Anadolu Efes - Real Madrid 88-83

Nessuna sorpresa a Istanbul: l'Anadolu Efes piega 88-83 il Real Madrid in gara e conquista il biglietto per la Final Four di Colonia, la quarta della sua storia, dove in semifinale se la vedrà col CSKA Mosca nel rematch della finale 2019 a Vitoria-Gasteiz. Una sfida tutt'altro che semplice per la squadra di Ergin Ataman che ha dovuto soffrire fino agli ultimi 30" per stendere i blancos, mai domi e rinfrancati dopo le due vittorie casalinghe per impattare la serie. L'Efes si impone grazie alla miglior gara stagionale di Chris Singleton, dominante in ogni zona del campo e alla fine autore di 26 punti con 3 su 3 dall'arco e 8 rimbalzi; bene anche Micic, 18 punti, e Simon, 17 e la tripla che ha di fatto spezzato le gambe al Real, mentre Shane Larkin firma 10 punti, tutti nell'ultimo periodo, dopo 30' da spettatore non pagante. Al Madrid non bastano i 17 punti con 4 triple di un mai domo Laprovittola, i 12 di Thompkins e i 10 a testa di Llull e Carroll, mentre Tavares al rientro si fa notare con 8 punti, 7 rimbalzi e 2 stoppate.

Tripla irreale di Simon, l'Efes va alla Final Four

Eurolega
Lo Zenit annienta il Barcellona per il 2-2: si va a gara 5
30/04/2021 A 18:57
La gara del Sinan Erdem Dome è sostanzialmente in equilibrio dall'inizio alla fine. Micic e Dunston danno un primo vantaggio all'Efes, poi il Real risponde con le giocate di Alocen e Tyus, e alla prima pausa è avanti 21-18. Nel secondo quarto prosegue il botta e risposta, Singleton è ispiratissimo e già a 12 punti, per i blancos sono Fernandez e Thompkins a colpire da fuori, poi alla gara si iscrive Laprovittola che firma il gioca da tre punti per il +6 sul 39-33. All'intervallo è 41-36 per un eccellente Real.

Singleton stoppa, poi Micic serve Sanli per la bimane

L'avvio di ripresa è invece dell'Efes, l'intensità difensiva dei turchi avvolge il Madrid, e così i canestri di Simon, Micic, Sanli e del solito Singleton, uomo ovunque, danno il massimo vantaggio ai padroni di casa sul 57-45, +12. Chiusa? Manco per sogno. I blancors replicano con Llull e due bombe di Thompkins per il -4, poi due liberi di Tavares fanno -3 sul 60-57 all'ultimo riposo. Il quarto periodo è uno scontro serratissimo, al cardiopalma: il Real ricuce lo strappo con Laprovittola e Garuba, Larkin segna il primo canestro del suo match per il +3, poi sono Laprovittola con altre due bombe e Pleiss, jolly di Ataman, a scambiarsi altri canestri, ma la parità resiste ed è 80-80 dopo un alley-oop per Tavares.

Tyus vola e schiaccia sull'invito al bacio di Alocen

A spezzare l'equilibrio è Kruno Simon che si inventa una bomba pazzesca allo scadere dei 24" per il +3 Efes a 38" dal termine. Sull'azione successiva la difesa dei turchi è perfetta, Llull forza da tre e sbaglia, Singleton prende il rimbalzo e mette i due liberi del +5 che sostanzialmente chiudono il discorso. Il finale è 88-83 e l'Efes può festeggiare il viaggio alla Final Four, può complesso e difficile del previsto contro un Real Madrid davvero oltre le aspettative.
  • Andolu Efes: Larkin 10, Beaubois 5, Singleton 26, Balbay, Sanli 4, Moerman, Tuncer ne, Pleiss 5, Micic 18, Anderson, Dunston 3, Simon 17. All. Ataman.
  • Real Madrid: Causeur ne, Fernandez 7, Abalde 6, Tyus 2, Laprovittola 17, Alocen 7, Garuba 4, Carroll 10, Tavares 8, Llull 10, Thompkins 12, Taylor. All. Laso.

