Lokomotiv Kuban Krasnodar - Dolomiti Energia Trentino 97-95

Seconda delusione in pochi giorni per la Dolomiti Energia Trentino che, dopo la sconfitta allo scadere a Trieste in campionato, perde 97-95 in Russia, a Krasnodar, contro la Lokomotiv Kuban nel Round 6 del girone A di Eurocup. L'Aquila, reduce dal successo sullo Slask Wroclaw, va a caccia del bis e non ci va troppo lontano perchè comanda per lunghi tratti del match e arriva fino a +13 a 6' dalla fine: lì, contro la fisicità dei russi e con un rotazioni accorciate per l'assenza di Reynolds e un problema intestinale a Williams, la formazione di Lele Molin si fa rimontare e cede nel punto a punto conclusivo, nonostante i 18 punti di Saunders e Bradford, i 17 di Flaccadori, i 16 di Mezzanotte e i 13 con 10 rimbalzi di Caroline. Per Kuban, che centra la quinta vittoria e riscatta il ko di Ankara, i protagonisti sono Jonathan Motley, devastante con 33 punti e 11 rimbalzi, e Errick McCollum, 29 punti, 13 assist e i canestri decisivi nel finale. La Dolomiti Energia tornerà in campo domenica alle 18 in campionato in casa contro Tortona, poi settimana prossima in Eurocup giocherà sempre in casa contro i turchi di Ankara, martedì 14 dicembre alle 20.
Serie A
Trento si scatena in contropiede con la schiacciata di Jonathan Williams
IERI A 23:20
La gara della Basket Hall di Krasnodar vede una partenza lanciata della Lokomotiv Kuban che vola sul 15-6 grazie ad un devastante Motley (10 dei primi 12) e ad una bomba di Ilnitskiy; Trento però risponde con Flaccadori, Ladurner e Caroline, poi è Saunders a produrre il gioco da tre punti del sorpasso sul 20-19, e Mezzanotte infila la tripla che vale il vantaggio ospite sul 25-23 alla prima pausa. Nel secondo periodo prosegue il buon momento della Dolomiti Energia che, pur senza Reynolds e con Williams acciaccato, tocca il +6 con Forray, poi il +8 con Conti, e infine +10 sul 44-34 con un gioco da tre punti di Flaccadori. I russi non ci stanno e col solito Motley e le triple di McCollum e Ilnitskiy ricuciono per il 44-48 con cui si va negli spogliatoi per l'intervallo.
Nella ripresa l'inerzia torna all'Aquila di Lele Molin e infatti c'è un nuovo allungo fino a +10 con Bradford, mentre Kuban è tenuta in piedi da un immarcabile Motley (24 punti nel solo primo tempo). I russi rimontano fino a -5 grazie anche all'ex brindisino Thompson, ma Trento è lucidissima, soprattutto in difesa, torna a +12 coi canestri di Caroline e Flaccadori, e arriva fino a +13 sul 72-59 coi liberi di Bradford. Al 30' è 74-66 per la formazione trentina che poi prosegue nel quarto periodo con uno show balistico: Bradford mette tre triple in fila, Mezzanotte ne aggiunge una quarta, e la Dolomiti Energia vola a +13 sull'86-73 a 6' dalla fine.
Il match però è tutt'altro che chiuso, McCollum segna 5 punti in un amen, Motley continua a martellare e Kidd mette la bomba del -4 sull'84-88. Da lì è una battaglia di nervi, il Kuban fa valere la propria fisicità in difesa, Trento fatica a trovare punti e i russi rimontano, arrivando alla parità sul 93-93 con una tripla di Ilnitskiy a 1'17" dal termine, e poi sorpassano con un tiro pazzo di McCollum poco dopo. Trento avrebbe un'ultima chance con Flaccadori, ma la guardia si fa rubare palla da Thompson e questi chiude il discorso dalla lunetta.
  • Krasnodar: Whittington, McCollum 29, Cook 1, Motley 33, Kidd 8, Ilnitskiy 10, Elatontsev ne, Thompson 12, A. Williams 3, Paunic 1, Vedishchev, Emchenko. All. Pashutin.
  • Trento: Bradford 18, J. Williams, Conti 4, Forray 2, Flaccadori 17, Saunders 18, Mezzanotte 16, Ladurner 7, Caroline 13, Rudovic ne. All. Molin.
* * *

Desonta Bradford esplode con 21 punti nel 4° quarto

Serie A
Cremona sgambetta Venezia; volano Trieste, Trento, Tortona e Brescia
23/01/2022 A 19:46
Serie A
Highlights: Trento-Napoli 85-72
23/01/2022 A 19:37