La batteria di centri dell'Olimpia Milano è destinata a sfoltirsi, così come il progetto delle Twin Towers, visto per qualche sprazzo nella prima parte della scorsa stagione, è in procinto di finire nel cassetto. Stando a quanto riportano Sportando e Eurodevotion, Arturas Gudaitis lascerà la squadra biancorossa dopo tre stagioni di grande crescita per proseguire la carriera allo Zenit San Pietroburgo, preferito al nuovo Barcellona di coach Sarunas Jasikevicius, altra opzione sul tavolo: il centro lituano spera così di poter rilanciare la propria carriera dopo un anno di transizione dopo l'intervento al crociato in un gruppo ambizioso, con necessità di ottenere risultati immediati per poter vedere la propria licenza rinnovata anche nel 2021-22.
Lo Zenit, fanalino di coda (8-20) nello scorso campionato sospeso per l'emergenza coronavirus, ha già ufficializzato l'ingaggio di Kevin Pangos, playmaker esploso allo Zalgiris proprio con Jasikevicius ma che, causa infortunio, non è mai stato utilizzato nella sua seconda stagione con il Barcellona, eccezion fatta per una fugace comparsata nella fase finale del campionato ACB.
L'addio di Gudaitis dovrà comunque essere colmato dall'innesto di un altro giocatore interno, nel ruolo di ala forte, per rimpiazzare anche Luis Scola, accasatosi a Varese. La pista per Zach LeDay parrebbe però essersi un po' raffreddata negli ultimi giorni: la stampa spagnola scrive infatti che Jasikevicius potrebbe portarlo con sé al Barcellona dopo l'ottima scorsa stagione allo Zalgiris Kaunas.
Serie A
Luis Scola highlander: continua a giocare a 40 anni e resta in Italia firmando con Varese
01/07/2020 A 12:11
Eurolega
Milano torna sul mercato: chi prendere per sostituire Dinos Mitoglou?
27/11/2021 A 10:01
Eurolega
Messina: "Difesa non adeguata a una partita di questo livello"
26/11/2021 A 22:49