Highlights: Anadolu Efes-Real Madrid 88-83

* * *

Barcellona - Zenit San Pietroburgo 79-53

Dopo 7 anni di attesa e a 11 dall'ultima vittoria a Parigi, il Barcellona torna alla Final Four di Eurolega, la 14esima della sua storia. I blaugrana lo fanno con autorità, asfaltando 79-53 lo Zenit San Pietroburgo in gara 5 dopo la sofferenza dei primi quattro episodi di una serie comunque molto equilibrata e intensa. La formazione di Sarunas Jasikevicius impone il proprio ritmo e la propria forza fisica dal primo possesso, poi la fuga nel secondo quarto la ripresa di pura gestione fino al +26 conclusivo. I blaugrana, che tirano col 57% da due e 9 su 16 da tre, offrono una prova da vera squadra con quattro giocatori in doppia cifra - Higgins 15 punti, Calathes 12, Kuric e Davies 11 -, e un Pau Gasol alla miglior prestazione dal ritorno in Catalogna con 7 punti, 3 rimbalzi, 3 recuperi e ben 4 stoppate! Si ferma invece l'avventura dei russi e del grande ex Xavi Pascual, in gara 5 praticamente nel match (35% da due, 5 su 22 da tre e 13 perse): Poythress con 11 punti è l'unico in doppia cifra mentre Kevin Pangos smazza 10 assist ma chiude con appena 7 punti e 3 su 12 al tiro.

Pau Gasol domina in area e rifila tre stoppatone

Nei primi minuti al PalauBlaugrana cè equilibrio e lo Zenit va anche avanti sul 9-6 con una tripla di Pangos. Il Barcellona non si fa impressionare, Gasol e Mirotic vanno a segno, Higgins mette il jumper del +8 e alla prima pausa è 23-14 per i padroni di casa. Nel secondo quarto la difesa catalana sale di colpi, soprattutto contro Pangos, mentre in attacco il talento Bolmaro si fa notare con schiacciata e triple per il +12 sul 28-16! I russi annaspano, viceversa il Barça dilaga con le triple di Kuric e i canestri di Calathes e Gasol, e arriva fino a +16: all'intervallo il tabellone dice 43-30, con lo Zenit tenuto in piedi da Poythress e Pangos.

Che talento Leandro Bolmaro, schiacciata e tripla

Nella ripresa la gara si spacca definitivamente, in avvio di terzo quarto Gasol chiude tutto in difesa, poi in attacco di pensano Davies e Calathes, più le triple di Kuric e dello stesso greco, a lanciare i blaugrana fino a +23 sul 57-34. Il match è sostanzialmente in ghiaccio, la squadra di Pascual non va più oltre il -18, prima con una tripla di Baron e poi con un canestro di Zubkov (64-46), e alla fine è Mirotic a mandare i titoli di coda con 5 punti consecutivi per il +24 che diventa 79-53 alla sirena. In un Palau purtroppo deserto può scattare la festa dei ragazzi di Sarunas Jasikevicius, consepevoli però che il grande obiettivo è il successo finale di Colonia dove la prima avversaria in semifinale sarà l'Olimpia Milano di Ettore Messina.
  • Barcellona: Davies 11, Hanga 7, Bolmaro 7, Smits, Gasol 7, Oriola, Abrines, Higgins 15, Kuric 11, Claver 2, Mirotic 7, Calathes 12. All. Jasikevicius.
  • Zenit: Rivers, Zakharov 1, Pangos 7, Fridzon 4, Hollins 5, Thomas 7, Baron 9, Khvostov, Trushkin ne, Zubkov 6, Poythress 11, Black 3. All. Pascual.

Highlights: Barcellona-Zenit 79-53

* * *

RIGUARDA EFES-REAL MADRID IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Anadolu Efes - Real Madrid

00:00:00

Replica
* * *

RIGUARDA BARCELLONA-ZENIT IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Barcellona - Zenit San Pietroburgo

00:00:00

Replica
* * *
Eurolega
Il Real Madrid batte l'Efes in rimonta: si va a gara 5
29/04/2021 A 21:06
Eurolega
Gara-5: cabala e storia sono in favore dell'Olimpia Milano
04/05/2021 A 11:07