L’Happy Casa Brindisi non riesce a espugnare il parquet dell’Hapoel Unet-Credit Holon, dovendo così rimandare la qualificazione alle Final Eight. Dopo una vera e propria battaglia, il club israeliano deve ringraziare la vecchia volpe Guy Pnini per il successo (81-79) e il 1° posto matematico nel Gruppo I. Per la Stella del Sud diventa così fondamentale la trasferta di martedì 6 aprile sul parquet del Pinar Karsiyaka: i biancoblu si qualificherebbero con una vittoria o con una sconfitta con meno di 4 punti di scarto. Brindisi non approccia nel migliore dei modi la sfida, concedendo molte triple aperte ai padroni di casa e incappando in troppe palle perse. L’Hapoel non sfrutta neanche lontanamente le occasioni concesse, tirando 1/7 con un C.J. Harris fin troppo solista, e incassa uno 0-9 che vale il primo tentativo di fuga brindisino (3-9 a metà 1° quarto). Darius Thompson commette però 3 falli personali in rapida successione e sostanzialmente si auto-estromette dal match, ma i problemi per l’Happy Casa non finiscono lì. La squadra di coach Vitucci soffre tremendamente a rimbalzo, concedendo tantissimi extra-possessi ai padroni di casa per la nuova parità (11-11), ma anche tiri liberi a profusione, non pagando però dazio (13-16 a fine 1° quarto).
L’Unet-Credit non segna praticamente mai, arrivando a un 3/23 su azione che non è spiegabile solamente alla luce del gran lavoro difensivo degli ospiti (specie considerando la serie di airball). Brindisi non sfrutta però appieno i 7’ di abulia offensiva del club israeliano, piazzando solo uno 0-8 di parziale per il massimo vantaggio al 17’ (13-24). Harris spara due bombe consecutive e tenta di caricarsi sulle spalle tutto l’attacco giallo-viola, per un 8-0 che sembra riaprire completamente la sfida, almeno finché Mattia Udom non decide di salire in cattedra. Perfetto a cronometro fermo, l’ex-Verona ne segna 7 consecutivi nel finale di 1° tempo, per il 20-25 a metà gara. Raphael Gaspardo è un mastino difensivo, capace di contenere qualsiasi penetrazione avversaria, ma la Stella del Sud regala tantissimi punti da secondo possesso e perde Joshua Bostic, il quale commette 3 falli in meno di 90 secondi (4° personale). Thompson decide che è allora arrivato il momento di mettere a ferro e fuoco la difesa casalinga, con le penetrazioni che ormai l’hanno reso celebre su tutti i parquet, e risponde colpo su colpo alle giocate di Chris Johnson (42-42 al 27’).
Basketball Champions League
L'urna ha deciso: ecco le avversarie di Sassari, Brindisi e Treviso
07/07/2021 A 11:14
L’antisportivo fischiato a Miles risveglia l’attacco biancoblu, ma solo per un momento. Pnini trascina l’Hapoel a un 3° quarto da 27 punti segnati (25 nella prima metà di gara) e al nuovo vantaggio (52-49) al 30’, dopo un break finale di 10-2. Coach Vitucci si adatta al quintetto piccolo dei padroni di casa, schierando Derek Willis da 5 e Mattia Udom da 4, con quest’ultimo che lo ripaga con due schiacciate consecutive per il 54-55 al 33’. Bostic si sblocca su azione dopo 36’ e un incredibile 0/6 al tiro, ma Harris (10 nel 4° quarto) rimane un problema insoluto per la difesa brindisina e, con l’aiuto di Johnson, firma il +5 (65-60) a meno di 3’ dalla sirena. Thompson si galvanizza e spara 2 triplone consecutive, ma sono i liberi di capitan Alessandro Zanelli a valere l’overtime (72-72). I padroni di casa continuano a dominare a rimbalzo offensivo, andando costantemente in lunetta, ma Thompson non fa sconti e trova una tripla spettacolare che sembra forzare un altro supplementare (79-79). A meno di 2’’ dalla sirena, Pnini inventa però la rimessa perfetta, liberando Maxime De Zeeuw (fin lì uno dei peggiori in campo) per il layup che vale la vittoria. Harris MVP (24), 15+7 rimbalzi per Johnson. A Brindisi non bastano i 23 e 4 assist di Thompson.

HAPOEL UNET-CREDIT HOLON - HAPPY CASA BRINDISI 81-79 d.t.s.

  • Hapoel: Workman 2, Johnson 15, Zach n.e., Bourdillon, Brandwein, Pnini 13, Harris 24, De Zeeuw 5, Zedek , Fogleman n.e., McGee 12, Miles 10. All. Dedas.
  • Brindisi: Bostic 6, Krubally 4, Zanelli 5, Visconti 4, Gaspardo 10, Thompson 23, Cattapan n.e., Udom 11, Bell 3, Perkins 9, Willis 4. All. Vitucci.
* * *

RIGUARDA HAPOEL HOLON-BRINDISI IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Hapoel Holon - Happy Casa Brindisi

00:00:00

Replica
Basketball Champions League
Tre italiane in Champions: Sassari e Brindisi ai gironi, Treviso ai preliminari
25/06/2021 A 12:20
Serie A
Brindisi si arrende, la Virtus torna in finale dopo 14 anni
02/06/2021 A 19:06