Happy Casa Brindisi - Casademont Saragozza 91-93

Bella, ma sfortunata. Sono questi gli aggettivi con cui potremmo riassumere l’Happy Casa Brindisi ammirata al PalaPentassuglia contro la capolista Casademont Saragozza. La squadra di coach Vitucci, già certa dell’eliminazione e perciò con poche motivazioni, rispetta al meglio avversaria e competizione, lottando per 40’ e trovando il k.o. solamente a causa di un buzzer-beater. L’Happy Casa comincia in modo molto concentrato e aggressivo, specie in fase di non possesso, e, pur sbagliando insolitamente qualche tripla aperta, riesce comunque a mantenere la sfida in perfetto equilibrio fino alla metà del 1° quarto (8-8). Tryggvi Hlinason carica di falli la difesa dei padroni di casa, sfruttando l’evidente vantaggio fisico nei pitturati, ma i suoi compagni combinano per un pessimo 4/15 al tiro (0/5 del solo Robin Benzing) e 5 turnovers, permettendo a Brindisi di chiudere la frazione con 2 lunghezze di margine (17-15). Dylan Ennis si scatena in apertura di 2° periodo, piazzando canestri e assist in rapida successione, ma Tyler Stone non vuole essere da meno e piazza giocate fondamentali affinché la formazione di coach Vitucci possa replicare e ritornare in vantaggio (27-26) al 15’ di gioco. Carlos Alocen inizia a deliziare il PalaPentassuglia con assist visionari e così Nemanja Radovic può sfruttare al meglio il pick&roll col compagno, trovando comodi canestri consecutivi. Alessandro Zanelli risponde però con 6 punti in fila e sembra poter lanciare in fuga la Stella del Sud (39-32), prima del ritorno sul parquet di Nicolas Brussino. Saragozza si affida al suo swingman, ma regala troppi liberi agli avversari e così a fine 1° tempo è ancora costretta a rincorrere (46-41).

Serie A
Milano vince a Brindisi e torna al quarto posto, la Virtus Bologna batte Pesaro e fa 7 in fila
01/02/2020 A 21:34

Vedere giocare John Brown vale sempre il prezzo del biglietto!

Ennis si carica sulle spalle l’attacco del Casademont anche in apertura di ripresa, ma Saragozza torna avanti al 12’ di gioco (49-50) grazie ai liberi concessi da Stone (il quale si vede fischiare anche un fallo tecnico per proteste). L’Happy Casa risponde con un parziale di 7-0, propiziato quasi completamente da John Brown, e poi allunga sul massimo vantaggio (+8) coi liberi di Adrian Banks quando mancano 3’ al termine del 3° quarto. Hlinason torna a fare la differenza nel pitturato avversario, chiudendo una bella serie di schiacciate che rilanciano gli ospiti (60-60) e costringono coach Vitucci al timeout. Nel finale di frazione, Brown corona un periodo sontuoso (9 punti nel quarto) e piazza la combo recupero-schiacciata che rimette avanti i biancoblu (64-61). Brindisi ritrova più volte il massimo vantaggio (+8) nei primi possessi dell’ultimo quarto, con Zanelli che trova il season-high per punti realizzati già al 32’ del match (migliorando quanto fatto nella gara d’andata), ma D.J. Seeley (13 punti nel 4° periodo) ha progetti diversi. Il giocatore del Casademont piazza infatti 8 punti (con 2 bombe) in serie e rimette la sfida in sostanziale equilibrio (76-75) a 5’ dalla sirena finale. Gaspardo continua a dominare a rimbalzo e poi si prende anche il lusso di piazzare un potenziale gioco da 3 punti importantissimo. Sutton lo imita e trova un incredibile 3+1, ma dopo un incredibile e concitato finale Ennis realizza il buzzer beater che consegna il successo agli ospiti. Saragozza avrebbe chiuso al 1° posto il Gruppo di Basketball Champions League anche con una sconfitta, a causa del quasi contemporaneo k.o. del Telekom Baskets Bonn sul parquet del PAOK Salonicco (84-103).

Il tabellino

  • Happy Casa Brindisi: Brown 16, Banks 11, Martin n.e., Sutton 18, Zanelli 14, Guido n.e., Gaspardo 12, Campogrande, Thompson n.e., Cattapan n.e., Stone 14, Ikangi 6. All. Vitucci
  • Casademont Saragozza: Barreiro 4, Seeley 16, Brussino 12, Radovic 14, Alocen 7, Vazquez, Benzing 11, San Miguel 1, Krejci 1, Ennis 13, Hlinason 14, Garcia n.e. All. Fisac.

L'Happy Casa Brindisi ha concluso il suo cammino in Basketball Champions League. La "Stella del Sud" tornerà così sui parquet domenica 9 febbraio, per il lunch-match di campionato della Vitrifrigo Arena contro la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. La sfida sarà trasmessa su Eurosport Player dalle ore 11:54 (palla a due ore 12:00).

Highlights: Happy Casa Brindisi-Casademont Saragozza 91-93

Champions League
Brindisi eliminata dal Falco Szombathely, Sassari centra il 10° successo e svetta nel Gruppo A
28/01/2020 A 18:54
Serie A
Highlights: Venezia-Brindisi 75-67
27/09/2020 A 20:58