anzi, rinforzata dai risultati raccolti dall'Olimpia Milano in questa stagione sia in campionato (capolista con due vittorie di vantaggio su Brindisi e Virtus Bologna) che in Eurolega (secondo posto). E, con Meo Sacchetti in scadenza al termine del ciclo olimpico di Tokyo (sarà comunque lui a guidare l'Italia in Giappone in caso di qualificazione al torneo preolimpico di Belgrado di fine giugno), pensare al futuro è legittimo.
"Nessuno mi può vietare di pensare che Messina sia il miglior allenatore italiano e uno dei migliori in Europa - ha dichiarato Petrucci parlando alla Gazzetta dello Sport -. Oggi il ct è Meo Sacchetti e il suo contratto scade a settembre. La scelta del prossimo tecnico spetta al presidente federale, e avrò diritto di pensare all'oggi e al domani considerando che nel 2022 ci sarà l'Europeo in Italia?".

Ettore Messina, Head Coach of AX Armani Exchange Milan and Shavon Shields, #31 of AX Armani Exchange Milan in action during the 2020/2021 Turkish Airlines EuroLeague Regular Season Round 24 match between LDLC Asvel Villeurbanne and AX Armani Exchange Mila

Credit Foto Getty Images

La smentita di Petrucci: "Nessun accordo scritto o verbale con Messina"

Petrucci ha però smentito due indiscrezioni riportate dalla scorsa edizione della Gazzetta: il cambio degli assistenti di Meo Sacchetti (out Massimo Maffezzoli e Paolo Conti, dentro Piero Bucchi, Paolo Galbiati e Riccardo Fois ma confermato Lele Molin, storico "secondo" di Messina) non sarebbe stata una scelta imposta dalla Federazione ma maturata dallo stesso coach. E, soprattutto, non esiste, al momento, alcun contratto o accordo verbale già in essere tra la FIP ed Ettore Messina.
"La decisione di cambiare gli assistenti, così come la scelta dei sostituti, è stata di Sacchetti - le parole di Petrucci al Corriere dello Sport -. Rientra nelle sue prerogative e l'abbiamo condivisa. Sono pragmatico e mi attengo alla verità effettuale, quella concreta delle cose. Nessuno può affermare che con Messina ci sia già un accordo o che abbia firmato un contratto".

Ettore Messina, Head Coach of AX Armani Exchange Milan during the 2020/2021 Turkish Airlines EuroLeague match between Valencia Basket and AX Armani Exchange Milan at La Fonteta on November 06, 2020 in Valencia

Credit Foto Getty Images

La posizione di Messina: "Il ter non lo farà nemmeno Amadeus a Sanremo"

E Messina, cosa dice? A poche ore dall'uscita dei rumors, l'attuale tecnico dell'AX Armani Exchange Milano aveva smentito con un secco "non è vero nulla" ("not true at all") rispondendo a una domanda diretta di Theo Papaloukas, leggenda della pallacanestro greca e suo ex-giocatore al CSKA Mosca, su un post Instagram di Eurohoops, partner di Eurolega. E le parole poi aggiunte alla Gazzetta dello Sport non si scostano da questa posizione.
"Il ter non lo farà nemmeno Amadeus a Sanremo. E poi sono impegnatissimo. Con l'Olimpia le cose vanno talmente bene che il presidente Dell'Orco mi ha chiesto di dare una mano in azienda con i vestiti...".

La posizione di Sacchetti: "Vado avanti, ma non parlo"

Chi, per il momento, mantiene un bassissimo profilo, è Meo Sacchetti, calato nella figura del "terzo incomodo" per eccellenza. Dopo aver comunque portato l'Italia al primo posto nel girone di qualificazione agli Europei del 2022 aprendo le porte della Nazionale a una pletora di debuttanti e nuovi prospetti, l'attuale tecnico azzurro si focalizzerà sul preolimpico di Belgrado, a fari spenti. "Certo che vado avanti - ha dichiarato a La Nuova Sardegna -. Non parlo. Mi ha cercato il mondo. Non ho niente da dire".
Al momento, Sacchetti non ha una panchina di club dopo la rottura con la Fortitudo Bologna ed è stato accostato a quella della Openjobmetis Varese, ultima in classifica in compagnia dell'Acqua San Bernardo Cantù: difficile, però, che il matrimonio si possa realmente concretizzare.
Basket
Nazionale: via Sacchetti, torna Ettore Messina dopo Tokyo?
12/03/2021 A 09:31
Basket
Sacchetti guiderà l'Italia a Euro2022: tre motivi per un'ottima scelta
25/09/2021 A 07:28