Valencia-Segafredo Virtus Bologna 73-83

Un altro passo verso la conquista dell'Eurocup e del posto in Eurolega 2022-23 per la Segafredo Virtus Bologna che vince, anzi sbanca 83-73 La Fonteta di Valencia, casa della squadra che ha vinto più volte il torneo, quattro. La formazione di Sergio Scariolo porta un'italiana per la prima volta in finale di un trofeo mai vinto e la Virtus torna a giocarsi una finale europea dopo la Champions vinta nel 2019 ad Anversa. In una sfida giocata in un ambiente bollente e bellissimo, con un nutrito gruppo di tifosi bianconeri al seguito, la Segafredo vince con merito in un match in cui è stata davanti dall'inizio alla fine: spicca capitan Belinelli, 14 punti e decisivo nei momenti chiave, l'ex di turno Shengelia, 15, Teodosic con 12 punti, e Sampson con 10. Per Valencia ci sono 17 punti di Rivero e 16 di Lopez-Arostegui.
EuroCup
Rivivi la semifinale Valencia-Virtus Bologna in LIVE-Blogging
04/05/2022 A 18:18
I padroni di casa tirano tantissimi liberi, 19 su 26, ma pagano un pessimo 8 su 28 da tre e il 45% da due, unito a 15 palle perse; la Virtus, che venerdì sera giocherà il recupero di campionato a Sassari, tira altrettanto male dall'arco, 5 su 23, ma produce un clamoroso 69% da due e smazza 19 assist a fronte di 11 perse. Mercoledì prossimo la finale tutt'altro che scontata contro un Bursaspor che finora è la squadra sorpresa, capace di vincere sempre in trasferta: a Belgrado col Partizan, a Lubiana e ad Andorra. A Bologna la Virtus spera di far valere il fattore campo e conquistare l'Eurocup.
Il match de La Fonteta vede Valencia prova un mini allungo sul 16-11, però la Virtus Bologna risponde per le rime, break di 14-1 firmato da Belinelli e dall'ex Shengelia, e vantaggio 27-19 a fine primo quarto col canestro a fil di sirena di Cordinier. Nel secondo periodo Van Rossom e Dimitrjevic provano a tenere in scia i Taronja, ma la Segafredo ha una marcia in più, si accendono anche Weems e Teodosic, e arriva il +13 sul 46-33. Valencia ricuce di nuovo fino a -10, però Shengelia di pura forza va al ferro e fissa il punteggio sul 50-38 all'intervallo.
Nella ripresa è tutta un'altra musica, La Fonteta ribolle, Valencia alza intensità difensiva, fisicità e buone soluzioni offensive, e risale la china fino al -5. La gara va ad elastico, le giocate di Hackett e Teodosic fermano l'emorragia, la Virtus torna a +9 ma al 30' è solo +5 sul 62-57. In avvio di quarto periodo Valencia produce il forcing e arriva fino a -3 sul 63-66 con una tripla di Labeyrie e una schiacciata di Tobey, ma per fortuna della Segafredo la rimonta si ferma lì. A stopparla è capitan Belinelli che piazza una gran schiacciata e l'assist per il gioco da tre punti di Sampson, poi Hackett mette la tripla del nuovo +12 e infine è Shengelia a chiudere il discorso con assist per Sampson e schiacciata del +14. Valencia alza bandiera bianca, la Virtus vince 83-73 e vola in finale, potendo esultare di fronte ai propri tifosi arrivati in Spagna.
  • Valencia: Dimitrijevic 6, Claver 3, Puerto, Pradilla, Lopez-Arostegui 16, Ferrando ne, Van Rossom 9, Tobey 4, Dubljevic 2, Hermannsson 5, Rivero 17, Labeyrie 11. All. Penarroya.
  • Virtus Bologna: Tessitori ne, Cordinier 6, Mannion ne, Belinelli 14, Pajola, Hervey 4, Jaiteh 6, Shengelia 15, Hackett 8, Sampson 10, Weems 8, Teodosic 12. All. Scariolo.
* * *

Attacco e difesa: Kyle Weems è l'MVP dell'anno solare

EuroCup
Jaiteh piega Ulm e la Virtus Bologna vola in semifinale
26/04/2022 A 21:09
Serie A
Highlights gara-3: Pesaro-Virtus Bologna 55-75
IERI A 21:13