Segafredo Virtus Bologna - Lietkabelis 82-73

A cura di Davide Fumagalli. Vittoria netta per la Segafredo Virtus Bologna che si aggiudica per 82-73 il match col Lietkabelis, recupero della 6a giornata, resta imbattuta (7-0) e blinda ancora di più il primo posto nel girone C. La squadra di Sasha Djordjevic, ferma da mercoledì scorso quando vinse a Krasnodar col Lokomotiv Kuban (rinviate per Covid le gare con Reggio Emilia e Andorra), resta sempre in controllo della gara coi lituani e bastano un paio di fiammate per chiudere il discorso: il migliore è Weems con 14 punti, Tessitori e Ricci ne aggiungono 11, mentre Teodosic chiude con 5 e 3 assist in 22'. Bologna vanta un ottimo 57% al tiro da due e piazza ben 26 assist a fronte di 17 palle perse (17 assist e 18 perse per i lituani). Il Lietkabelis fa quel che può, a tratti gioca una pallacanestro apprezzabile ma non può evitare il sesto ko in 7 partite: non bastano i 27 punti di un mai domo Vinales e gli 11 con 12 rimbalzi di Lipkevicius.

Serie A
Belinelli: "Alla Virtus per vincere. Giocare con Teodosic sarà unico"
4 ORE FA

E’ arrivato il Black Friday su Eurosport! Accedi alla nostra incredibile offerta e goditi tutti gli eventi di basket nel 2021 scontati del 50% sul prezzo annuale!

Assist al laser di Teodosic per la tripla di Ricci

Alla Segafredo Arena la Virtus prova subito ad allungare sul 18-11 con due canestri di Weems, poi la bomba di Teodosic vale il 21-15 che diventa 21-17 alla prima pausa. Nel secondo quarto Alibegovic e Hunter firmano il +9, poi Josh Adams infila la bomba, subisce il fallo e completa il gioco da 4 punti per il +13 sul 37-24. A quel punto la squadra di Djordjevic si rilassa, il Lietkabelis risponde e chiude il primo tempo a -3 sul 37-34 con la tripla sulla sirena di Paulius Valinskas. Nella ripresa la Segafredo torna a macinare gioco, Teodosic sforna un assist clamoroso per la tripla di Ricci, poi Pajola imita il serbo servendo Gamble per la schiacciata del 55-37. I lituani non mollano ma Adams mette la tripla del 65-46 del 30', poi in avvio di quarto quarto la Virtus tocca il +21 con Gamble sul 70-49.

Pajola con l'assist "alla Teodosic" per Gamble

Ancora una volta Bologna fa l'errore di spegnere il motore, Vinales prende fuoco a riporta il Lietkabelis fino a -10; il divario però non si riduce oltre, Alibegovic replica con la tripla del 77-64, poi la Virtus sigilla il risultato coi tiri liberi. Ora per la Virtus arriva il derby di Bologna domenica alle 18 contro la Fortitudo (diretta Eurosport Player)mentre in Eurocup tornerà in campo per il Round 9 mercoledì 9 dicembre in casa del Monaco, dopo la finestra dedicata alla nazionale per le qualificazioni a Eurobasket 2021.

  • Virtus Bologna: Tessitori 11, Deri n.e., Pajola 6, Alibegovic 7, Markovic 3, Ricci 11, Adams 8, Hunter 8, Weems 14, Nikolic 0, Teodosic 5, Gamble 9. All. Djordjevic
  • Lietkabelis: Vinales 27, Normantas 5, Vaiciunas n.e., Lipkevicius 11, Poska 5, Maldunas 6, Venskus 3, Barnies 2, P. Valinskas 8, M.Valinskas 6. All. Canak.

