Una partita vinta e persa svariate volte, che si è risolta solo al terzo supplementare. L’Umana Reyer Venezia ha conquistato la prima stagionale della Champions League di basket 2017-2018 contro il Banvit in una partita dalle mille emozioni al Palasport Taliercio.
Il primo e il secondo quarto, chiusi rispettivamente con il parziale di 19-15 e 25-12, sembravano aver messo la partita sui giusti binari per Venezia, con un successo se non scontato quantomeno raggiungibile senza bisogno di fare gli straordinari nella seconda metà di gara. Il terzo quarto è stato lo specchio perfetto di una partita che poteva sembrare ormai decisa, con Venezia che è andata all’ultimo intervallo avanti di 14 lunghezze.
Champions League
Avellino perde a Bonn e saluta la Champions, sarà in Europe Cup con Sassari e Venezia
07/02/2018 ALLE 21:34
L’ultima frazione, invece, da metà in poi è stata a senso unico: da un rassicurante 75-63 grazie alla tripla di Marquez Haynes, la Reyer ha subito un parziale di 16-1, che ha consentito alla squadra turca di passare tre punti avanti tra il gelo del pubblico di casa. Fortunatamente, dopo aver subito questo sorpasso a pochi secondi dal termine, Venezia ha ritrovato la via del canestro con Haynes che ha tolto le castagne dal fuoco ai compagni con una tripla allo scadere che ha assicurato quantomeno i supplementari sull’80-80.
All’overtime le squadre si sono risposte con puntualità, senza che nessuna riuscisse a prendere margine nella prima fase. Dall’87-87, però, Gediminas Orelik ha firmato un parziale di 4-0 con quattro liberi consecutivi mandati a segno, che hanno riportato avanti Venezia nell’ultimo minuto di gioco. Ancora una volta, la Reyer ha allungato le mani sulla partita, ma Thomas da una rimessa con 1.8 secondi sul cronometro ha messo la tripla, subito il fallo e realizzato il libero del 91-91, portando di fatto il Banvit al secondo supplementare.
Anche questi ulteriori 5′ di gioco non hanno determinato una vincitrice, con Biligha che ha realizzato il libero del pareggio (1/2 alla lunetta nell’occasione) a 13” dalla fine, concludendo con successo la rimonta di Venezia, partita dal meno 4 per arrivare a quota 95-95 in un parziale da poche realizzazioni.
Il terzo overtime, in conclusione, ha messo fine allo spettacolo del Taliercio: la Reyer, per la gioia del pubblico presente, ha inserito le marce alte e ha realizzato ben 13 punti, che le hanno permesso di guadagnare sin da subito un buon vantaggio poi amministrato ottimamente, trascinata da Orelik al successo con il punteggio finale di 108-101.
Il già citato Orelik è stato il miglior realizzatore di giornata per Venezia con ben 24 punti a referto, seguito a breve distanza da Haynes, che si è fermato a quota 22. Per il Banvit, 25 di Thomas, che però non sono bastati per la vittoria.

Il tabellino

UMANA REYER VENEZIA – BANVIT 108 – 101 (19-16, 44-28, 64-50, 80-80; 91-91, 95-95)
Venezia: Haynes 22, Peric 12, Johnson 9, Bramos 3, De Nicolas 0, Jenkins 5, Orelik 24, Bolpin 0, Ress 0, Biligha 8, Cerella 6, Watt 19
Banvit: Thomas 25, Kulig 19, Gecim 0, Altintig 2, Senel 0, Akyel 0, Odum 15, Vidmar 13, Oncel 0, Taylor 17, Caloiaro 10, Atar 0
gianluca.santo@oasport.it
Champions League
Reggio cede a Limoges e deve rimandare l’appuntamento con la qualificazione
30/01/2018 ALLE 21:48