Anadolu Efes Istanbul - Khimki Mosca 99-60

Di Marco Arcari. Bastano 15’ all’Anadolu Efes Istanbul per avere ragione di un imbarazzante, specie nella ripresa, Khimki Mosca. Vita troppo facile per la squadra di coach Ataman, che surclassa letteralmente quella di Kurtinaitis, sempre più in crisi d’identità e al 12° k.o. consecutivo, numeri da record. Inizio da incubo per la difesa del club moscovita, che non riesce a contrastare le penetrazioni della coppia Larkin-Micic e incassa un 7-0 in neanche 2’. Shane Larkin decide poi di iniziare a bombardare da oltre l’arco dei 6.75, alternando il tiro pesante alle solite scorribande nell’area avversaria, e così l’Efes prova la nuova fuga (19-10) al 6’. Il Khimki esaurisce il bonus falli fin troppo presto, regalando tanti liberi ai padroni di casa, ma riesce comunque a registrare un po’ la fase di non possesso e a non sprofondare ulteriormente (26-19 a fine 1° quarto).
Eurolega
Simone Fontecchio lascia l’Alba Berlino: triennale col Baskonia
07/07/2021 A 07:27
Alexey Shved decide finalmente di mettersi in proprio, creare i soliti, indifendibili, tiri dal palleggio, e riportare a contatto gli ospiti (30-29), anche perché l’attacco di casa non riesce più a generare vantaggio come in precedenza. Bryant Dunston comprende il momento di difficoltà dei compagni e diventa punto di riferimento assoluto in entrambe le fasi, ma è Bugrahan Tuncer a suonare la carica travestendosi da all-around player e dominando in qualsiasi aspetto del gioco (45-34). Dunston corona comunque un 2° quarto irreale sparando la bomba (5ª in carriera in EL) che brucia la sirena e dà il +16 alla squadra di coach Ataman (52-36) all’intervallo.
Nonostante un opaco 1° tempo, Vasilije Micic rientra sul parquet da assoluto protagonista e risulta devastante anche come handler nei pick&roll con Sertac Sanli (12 nel 3° quarto). Larkin fa il resto, confermandosi sull’ottima via per ritornare il debordante giocatore ammirato la scorsa stagione, e l’Efes dilaga (66-39) a metà 3° quarto. Sergey Monia è l’unico giocatore del Khimki che trova punti nei primi 9’ della ripresa, a testimonianza ulteriore di una squadra ormai totalmente allo sbando e forse inadatta al livello richiesto dalla competizione. A 10’ dal termine dei regolamentari il club di Istanbul ha infatti 29 lunghezze di vantaggio (75-46) e la sfida è sostanzialmente già finita. L’ultimo quarto serve solamente a Sanli (19) e Tuncer (12, con 5 rimbalzi e 4 assist) per realizzare i propri career-highs in EuroLega. Per il Khimki 4ª peggior prova offensiva nella manifestazione (il record negativo rimangono i 57 punti realizzati contro Cantù il 26 ottobre 2012), e peggiore di sempre in termini di valutazione (46). Solo Jordan Mickey (14) riesce quantomeno a salvare la faccia.
  • Efes: Larkin 15, Beaubois 9, Singleton 3, Saybir 2, Balbay 4, Gazi, Sanli 19, Moerman 9, Tuncer 12, Micic 8, Anderson 6, Dunston 12. All. Ataman.
  • Khimki: Shved 13, McCollum 6, Karasev 4, Zaytsev 2, Monia 6, Sharapov n.e., Odinokov, Voronov 5, Booker 10, Bertans, Mickey 14. All. Kurtinaitis.
* * *

Maccabi Playtika Tel Aviv - TD Systems Baskonia 91-82

Di Davide Fumagalli. Pronto riscatto per il Maccabi Tel Aviv che batte 91-82 il Baskonia nel Round 20 di Eurolega e si mette alle spalle il ko di due giorni fa patito in overtime contro l'Olympiacos, sempre in casa. La formazione di Sfairopoulos porta il proprio record a 9-11, lo stesso dei baschi battuti anche all'andata alla Fernando Buesa Arena, e vince con merito grazie al 61% da due e alle "sole" 10 palle perse, la metà rispetto alle 20 di martedì contro i greci: sugli scudi Elijah Bryant e Othello Hunter, i migliori con 14 punti, bene anche Caloiaro con 12 e Zoosman con 11, mentre Wilbekin si ferma a 9 con 4 rimbalzi e 4 assist. La squadra di Ivanovic chiude con 15 perse, il 54% da due ma anche 7 canestri in meno, non pochi e alla fine determinanti: Achille Polonara chiude con 5 punti e 5 rimbalzi (2 su 7 al tiro), i migliori sono Henry e Peters, 19 e 18 punti rispettivamente.
La sfida vede una buona partenza del Baskonia che scappa sul 9-3, il Maccabi non sta a guardare, si sveglia con due triple di DiBartolomeo e alla prima pausa conduce 26-19. La squadra di Ivanovic perde palloni in serie (9 in meno di 15') ma riesce a ricucire lo strappo dopo essere anche piombata a -9 (43-34) dopo una bomba di Bender: i baschi, presi per mano da Henry e da Polonara, rimontano fino a -2, poi all'intervallo è 47-43. Nella ripresa la gara va ad elastico, i padroni di casa tengono la testa avanti, anche a +8, ma il Baskonia ricuce con le bombe di Vildoza, Peters e Polonara fino a -2: al 30' è 68-60 per il Maccabi con una tripla a fil di sirena di Caloiaro.
L'ultimo periodo si apre col +11 firmato da una schiacciata al volo di Hunter, il Baskonia prova a restare a galla coi soliti Peters, Henry e Giedraitis (80-76), ma la formazione di Sfairopoulos ne ha di più, Wilbekin segna la sua prima tripla per il +7, poi è Bryant a chiudere il discorso con una tonante schiacciata a difesa schierata per il nuovo e definitivo +9. Il Baskonia deve alzare bandiera bianca, incassa la seconda sconfitta in una settimana dopo quella di Istanbul col Fenerbahce, e la terza in quattro gare nel 2021.
Nel prossimo turno, Round 21, il Maccabi Tel Aviv giocherà ancora in casa contro il Real Madrid (giovedì 21 alle 20.05), il Baskonia invece giocherà venerdì 22 alle 21 fra le mura amiche contro l'Alba Berlino.
  • Maccabi: Bryant 14, Wilbekin 9, Jones 6, Caloiaro 12, Hunter 14, Casspi 2, Dorsey 1, Di Bartolomeo 6, Blayzer 2, Bender 8, Zizic 6, Zoosman 11. All. Sfairopoulos.
  • Baskonia: Raieste ne, Vildoza 8, Jekiri 2, Henry 19, Sedekerskis 2, Diop ne, Fall 8, Peters 18, Dragic 8, Giedratis 12, Polonara 5, Kurucs ne. All. Ivanovic.
* * *

RIGUARDA ANADOLU EFES ISTANBUL-KHIMKI MOSCA IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Premium
Basket

Anadolu Efes - Khimki

02:02:03

Replica
* * *

RIGUARDA MACCABI PLAYTIKA TEL AVIV-TD SYSTEMS BASKONIA IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Premium
Basket

Maccabi Tel Aviv - TD Systems Baskonia

02:09:01

Replica
* * *
Eurolega
Achille Polonara lascia Vitoria: ufficiale la firma col Fenerbahçe
29/06/2021 A 10:42
Eurolega
Micic e Larkin portano l'Efes sul tetto d'Europa, Barça ko
30/05/2021 A 20:46