Playoff, eccoci qui. Come l'anno scorso, prima che la pandemia spazzasse via tutto. Anzi, meglio dell'anno scorso, perché la Virtus stacca il biglietto con un percorso netto, 14-0, che ricorda tanto quello del Lokomotiv Kuban di tre stagioni fa, autentico schiacciasassi capace di presentarsi alle finali senza sconfitte. Chiaro, la speranza è che l'esito sia poi differente (quel Loko perse contro il Darussafaka...), ma ci sarà tempo e modo per pensarci.
Quella che sulla carta poteva sembrare una partita abbordabile dopo la larga vittoria della scorsa settimana (87-65), si rivela, in realtà, più trappola del previsto. Rigenerato dal cambio in panchina (Dejan Milojevic al posto di Petar Mijovic, salutato proprio dopo il pesante ko di Bologna), il Buducnost morde in un primo tempo giocato con grinta, intensità e buona qualità offensiva, cinico nel punire un approccio della Virtus più blando del consueto, specialmente nella metacampo difensiva. Lo spartito muta a cavallo dei due quarti centrali, dove, ispirata dalla coppia Teodosic-Markovic e indurita dalla fisicità di Kyle Weems, Bologna piazza due grossi parziali in chiusura di primo tempo (dal 43-37 al 47-53) e in avvio di ripresa (dal 47-53 al 51-62) che, fusi assieme, si traducono in un violentissimo 8-25. Presa in mano l'inerzia della partita, la Virtus stritola con la ritrovata forza difensiva l'ultima speranza tenuta faticosamente in vita da Justin Cobbs (il migliore tra gli avversari con 17 punti e 8 assist), allarga la forbice toccando anche il +15 (67-82) grazie al solido contributo della panchina e amministra il finale archiviando una serata da season-high eguagliato in coppa per produzione offensiva (arrivarono 99 punti anche nel successo contro Bourg di due settimane fa).
Serie A
Hunter è mostruoso, la Virtus Bologna sbanca Cremona 88-75
30/01/2021 A 20:59
L'MVP di serata è fin troppo facile da indicare, quasi banale. Milos Teodosic scrive 26 punti (seconda miglior prestazione stagionale in Eurocup dopo i 29 realizzati a Kuban), partendo forte e cambiando ulteriormente marcia alla metà del secondo periodo, quando il -6 toccato dalla Virtus fa scattare qualche allarme di troppo nel suo cervello. Da quel momento in poi, sarà totalmente immarcabile in qualsiasi situazione. Altrettanto determinante nella gestione di un attacco spumeggiante è Stefan Markovic, protagonista di una classica serata all-around da 7 punti, 7 rimbalzi, 3 recuperi e 13 assist, uno in meno del suo career-high in Eurocup. Solidissimo Kyle Weems (14 punti, 3 recuperi), scintilla che convince la Virtus a cambiare atteggiamento difensivo nella ripresa, fattore determinante per il successo, ma è importante, in linea più generale, l'intero apporto della panchina, gruppo azzurro compreso.
Awudu Abass (9 punti senza errori al tiro) convince per intensità e personalità su entrambe le metacampo, Amar Alibegovic (8 punti, 4 rimbalzi) è presente in vernice e apre il campo con due triple importanti nel terzo periodo, e Amedeo Tessitori fornisce enorme quantità nel secondo quarto, tenendo accesa la Virtus con i suoi canestri (6 punti, 3/3) nel momento più complicato. La nota stonata è l'uscita dal campo zoppicante di Marco Belinelli, ricaduto male dopo un tentativo infruttuoso di schiacciata alla metà del secondo periodo, dopo poco meno di 7 minuti d'azione: da valutare l'entità dell'infortunio anche e soprattutto in vista delle Final Eight di Coppa Italia, in programma da giovedì 11 a domenica 14 febbraio al Forum di Assago.

Buducnost Voli Podgorica-Virtus Segafredo Bologna 89-99

  • Buducnost: Cobbs 17, Zugic 9, Ejim 16, D. Nikolic 8, Reed 16; Ivanovic 14, Sehovic 5, Mitrovic, Della Valle, Z. Nikolic 4. N.e.: Popovic, Apic. All.: Milojevic.
  • Virtus Bologna: Teodosic 26, Markovic 7, Weems 14, Ricci 4, Gamble 10; Tessitori 6, Abass 9, Alibegovic 8, Adams 7, Belinelli 2, Hunter 6. N.e.: Deri. All.: Djordjevic.
* * *

Riguarda Buducnost Voli Podgorica-Virtus Segafredo Bologna in VOD (Contenuto Premium)

Premium
Basket

Buducnost - Segafredo Virtus Bologna

02:02:35

Replica
EuroCup
La Virtus travolge il Buducnost, Trento si arrende al Boulogne
26/01/2021 A 20:18
Serie A
Forte e compatta: Sergio Scariolo ha già preso in mano la Virtus Bologna
7 ORE FA