LeBron James può fare qualsiasi cosa su un campo da basket: fare canestro, con anche tiri impossibili, far vincere la propria squadra, persino far cacciare due tifosi seduti a bordocampo, in primissima fila. La scorsa notte, nel match dei Los Angeles Lakers sul campo degli Indiana Pacers, a 2'29 dal termine del primo tempo supplementare, il Re ha richiamato l'attenzione di uno dei tre arbitri e ha indicato due giovani fan avversari, un ragazzo e una ragazza: immediatamente è arrivato il personale di sicurezza dell'arena di Indianapolis che ha fatto alzare i due giovani e li ha accompagnati fuori. Il motivo? Offese e insulti ben oltre il limite, secondo la ricostruzione di James.
In conferenza stampa King James non ha voluto specificare quanto ha sentito, però ha detto: "C'è differenza tra sostenere e difendere la squadra per cui si fa il tifo, e momenti in cui si va ben oltre il limite. Quando si arriva al punto di sentire un linguaggio deprecabile e vedere gesti osceni, non si può tollerare". I due tifosi di Indiana hanno provato a difendersi e a restare seduti, poi però hanno dovuto alzarsi e mentre uscivano la ragazza si è anche fatta notare prendendo in giro LeBron, mimando un volto disperato e piangente.
Eurolega
Rotazioni, difesa e attacco: i problemi del momento down di Milano
3 ORE FA

LeBron James fa espellere due tifosi dei Pacers, NBA 2021-22

Credit Foto Getty Images

Non è la prima volta che James "litiga" con dei tifosi della prima fila: era successo lo scorso febbraio ad Atlanta quando LeBron ebbe un diverbio con Juliana Carlos, la famosa "Courtiside Karen", poi espulsa assieme al marito e altri due fan, anche perchè non volevano indossare la mascherina anti-covid.

LeBron James: "Diventerò proprietario di una franchigia NBA"

NBA
Le 5 curiosità della notte che vi siete persi
4 ORE FA
NBA
Golden State ferma Phoenix, il derby di Los Angeles è dei Clippers
6 ORE FA