Highlights: Virtus Bologna-Lietkabelis 82-73

* * *

Germani Brescia – Buducnost VOLI Podgorica 66-75

Di Marco Arcari. Non trova pace la Germani Brescia, che incassa il k.o. casalingo contro il Buducnost VOLI Podgorica e viene così estromessa dalla possibilità di qualificazione alle Top 16. Non trova nemmeno continuità, neanche in termini di prestazione, la vittoria ottenuta 2 giorni fa contro il Mornar Bar. Assenze importanti tra le file del Buducnost, con Petar Popovic e Willie Reed out per problemi fisici, ma anche senza Amedeo Della Valle (che potrà ritornare a giocare in EuroCup solo dalla prossima fase, avendo iniziato la competizione con la maglia di Gran Canaria). Le rotazioni ospiti si riducono ulteriormente in soli 2’, dal momento che Danilo Nikolic commette 2 falli consecutivi su T.J. Cline ed è costretto ad abbandonare il parquet. Christian Burns continua a essere un fattore in attacco, come già successo contro Trento e Mornar Bar, e a metà 1° quarto Brescia è avanti (12-5), sfruttando bene il gioco in post spalle a canestro e i ribaltamenti di lato di Cline, ma anche il gioco corale in transizione. Gli ospiti beneficiano ampiamente dell’ingresso sul parquet di Nikola Ivanovic, ricucendo però solo in parte le distanze (21-17 al 10') a causa del bellissimo assist di Luca Vitali, capace di liberare Burns per un comodo buzzer.

Assist no-look spettacolare di Luca Vitali contro il Buducnost

Zoran Nikolic diventa il go-to-guy del club di Podgorica, segnando in 5’ più punti di quanti ne avesse segnati in tutto il resto della competizione (8 contro 7) e tenendo a stretto contatto i suoi (27-25 al 14’ di gioco). I canestri della coppia Crawford-Kalinoski vanificano il gran lavoro a rimbalzo offensivo dei lunghi del Buducnost e ridanno il provvisorio massimo vantaggio alla Germani (+7) in diverse occasioni. Ci pensa però Andrea Ancellotti ad ampliare ulteriormente, seppur di poco, le distanze (40-31), proprio in chiusura di 1° tempo. Il -9 è una manna dal cielo per il Buducnost, considerando la differente qualità di pallacanestro espressa dalle due squadre, e nell’economia del match ha un peso fondamentale l’11/14 a cronometro fermo degli ospiti. Brescia si mangia, letteralmente, troppi canestri in apertura di ripresa e non segna su azione per oltre 6 minuti. Il Buducnost ringrazia, realizza un parziale di 0-13 e sorpassa i padroni di casa (41-44 al 26’). Drew Crawford sblocca finalmente la squadra di coach Esposito, ma la Germani ha ormai perso l’inerzia. A fine 3° quarto, complice la gran regia di Ivanovic e le triple delle ali, la formazione di coach Mijovic è avanti di 6 lunghezze (47-53).

Gli ospiti toccano anche la doppia cifra di vantaggio (47-57) e sentono di avere il match in pugno. Brescia concede davvero penetrazioni troppo facili e crolla sul -13 (53-66) a metà dell’ultimo quarto, nonostante la coppia Crawford-Ristic tenti di ridare un senso all’ultimo quarto di gioco. Il parziale della ripresa, fino al canestro di Ivanovic che chiude sostanzialmente la sfida a 3’ dalla sirena, è 17-40 e testimonia, ancora una volta, le incapacità dei biancoblu di incassare parziali importanti, specie nel 3° quarto. Ivanovic MVP (15 punti e 5 assist), ma ottima prova anche di Melvin Ejim (18 e 8 rimbalzi).

  • Brescia: Cline 2, Vitali, Parrillo, Chery 9, Bortolani 5, Ristic 10, Crawford 15, Burns 8, Kalinoski 9, Moss, Sacchetti 4, Ancellotti 4. All. Esposito.
  • Podgorica: Cobbs 16, Ivanovic 15, Ejim 18, Sehovic 3, D. Nikolic 8, Apic 3, Mitrovic, Z. Nikolic 11, Kojicic n.e., Zugic 1. All. Mijovic.

Highlights: Brescia-Buducnost 66-75

* * *

RIVIVI VIRTUS-LIETKABELIS IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Segafredo Virtus Bologna - Lietkabelis

Eurocup | 6a giornata

02:10:01

Replica
Serie A
Belinelli alla Virtus: 5 domande su un colpo da sogno
26/11/2020 A 18:16
Serie A
Da Pajola a Teodosic, le 5 verità del derby di Bologna
23/11/2020 A 13:34