Di Davide Fumagalli. Quinto turno di Eurocup e quinta sconfitta per la Dolimiti Energia Trentino che cade 81-66 sul parquet del Turk Telekom Ankara, capolista del girone B con quattro vinte e una persa. La squadra di Lele Molin, reduce dal ko interno in campionato contro la Virtus Bologna, deve fare ancora a meno del faro Diego Flaccadori ma fa una buona figura e nel quarto periodo riesce anche a rimontare da -13 a -5, prima di controllare e incassare un -15 forse anche più crudele di quello che ha detto il campo. L'Aquila ha 15 punti da Matteo Spagnolo (massimo in carriera in Eurocup), 14 da Crawford, 12 da Grazulis (10 nell'ultimo periodo) e 11 da Atkins, pesano le 16 palle perse e soprattutto il -10 nel saldo a rimbalzo, 39 a 29, senza contare percentuali bassine al tiro (46% da due, 12 su 37 da tre). I turchi si godono i 22 punti del francese Bouteille, mattatore del match, in aggiunta ci sono i 17 punti dell'ex milanese Jerian Grant, i 16 con 7 assist di Tony Taylor e i 6 punti con 9 rimbalzi di Tyrique Jones, lo scorso anno a Pesaro.
La sfida è equilibrata per gran parte del primo tempo, Trento chiude il primo quarto avanti 22-20 mentre Ankara è tenuta in piedi da 11 punti di Bouteille; nel secondo periodo il Turk Telekom prova l'allungo, la Dolomiti Energia torna a -1 grazie a Conti e a Udom, ma i turchi danno un'altra spallata negli ultimi minuti e all'intervallo comandano 43-35, +8. Nella ripresa l'inerzia resta ai padroni di casa, si segna poco ma al 30' l'Aquila si trova a -10 sul 54-44. Nell'ultimo periodo Ankara vola a +13, sembra finita, ma Trento viene presa per mano da Grazulis e da Forray, e si arriva fino a -5 sul 59-54. Lì la rimonta viene stoppata dalle bombe di Taylor, Grant e Sestina, il divario si allarga addirittura a 17 punti e Ankara si prende la vittoria.
EuroCup
Venezia rimonta nel finale: Lietkabelis battuto 74-71
22/11/2022 ALLE 22:45
"I ragazzi sono scesi in campo per competere e per lottare e così è stato. Torniamo a casa consapevoli di aver comunque fatto qualcosa di buono e continueremo a lavorare in vista dei prossimi impegnativi appuntamenti che ci aspettano", ha dichiarato coach Lele Molin. Il prossimo impegno dell'Aquila sarà sabato sera al Taliercio contro Venezia per l'ottava giornata di Serie A, mentre in Eurocup la Dolomiti Energia giocherà mercoledì 30 novembre in casa contro Gran Canaria.

Turk Telekom Ankara - Dolomiti Energia Trentino 81-66

  • Ankara: Guler, Yagmur, Oncel, Erden, Demir B. 4, Taylor 16, Grant 17, Demir A., Yilmaz 5, Sestina 11, Bouteille 22, Jones 6. All. Erdem Can.
  • Trento: Conti 5, Spagnolo 15, Forray 6, Udom 3, Dell’Anna, Crawford 14, Ladurner, Grazulis 12, Atkins 11, Lockett. All. Molin.
* * *
Di Daniele Fantini. Un paio di errori di Michael Cobbins tarpano la volata di Brescia. E la vedono costretta a chinare il capo nella trasferta rumena di Cluj. La squadra di coach Silvasan è ormai una certezza nell'Europa che conta, una nuova piazza calda ed entusiasta pronta ad abbracciare la grande passione per la pallacanestro di alto livello. E ora, agganciata la stessa Brescia a 2-3 in classifica, rafforza la sua candidatura per un posto nei playoff nella sua prima stagione in Eurocup.
A Cluj si gioca una partita intensa, splendida vetrina per una coppa che propone sempre grande qualità diffusa. Dopo un primo tempo all'arma bianca, segnato da sparatorie pazzesche dall'arco, la ripresa è dura e fisica. Ogni possesso conteso con il massimo agonismo. Ma i campioni rumeni, dopo aver aperto la difesa di coach Magro con una lunga serie di triple, si dimostrano cinici, efficaci e intelligenti nell'attaccare con costrutto il ferro, e trovare nuove situazioni per concretizzare i vantaggi.
Il reparto lunghi ferisce. Emanuel Cate (13+9 rimbalzi, 5 in attacco) sostiene alla perfezione il consueto trattato enciclopedico di Andrija Stipanovic (13), una Bibbia di fondamentali in post-basso. Leonardo Meindl (15) si conferma bucaniere offensivo spietato. Patrick Richard (13+8 assist) gestisce la squadra con personalità eccelsa. E il neo-acquisto Nemanja Gordic (13+4 assist), vecchia conoscenza anche del nostro campionato, aggiunge quella scintilla di qualità ed esperienza ad alto livello che renderà Cluj un'avversaria durissima per tutti in questa stagione.
Brescia vive a lungo su percentuali stellari dalla distanza. Chiude il primo tempo con 12/18 da tre e 51 punti a referto. Ma il tabellone recita uno stringato +2 all'intervallo lungo (49-51), sintomo di grosse sofferenze nella metacampo opposta. Nel secondo tempo si gioca un basket più "europeo", ma il calo fisiologico della precisione dall'arco (15/30 alla fine) toglie alla Germani la sua arma primaria. Brescia si affida all'agonismo e a soluzioni più costruite, ma manca di cinismo e zanne affilate in volata. Cobbins, preferito a Tai Odiase, spreca due possessi consecutivi per infrazioni banali, e lascia poi sul ferro due tiri liberi quando Cluj si affida al fallo sistematico per proteggere il piccolo margine costruito con sapienza da Nemanja Gordic.
Non servono i 16 punti con 5 assist di Amedeo Della Valle, calato (e più marcato) nella ripresa dopo un primo tempo guizzante, e nemmeno i 15 di John Petrucelli, visto annebbiato nel finale per l'enorme impegno su entrambi lati del campo. Apprezzabili anche Kenny Gabriel (14 punti con 4/4 dall'arco) e soprattutto David Cournooh (14 punti, 6 rimbalzi, 4 assist), ottimo nel fornire quella scintilla di personalità ed energia necessaria per tamponare la pesante assenza di Troy Caupain. Brescia tornerà in campo al PalaLeonessa martedì 29 novembre sfidando l'Umana Reyer Venezia nel derby italiano di Coppa.

Cluj Napoca - Germani Brescia 91-86

  • Cluj: Guzman 8, Gordic 13, Cate 13, Meindl 15, Richard 13; Sanders 2, Kuti, Stipanovic 13, Bircevic 7. N.e.: Roschnafsky, Lapuste, Diaby. All.: Silvasan.
  • Brescia: Gabriel 14, Della Valle 16, Petrucelli 15, Odiase 4, Laquintana 4; Massinburg, Cobbins 3, Burns, Cournooh 14, Moss 7, Akele 9. N.e.: Tanfoglio. All.: Magro.
Serie A
Highlights: Brescia-Napoli 95-72
04/12/2022 ALLE 22:28
Serie A
La Virtus sbanca Varese e resta imbattuta, ok Brescia e Trento
04/12/2022 ALLE 21:21