L'Eurocup è il grande obiettivo della Segafredo Virtus Bologna perchè vincere la competizione significherebbe "salire" in Eurolega. La squadra di Sasha Djordjevic è stata perfetta nella prima fase, 10 vinte in 10 gare, e Milos Teodosic è stato eletto MVP della regular season, come nella passata stagione, quella poi interrotta dalla pandemia. Proprio il serbo ha parlato al sito ufficiale dell'Eurocup alla vigilia del via delle Top 16 toccando vari temi, fra cui il possibile ritorno in Eurolega: "Il club sta crescendo ed ogni anno questa crescita è certificata dagli investimenti importanti della Proprietà. E' un obiettivo che si raggiunge step by step, lavorando ogni giorno".

Milos parla anche del ritorno a giocare dopo lo stop per la pandemia, prima del quale al Virtus era in corsa su tutti i fronti: "L'ultima partita giocata risaliva al 5 marzo e siamo tornati in palestra i primi giorni di agosto. A nessuno di noi era capitato di stare per così tanto tempo lontano dal campo, eravamo davvero felici di tornare a fare ciò che più amiamo e lo si poteva leggere negli occhi di tutti i miei compagni. Prima della interruzione eravamo in corsa per EuroCup e campionato, sicuramente un po’ di amarezza per quello che poteva essere è rimasta in tutti noi. Ma è inutile pensarci. Pensiamo al presente e alla prossima partita che è sempre quella più importante".

Serie A
Show-time Virtus: Markovic dietro-schiena, Gamble va a schiacciare
UN' ORA FA

Milos Teodosic in versione MVP: 29 punti contro il Kuban

A proposito di "prossima partita", la Segafredo esordirà mercoledì nelle Top 16 in casa col Cedevita Olimpia Lubiana, il serbo parla di questo e delle favorite al successo finale: "In questa fase della competizione ogni partita conta di più e dovremo essere bravi ad evitare passi falsi. Chiunque abbia ottenuto l'accesso alle Top 16, ha dimostrato di valere questo livello. Dovremo essere molto bravi a non concedere spazio agli avversari. Le favorite al titolo? Joventut Badalona, Unicaja Malaga e UNICS Kazan".

Belinelli è un grande acquisto per tutto il movimento cestistico europeo. Abbiamo appena iniziato a giocare insieme, aspettate ancora un pochino e poi vedrete

Nelle Top 16 la Virtus potrà contare su un grande innesto come Marco Belinelli, ex NBA con Spurs, Bulls e 76ers tra le altre, un giocatore di cui Teodosic tesse le lodi: "Le qualità di Marco non si discutono, rappresenta un grande acquisto, non solo per la Segafredo ma per tutto il movimento cestistico europeo. Abbiamo appena iniziato a giocare insieme, aspettate ancora un pochino e poi vedrete". Facendo un passo indietro, importanti anche gli arrivi in estate di Abass, Alibegovic e Adams, e Milos non se lo scorda: "Quando vinci 10 partite su 10 il merito deve essere condiviso con tutti. Quando arrivi in una grande squadra le aspettative sono sicuramente alte, chiunque arrivi sa che deve dare il massimo e mettersi al servizio della squadra e dei propri compagni".

Teodosic è stato dunque MVP della prima fase di Eurocup, un giocatore che è un piacere per gli occhi sia quando segna, sia quando coinvolge i compagni con gli assist. Ma cosa piace di più fare a Milos quando è sul campo? "È una domanda che mi fanno spesso, ma non cambio la mia opinione, Quando servo un assist, sono felici due persone: io e il mio compagno di squadra. All’assist successivo, farò contento un compagno diverso. L’assist, per me, rappresenta il momento più bello del basket", la chiosa del fuoriclasse serbo.

Top 5: Milos Teodosic MVP della fase a gironi, le giocate più belle

EuroCup
Spacing e movimenti senza palla: come Belinelli fa la differenza
14/01/2021 A 10:42
EuroCup
Highlights: Virtus Bologna-Cedevita Olimpia Lubiana 90-76
13/01/2021 A 20:43