Khimki - Valencia 68-77

Immediata risposta di Valencia che, dopo il successo del Baskonia a San Pietroburgo con lo Zenit, vince 77-68 a Mosca col Khimki nel Round 30 e tiene il passo dell'altra spagnola nella corsa ai playoff. La formazione di Ponsarnau centra la seconda vittoria di fila e ferma una serie di ko in trasferta (8 degli ultimi 9 incontri esterni persi, ndr), che permette di agganciare i baschi a 16-14 di record, proprio alle spalle dello Zenit. Senza Dubljevic la gara per la truppa "Taronja" non è semplice ma resta praticamente sempre in controllo e la spunta in virtù di un ottimo 62.5% da due in cui certamente influiscono le super schiacciate di Derrick Williams, ispiratissimo fin dall'inizio e autore di 18 punti, il top scorer dei suoi; bene anche Tobey, 12 punti e 9 rimbalzi, in doppia cifra anche Kalinic e Prepelic con 10 punti. Nel Khimki, che arriva a 3 vinte e 26 perse, si salvano Mickey e Karasev, 20 e 16 punti, mentre McCollum chiude con 10 e 5 assist ma 2 su 11 al tiro (assente, tra i tanti, Alexei Shved).
Tutto lo sport di Eurosport LIVE, Ondemand e senza pubblicità per un anno intero a metà prezzo!
Eurolega
Novità in Eurolega: challenge e accordo quadro tra giocatori e club
08/07/2021 A 17:53
La sfida di Mosca vede una partenza segnata dalle giocate sopra il ferro di Derrick Williams che lancia Valencia (20-13) e la squadra di Ponsarnau alla prima pausa conduce 27-17 per la bomba del giovane Pradilla. Nel secondo periodo gli ospiti allungano un paio di volte fino a +14 (19-33 e 26-40) ma il Khimki tiene botta, risponde con un 8-0 firmato quasi esclusivamente da Karasev, poi Mickey firma il -4 (38-42) e all'intervallo il tabellone dice 44-38 per Valencia.
Nella ripresa la musica non è molto diversa, i moscoviti risalgono fino a -4 di nuovo con Valiev e McCollum (47-51), e Valencia risponde con una bomba di Labeyrie e con un altro decollo di Williams per il 58-49 del 30'. Il canovaccio non cambia negli ultimi 10', gli spagnoli arrivano fino a +19 sul 71-52 spinti da Tobey e Kalinic, ispirati dagli assist di Hermansson, ma ancora il Khimki ferma l'emorragia e rimonta: break di 16-2 e -5 sul 68-73 coi canestri di Mickey, Monia e Karasev. La chance per accorciare ulteriormente ce l'ha McCollum ma sbaglia il jumper, così Valencia sigilla il successo con due liberi di Kalinic e un'altra schiacciata di "DWill" che mette il suo timbro.
Nel prossimo turno, Round 31, Valencia ospiterà il Bayern Monaco per un'altro big match in chiave playoff, mentre il Khimki avrà il derby russo in casa contro lo Zenit, formazione battuta all'andata a San Pietroburgo.
  • Khimki: McCollum 10, Karasev 16, Zaytsev 6, Vialtsev, Kadoshnivok ne, Monia 6, Sharapov ne, Ponkrashov 3, Odinokov ne, Voronov 2, Valiev 5, Mickey 20. All. Maltsev.
  • Valencia: Marinkovic ne, Prepelic 10, Pradilla 3, Labeyrie 9, Van Rossom, Tobey 12, Kalinic 10, Vives, San Emeterio 6, Williams 18, Hermannsson 5, Sastre 4. All. Ponsarnau.
* * *

Panathinaikos OPAP - Stella Rossa 82-86

La sfida di Oaka, tra due grandi deluse, va alla Stella Rossa che si impone 86-82 sul parquet del Panathinaikos nel Round 30 di Eurolega. Secondo successo di fila per i serbi, nono stagionale a fronte di 21 sconfitte: decisivo Jordan Loyd con 27 punti e autore del break per andare a +8 sul 75-67; bene anche Walden, 14 punti. Per il Pana arriva lo stop dopo la vittoria netta contro il Maccabi: pesa l'aver sprecato un +11 a inizio ripresa (59-48) e non serve il tentativo di rimonta nel finale, con Hezonja, 15 punti, che fallisce la tripla del possibile pareggio. Nelle fila greche spiccano i 21 con 7 rubate del cubano Sant-Roos. Nel prossimo turno, Round 31, la Stella Rossa vola a Mosca per sfidare il CSKA, mentre il Panathinaikos sarà ad Istanbul contro l'Anadolu Efes.
  • Panathinaikos: Mack 2, Papagiannis 14, Bochoridis, Auguste 2, Papapetrou 14, Hezonja 15, Diplaros, Kaselikas ne, White 5, Mitoglou 9, Bentil, Sant-Roos 21. All. Kattash.
  • Stella Rossa: Hall, Walden 14, Loyd 27, Uskokovic 3, Lazic 7, Reath, Dobric 6, Simonovic 8, Jagodic-Kuridza 2, Kuzmic 9, Nnoko 8. All. Radonjc.
* * *

