Telenet Giants Anversa-Virtus Segafredo Bologna 76-95

Dopo qualche giro a vuoto in un secondo periodo bruttino e un avvio di ripresa svogliato, la Virtus Segafredo Bologna tiene fede al pronostico prendendo il largo nella trasferta di Anversa e aggiunge un'altra vittoria alla striscia positiva che la vede raggiungere il giro di boa della fase a gironi ancora imbattuta e saldamente in vetta al Gruppo C(5-0). L'uomo della serata è Josh Adams, autore di 24 punti (season-high in maglia bianconera), 15 dei quali realizzati nel solo primo periodo, dove, letteralmente infuocato, recapita a canestro ogni pallone forgiando il primo grosso break (3-15) con cui Bologna prova ad allungare subito le mani sulla partita.
Serie A
La Lega risponde alla Virtus: "No allo stop del campionato"
27/10/2020 A 14:42
Quando il match sembra ormai indirizzato verso una facile discesa, la Virtus subisce il contraccolpo dei padroni di casa, dovuto a un mix di calo fisiologico di concentrazione e di scarsa precisione nel tiro dall'arco contro una difesa che, dopo essere stata tagliata come il burro nelle fasi iniziali di gara, si arrocca su se stessa riempiendo il verniciato (la Virtus comincia sparando 2/10 dalla distanza ma finirà poi con un ottimo 13/27, dilagando nella ripresa). Nonostante un attacco scolastico, compassato e impreciso che evidenzia tutti i limiti della squadra fanalino di coda del girone, Anversa ricuce lentamente fino al -3 del 17' (30-33), quando due triple in fila di Milos Teodosic riaprono il gap fino al 33-43 dell'intervallo lungo.
Il rientro dagli spogliatoi è, però, ancora deficitario: Anversa ne approfitta per rientrare sul -4 con Bleijenbergh (41-45) ma, ancora una volta, la ritrovata precisione nel tiro pesante fa la differenza. Bologna riallunga con le bombe di Adams e Weems e, una volta riaperta l'area, può banchettare con i vari Tessitori, Alibegovic e Hunter toccando il +18 alla fine del terzo periodo (50-68) e il +23 nelle fasi finali del lungo garbage-time (72-95) che accompagna la partita fino alla sirena.
Classica serata "da ufficio" per Milos Teodosic (15 punti e 7 assist in 22 minuti dalla panchina), accesosi nei momenti principali senza eccessive forzature, mentre Awudu Abass (15) rimpolpa il proprio tabellino sfruttando il campo ormai apertissimo di un quarto periodo dagli scarsissimi contenuti tecnico-tattici. Molto positivo Amar Alibegovic (12 punti), ancora una volta in grado di fornire tanta energia, corsa e duttilità dalla panchina, così come i due big-man che permettono una serata di riposo a Julian Gamble: Amedeo Tessitori e Vince Hunter realizzano 10 punti a testa con ottima alternanza nel corso della partita.
  • Anversa: Smith 16, Dudzkinski, Bleijenbergh 14, Kesteloot 9, Faye 16; Jenkins 15, Van den Eynde, Donkor 6. N.e.: T. De Ridder, N. De Ridder, Rogiers. All.: Beghin.
  • Bologna: Markovic 2, Adams 24, Weems 5, Ricci 2, Tessitori 10; Abass 15, Pajola, Alibegovic 12, Hunter 10, Nikolic, Teodosic 15. N.e.: Gamble. All.: Djordjevic.
Serie A
Milos Teodosic, il mago degli assist: è già oltre quota 400 in Serie A
3 ORE FA
EuroCup
La Virtus Bologna vince col brivido a Lubiana: 104-101
17 ORE FA