Boulogne Metropolitans 92 - Dolomiti Energia Trento 92-86 d.1t.s.

Di Marco Arcari. Incredibile Dolomiti Energia Trento! La squadra di coach Brienza guida a lungo la sfida contro il Boulogne Metropolitans 92, trovando anche buoni margini (+12 nel 1° tempo, +9 nel 3° quarto) ma, complici 2 impensabili errori di Kelvin Martin, regala letteralmente il successo al club francese, che ora ha più di un piede nei Quarti di finale (stante il record di 3-0). L’Aquila non riesce così a dare continuità alla vittoria ottenuta mercoledì scorso contro il Lokomotiv Kuban, ma grande merito va anche alla squadra di coach Zdovc, falcidiata dalle assenze e dal mercato, ma comunque capace di non chinare mai la testa definitivamente. Boulogne prova a prendere fin da subito le redini del match con un 7-0 in meno di 3’, ma Trento quando si sblocca è devastante. Contro-break di 0-14, con Luke Maye e JaCorey Williams sugli scudi, e inerzia completamente ribaltata, a tutto favore della squadra allenata da Nicola Brienza (7-16 all’8’). I bianconeri dominano a rimbalzo, specie offensivo, e chiudono il 1° quarto ancor più in crescendo (9-21), con Martin lestissimo a riciclare un possesso dalla spazzatura e bruciare la sirena per il +12. La difesa della Dolomiti sfida al tiro i padroni di casa e la scelta paga ottimi dividendi: al 13’ la squadra di coach Zdovc è 2/9 da oltre l’arco dei 6.75. Il problema, per gli ospiti, è però la fase di possesso, dal momento che l’attacco (6 turnovers nella frazione) è tenuto in piedi solamente dal giovane Maximilian Ladurner, l’unico giocatore dell’Aquila capace di segnare nei primi 5’ del 2° quarto (20-25). Il match si trasforma in un bel duello a distanza tra Maxime Roos e Williams, ma Maye fa da terzo incomodo rimanendo go-to-guy della Dolomiti Energia. Nel finale di 1° tempo, il Boulogne Metropolitans trova però la bomba di David Michineau, che brucia la sirena e ricuce ulteriormente le distanze (34-35).

Coppa Italia
Highlights: Virtus Bologna-Reyer Venezia 82-89
11/02/2021 A 21:55

Perfetto gioco a due tra Gary Browne e JaCorey Williams

Dopo oltre 17’ i padroni di casa ritrovano il vantaggio e lo fanno con la bomba di Lahaou Konate in apertura di ripresa. Martin risponde però con 6 punti consecutivi e Maye corona un break di 2-13 per la nuova fuga bianconera (39-48 al 24’), che costringe coach Zdovc al timeout tattico. Maye continua a martellare e sembra inarrestabile, ma le palle perse ritornano a limitare tantissimo l’attacco di Trento. Vitalis Chikoko (ex-Reggio Emilia e Verona) lavora bene nel pitturato avversario, anche e soprattutto a rimbalzo offensivo, e tiene così in scia il Boulogne fino a fine 3° quarto (53-57). Michineau stravince il duello a distanza con Gary Browne – quest’ultimo mai capace di creare qualcosa, per sé o per i compagni – e spara la bomba del nuovo vantaggio casalingo (61-59 al 32’), coronando un parziale di 8-2 da inizio 4° periodo. La gara si trasforma in un continuo e bel botta e risposta, con Archie Goodwin (10 nella frazione) che si cala perfettamente nel ruolo di go-to-guy dei padroni di casa. Nel finale la Dolomiti Energia sembra prendere nuovamente in mano le redini della sfida (+3 a 10’’ dalla sirena), ma Martin, con una clamorosa ingenuità, regala 2’’ e possesso agli avversari. Sulla rimessa riesce a fare perfino peggio, non spendendo fallo su Anthony Brown, il quale ringrazia, si alza e spara la bomba che manda il match all’overtime (80-80). Nel supplementare la squadra di coach Brienza dimostra di aver finito la benzina, mentre Michineau suggella una prova sontuosa (23) con un tap-in schiacciato che manda tanti effetti speciali prima dei titoli di coda.

  • Metropolitans: Stoll, Konate 3, Michineau 23, Roos 8, Sako 3, Pinault 6, Goodwin 21, Brown 19, Chikoko 9, Halilovic n.e. All. Zdovc.
  • Trento: Martin 11, Pascolo, Conti n.e., Browne 5, Forray 7, Sanders 6, Mezzanotte n.e., Morgan 8, Williams 21, Ladurner 6, Maye 22. All. Brienza.