Bayern Monaco - Anadolu Efes 80-79

Clamorosa impresa del Bayern Monaco che batte in volata 80-79 l'Anadolu Efes nel Round 30 e stoppa la corsa della squadra di Ergin Ataman, reduce da otto successi in fila, 11 vinte nelle ultime 12. La squadra di Andrea Trinchieri, reduce dal ko di Vitoria col Baskonia, sale a 19-11 di record assieme a Milano e allo stesso Efes, avendo però un importante 2-0 negli scontri diretti coi turchi: il Bayern ha cinque giocatori in doppia cifra, spiccano Lucic con 18 punti e Reynolds con 14 e 9 rimbalzi, decisivo però James Gist con la stoppata su Larkin nell'ultimo possesso dell'Efes a sigillare il decimo successo bavarese partendo da uno svantaggio in doppia cifra! Per i turchi invece si ferma la serie positiva: non bastano i 19 punti di Micic, i 16 con 4 assist ma anche 5 perse di Larkin, e i 14 punti con 4 triple di Beaubois.
All'Audi Dome parte forte l'Anadolu Efes che si porta subito sul 13-4, poi il Bayern accorcia le distanze con Lucic e Seeley ma al 10' sono gli ospiti a condurre 23-18 grazie alla tripla siderale sulla sirena di James Anderson. Nel secondo quarto i bavaresi si aggrappano a Zipser ma gli ospiti hanno un Larkin ispirato, l'ex Celtics segna 8 punti per il +8, poi si mette al lavoro Micic che segna a sua volta 7 punti quasi in serie e lancia l'Efes al massimo vantaggio sul +15, 46-31! Ad accorciare il divario per il Bayern è ancora Zipser con un gioco da 4 punti per il 46-37 con cui si torna negli spogliatoi.
Il terzo quarto è tutta un'altra storia, il Bayern annulla il divario grazie ad una difesa molto più intensa, poi in attacco di pensano Reynolds e Seeley a firmare il break che manda la squadra di Trrinchieri in vantaggio sul 54-53. Gli ospiti non ci stanno, Larkin e Dunston producono 4 punti spettacolari dal pick and roll per il 63-56, poi sulla sirena arriva la prodezza dall'angolo di Lucic per il 63-59 che tiene tutto aperto al 30'. L'ultimo quarto è una battaglia, un continuo botta e risposta tra i vari Lucic e Micic, e tra Larkin e Baldwin: quest'ultimo segna 4 liberi in fila e poi lancia Lucic per la schiacciata del 77-73. L'Efes non ci sta, pareggia di nuovo con 4 punti di Sanli e poi Micic segna in penetrazione il sorpasso sul 79-78 a 12" dal termine. Non è però finita perchè lo stesso Micic commette fallo su tiro da tre di Lucic, il serbo segna due dei tre liberi e il Bayern è di nuovo davanti, 80-79.
L'ultima chance ce l'ha l'Efes, Larkin va dritto al ferro per il canestro della vittoria ma trova ad aspettarlo Gist che lo stoppa e consegna il successo ai suoi. La prossima settimana si torna in campo per il Round 31: le due formazioni saranno in campo giovedì 25 marzo, l'Anadolu Efes riceverà il Panathinaikos mentre il Bayern Monaco avrà un'altra sfida delicatissima sul campo di Valencia.
  • Bayern Monaco: Weiler-Babb 2, Baldwin IV 12, Kraemer, Seeley 10, Reynolds 14, Lucic 18, Flaccadori, Zipser 12, Gist 6, Johnson 2, Sisko 4, Radosevic. All. Trinchieri.
  • Anadolu Efes: Larkin 16, Beaubois 14, Singleton, Balbay, Sanli 5, Moerman 8, Tuncer ne, Pleiss, Micic 19, Anderson 5, Dunston 6, Simon 6. All. Ataman.
* * *

RIGUARDA KHIMKI-VALENCIA IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Khimki - Valencia

00:00:00

Replica
* * *

RIGUARDA PANATHINAIKOS-STELLA ROSSA IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Panathinaikos OPAP - Stella Rossa

00:00:00

Replica
* * *

RIGUARDA BAYERN MONACO-ANADOLU EFES IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Bayern Monaco - Anadolu Efes

00:00:00

Replica
* * *
Eurolega
Vassilis "Kill Bill" Spanoulis si ritira a 38 anni
26/06/2021 A 15:19
Eurolega
Paura per Paul Zipser: operato d'urgenza per emorragia cerebrale
13/06/2021 A 14:49