Gran Canaria - Virtus Segafredo Bologna 100-80

Torna dalla lunga trasferta alle Canarie a mani vuote la Segafredo Virtus Bologna che perde nettamente 100-80 contro Gran Canaria nel big match del Round 8 con in palio il primato del girone B. La formazione di Sergio Scariolo, alle prese con le ormai solite assenze, resiste per tre quarti ma poi cede sotto i colpi dei gialli padroni di casa, più arrembanti e precisi al tiro, e quindi ora al comando da soli con un record di 6-2. Per la Virtus si ferma a otto la striscia positiva tra campionato e coppa (ultimo successo il derby di domenica con la Fortitudo), e non arriva il successo da mettere sotto l'albero di Natale: pesano troppo le 18 palle perse, il doppio rispetto agli avversari, e anche le brutte percentuali ai liberi, 10 su 17, e da due, 45%, non compensate dal 14 su 28 da tre. A livello individuale il migliore è Weems con 17 punti, seguito da Belinelli, 16, e da Teodosic, 15 con 13 assist. Viceversa Gran Canaria si gode gli 11 recuperi e il 15 su 32 da tre, soprattutto il 59% abbondante da due: Dylan Ennis spicca con 17 punti, bene anche Slaughter, 16 con 9 assist, e la coppia Kramer-Shurna, 14, col secondo che infila quattro triple.
EuroCup
Rivivi il Live-Blogging di Gran Canaria-Virtus Bologna
22/12/2021 A 19:49
La sfida della Gran Canaria Arena è da subito ad alto ritmo e alto punteggio, le due squadre segnano 10 triple complessive e a fine primo quarto è 26-24 per i padroni di casa guidati da Kramer e Shurna. Nel secondo quarto la Virtus allenta la difesa, perde qualche pallone di troppo e Gran Canaria vola a +8, firmato da Garcia e Salvò; poco dopo è addirittura -10 e lì arriva il contro-break guidato da Teodosic, Pajola e Weems per risalire fino a -1. All'intervallo il tabellone dice 47-45 per gli isolani, con la Virtus che domina a rimbalzo, 21 a 11, ma perde troppi palloni, 11!
Il terzo periodo va a fiammate, prima la Segafredo che va a +4 grazie al solito Teodosic, poi è 60-57 Gran Canaria con tre bombe di Brussino, Slaughter e Shurna, poi di nuovo Bologna col +1 firmato da due missili di Belinelli, finalmente in partita. Al 30' comandano però i giocatori di Porfì Fisac, avanti 71-65 grazie ad un 9-0 timbrato dall'ennesima tripla di Slaughter. Questo allungo è quello che fa più male perchè nell'ultimo quarto la Virtus si disunisce, molla in difesa e in attacco si accontenta di tirare esclusivamente da fuori. Dopo il -3 di Weems c'è la risposta di Salvò e Ennis, poi Gran Canaria vola fino a +14, 84-70, con un tocco allo scadere dei 24" di Diop.
L'ultimo sussulto della Segafredo è firmato da Belinelli con 8 punti consecutivi per tornare a -9 a 5' dalla fine, ma la replica di Gran Canaria è immediata e potente, e sono Ennis e ancora Diop a chiudere il discorso col +17, che diventa +20 sul definitivo 100-80 con una tripla di Lopez.
Dopo la sosta natalizia andrà in scena il Round 9, l'ultimo dell'andata: la Virtus Bologna giocherà in casa contro i francesi di Bourg, mercoledì 12 gennaio alle 20.30.
  • Gran Canaria: Kramer 14, Diop 9, Salvò 10, Slaughter 16, Brussino 5, Lopez 3, Shurna 14, Perez, Garcia 2, Diop 3, Ennis 16, Stevic 7. All. Fisac.
  • Virtus Bologna: Tessitori 3, Belinelli 16, Pajola 11, Alibegovic 8, Ruzzier, Jaiteh 10, Alexander, Ceron ne, Weems 17, Teodosic 15. All. Scaroiolo.
* * *

Milos Teodosic versione killer: la tripla che decide il derby di Bologna

EuroCup
Scatta l'Eurocup: le 5 domande sulla competizione 2021-22
19/10/2021 A 10:21
EuroCup
La Virtus Bologna stecca ancora in trasferta: ko a Ulm 84-68
4 ORE FA