Highlights: Boulogne-Trento 92-86 d.t.s.

* * *

Virtus Segafredo Bologna - Buducnost VOLI Podgorica 87-65

Di Davide Fumagalli. Tre su tre nelle Top 16 per la Segafredo Virtus Bologna che supera agevolmente 87-65 il Buducnost e resta imbattuta in Eurocup, considerando anche il 10 su 10 della prima fase. La squadra di Sasha Djordjevic riscatta immediatamente il ko casalingo di sabato scorso in campionato con Brescia e mette un'ipoteca sul passaggio ai quarti di finale: gara sempre in controllo, tirando con percentuali molto alte (59% da due, 12 su 26 da tre), prevalendo a rimbalzo (30 a 24) e smazzando la bellezza di 30 assist, un numero assurdo unito però a 18 palle perse. Il top scorer è Marco Belinelli, 21 punti, bene Hunter con 13 e Ricci con 11 punti, mentre Teodosic e Markovic si limitano a distribuire e chiudono con 10 e 7 assist rispettivamente. Per il Buducnost, mai in partita, arriva il secondo ko nelle Top 16: spicca Cobbs con 15 punti, sono 12 per Amedeo Della Valle con due triple.

Belinelli "ballerino" con l'assist per Vince Hunter

Il match della Segafredo Arena vede la Virtus cambiare marcia dopo l'8-8 dell'ex veneziano Ejim: parziale di 13-0 firmato da Belinelli e Ricci, e vantaggio sul 26-14 a fine primo quarto con 5 su 8 dall'arco. Nel secondo periodo le bombe di Alibegovic e Abass valgono il +18 (32-14), poi il Buducnost riesce a reagire, risale fino a -13 ma perde Ejim, espulso per il secondo fallo tecnico per proteste. La squadra di Djordjevic rimette così il piede sull'acceleratore e Alibegovic segna dalla media a fil di sirena per il 48-28 con cui si torna negli spogliatoio.

Marco Belinelli segna 21 punti contro il Buducnost

Nella ripresa la gara resta saldamente in mano a Bologna, i montenegrini tornano anche a -13 con le triple di Cobbs e Della Valle (51-38), ma la Virtus non concede spazi alla rimonta, stringe subito le maglie in difesa e scappa coi canestri di Ricci e Hunter, poi Adams insacca due triple in fila per il nuovo +20 sul 65-45. Gli ultimi 10' sono poco più di un allenamento, nel finale Belinelli aggiusta le sue cifre, insacca una tripla e poi realizza altri due canestri su altrettanti assist di Teodosic per il definitivo 87-65.

Le due squadre si ritroveranno di fronte mercoledì prossimo, 3 febbraio, per la quarta giornata del gruppo G a Podgorica (ore 19), mentre in campionato la Segafredo giocherà sabato sera alle ore 20 nell'anticipo del PalaRadi contro la Vanoli Cremona.

  • Virtus: Alibegovic 10, Hunter 13, Adams 6, Markovic, Weems 10, Ricci 11, Abass 3, Deri ne, Gamble 2, Belinelli 21, Teodosic 8. All. Djordjevic.
  • Buducnost: Coobs 15, Ivanovic 5, Ejim 5, Sehovic 2, Nikolic D. 3, Apic 1, Mitrovic 3, Della Valle 12 , Nikolic Z. 2, Popovic 7, Reed 4, Zugic 6. All. Mijovic.

Highlights: Virtus Bologna-Buducnost 87-65

* * *

RIVIVI BOULOGNE METROPOLITANS 92-DOLOMITI ENERGIA TRENTO IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Boulogne-Levallois - Dolomiti Energia Trentino

Eurocup - Top 16 | 3a giornata

02:28:19

Replica

* * *

RIVIVI VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-BUDUCNOST VOLI PODGORICA IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Segafredo Virtus Bologna - Buducnost

Eurocup - Top 16 | 3a giornata

02:07:29

Replica

* * *

Coppa Italia
Vince Hunter sbuca dal nulla e inchioda sull'assist di Abass
11/02/2021 A 20:38
Coppa Italia
Djordjevic: "Adesso in trasferta sei solo tu, è più facile vincere"
10/02/2021 A 18:47