Iberostar Tenerife - Banco di Sardegna Sassari 115-85

Pesantissimo k.o. per il Banco di Sardegna alle Canarie. L'Iberostar Tenerife vince infatti con uno scarto di 30 punti e ribalta la differenza canestri nello scontro diretto, mettendo in cassaforte la qualificazione ai Play-Offs. Per Sassari chance di avanzare alla fase successiva ancora intatte e destino comunque tra le proprie mani. Basterà un successo a Istanbul, contro il Galatasaray, mercoledì 20 gennaio (palla a due alle ore 18:00, diretta su Eurosport Player). Inizio decisamente buono della Dinamo, che non solo costringe i padroni di casa a 3 turnovers consecutivi, bensì piazza anche uno 0-7 in cui Jason Burnell è assoluto protagonista. Fran Guerra (10 nel 1° quarto, già season high) è l’unico giocatore di Tenerife che riesce a mettere in difficoltà la difesa biancoblu, subendo anche quei falli che fanno esaurire a Sassari il bonus squadra dopo 3 minuti e mezzo. L’Iberostar confeziona così un 27-5 di contro-break e al 9’ è avanti di 15 lunghezze (27-12), dimostrando di aver ritrovato una meravigliosa coralità offensiva. Le perse continuano a limitare molto l’attacco ospite, che perde anche Jack Devecchi per un brutto infortunio al ginocchio sinistro. Filip Kruslin diventa allora principale bocca da fuoco biancoblu e, insieme a Miro Bilan, confeziona uno 0-5 che sembra risvegliare la squadra di coach Pozzecco (36-26). La difesa a zona 2-3 e il gioco in velocità, con Bilan sublime rifinitore come sempre, propiziano un altro parziale (0-10) e il provvisorio -3 (39-36) a metà 2° quarto. I rimbalzi offensivi e i tiri liberi tengono avanti Tenerife a metà gara (50-43), ma Sassari è brava a chiudere il pitturato e concedere agli avversari solo triple che pagano pochissimi dividendi (1/8 nel 2° quarto).
Stefano Gentile è indiavolato in apertura di ripresa, ma Bruno Fitipaldo gli risponde colpo su colpo e con le triple spinge i padroni di casa sul nuovo +9 (63-54) a metà 3° quarto. Difensivamente il Banco di Sardegna concede però troppe triple aperte e anche libere linee di penetrazione ai playmaker avversari. Sono sostanzialmente tiri ad altissima percentuale, che valgono il 70-57 al 27’ del match. Marco Spissu si sblocca al 28’ con una tripla, dopo le enormi difficoltà avute anche nel creare per i compagni (emblematico, pensando che Spissu era il miglior assistman della BCL prima di questa sera), ma Tenerife ha molti più possessi a disposizione e vola sul +15 a 10’ dalla fine. I possessi maturano ovviamente per i rimbalzi offensivi garantiti dalla coppia Cavanaugh-Shermadini, che spadroneggia nel pitturato biancoblu. L’ennesima bomba di Sasu Salin e il solito lavoro di Shermadini valgono il provvisorio massimo vantaggio (96-71) per la squadra di coach Vidorreta al 34’. La sfida è sostanzialmente chiusa già da tanti minuti, ma la Dinamo crolla ulteriormente e concede agli avversari di ribaltare la differenza canestri (Sassari aveva vinto 92-72 l’andata) e di realizzare la miglior prova offensiva stagionale, con numeri impressionanti sia dei singoli (7 giocatori in doppia cifra), sia di squadra (70% da 2, 30/32 ai liberi).
Serie A
Supercoppa, Highlights: Brindisi-Sassari 76-66
18/09/2021 A 16:24

Il tabellino

  • Tenerife: Fitipaldo 16, Huertas 15, Salin 14, Diez, Rodriguez 10, Shermadini 19, Butterfield 7, Lopez, Cavanaugh 16, Guerra 16, Doornekamp 2, Brnovic n.e. All. Vidorreta.
  • Sassari: Spissu 6, Bilan 24, Treier 3, Kruslin 12, Devecchi, Katic 2, Re n.e., Burnell 15, Bendzius 2, Gandini n.e., Gentile 9, Tillman 12. All. Pozzecco.

RIVIVI IBEROSTAR TENERIFE-BANCO DI SARDEGNA SASSARI IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Premium
Basket

Iberostar Tenerife - Banco di Sardegna Sassari

02:08:41

Replica
Serie A
Sassari lotta ma Brindisi ha più benzina e vola in semifinale
18/09/2021 A 15:11
Serie A
Gran giocata lungo-lungo: Burnell per la schiacciata di Bendzius
18/09/2021 A 13:58