Quattro career-high in una stagione. Anzi, in soli tre mesi. L'anno più strano e funesto del basket internazionale porta con sé un altro lato della medaglia, quello della fioritura dei nostri azzurri in Eurolega. Gigi Datome, Daniel Hackett, Achille Polonara e Simone Fontecchio stanno vivendo una stagione da protagonisti in Europa, a loro modo e nei loro ruoli, ma scandita da un minimo denominatore comune: l'esperienza all'estero.

Il mantra "vai all'estero, e migliori" sta trovando, in questa prima metà di stagione, la sua conferma più chiara e netta, se ancora ce ne fosse stato bisogno. Se per Hackett, Polonara e Fontecchio il discorso è immediato, per Datome si tramuta invece in quel valore aggiunto portato a Milano al rientro dopo cinque anni spesi in Turchia con il Fenerbahçe di Zeljko Obradovic, un quinquennio che lo ha trasformato rendendolo un giocatore di qualità superiore. In questo momento storico, Datome e Hackett incarnano la figura dei veterani azzurri che ce l'hanno fatta: mentre le giocate di Gigi finiscono quotidianamente sotto gli occhi dei tifosi italiani, Daniel, campione d'Europa in carica, è ormai un perno del CSKA Mosca, capolista al pari del Barcellona, e sta vivendo la sua miglior stagione della carriera al tiro (48% da tre). E non è un caso che l'infortunio sofferto dopo la vittoria a Milano sia coinciso con un momento di flessione della corazzata russa (1-3 nelle ultime quattro gare).

Eurolega
Un super Gigi Datome guida Milano: Valencia battuta 95-80
12/01/2021 A 21:31

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare un paio di settimane fa, Polonara e Fontecchio stanno seguendo le loro stesse orme: pur essendo privi di esperienza internazionale al massimo livello, nel giro di pochi mesi sono riusciti a diventare pedine-chiave delle rispettive squadre, a conquistare un posto stabile nel quintetto base e dimostrare non solo di poter tenere il campo in Eurolega ma anche di risultare decisivi in tanti aspetti del gioco. I 23 punti realizzati da Polonara nel "derby" con lo stesso Fontecchio tra Baskonia e Alba Berlino sono l'ultima perla dei nostri azzurri: le abbiamo raccolte qui, quattro grandi prestazioni da ricordare. Con la speranza, e forse anche la certezza, che in futuro ne possano arrivare altre ancora più belle.

Gigi Datome: career-high di 27 punti in Milano-Valencia

Datome magico contro Valencia: 27 punti, massimo in carriera

Daniel Hackett: career-high di 29 punti in Stella Rossa-CSKA Mosca

Career-high per Daniel Hackett: segna 29 punti a Belgrado

Achille Polonara: career-high di 23 punti in Baskonia-Alba Berlino

Career-high per Achille Polonara: 23 punti nella sconfitta con l'Alba

Simone Fontecchio: career-high di 20 punti in CSKA Mosca-Alba Berlino

Notte da ricordare per Simone Fontecchio: 20 punti e l'Alba Berlino stende il CSKA

* * *

Eurolega
Polonara e Fontecchio, scommesse vinte degli Azzurri all'estero
06/01/2021 A 12:55
Eurolega
L'Efes stoppa il Fenerbahce, l'Asvel passa a Barcellona
IERI A 19:55