MVP indiscusso di gara-5, grazie a una prova personale da 34 punti (9/12 su azione e 11/12 ai liberi) e 41 di valutazione, Shavon Shields è raggiante nel post-partita, consapevole del valore di un successo che non solo lancia l'Olimpia Milano alle Final Four di Colonia, ma ha anche - e tanto - il sapore di un ciclo appena iniziato:
"Prima di tutto bisognare rendere grande merito e onore al Bayern Monaco, che ha lottato come un gruppo di leoni in una serie pazzesca e incredibile. Parlando di noi, è stata invece una grande serie, abbiamo giocato con grande cuore e siamo molto felici. Anche io a livello personale sono contento, primo anno qui a Milano e subito Final Four. Adesso proveremo a dare tutto il nostro meglio perché ci sono due vittorie ancora da conquistare".

L'abbraccio a fine partita fra Ettore Messina e il patron Giorgio Armani, Milano-Bayern, Eurolega, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Serie A
Moraschini MVP: Milano in semifinale con la profondità del roster
11 ORE FA
* * *
Coach Ettore Messina è invece un mix di emozioni, consapevole del fatto che potrà giocarsi la quinta EuroLega della sua carriera, avendo centrato l'undicesima partecipazione in alle Final Four, riportandovi Milano dopo ben 29 anni di lunghissima attesa:
"Penso che i miei giocatori siano stati strepitosi e fantastici. C'era grande pressione, specie dopo aver perso 2 gare in trasferta contro un eccellente Bayern Monaco, che peraltro ha giocato una terrificante - in senso ovviamente positivo - stagione. Abbiamo giocato una partita molto solida, avendo solo un minuto di pazzia al termine ed è stata una cosa incredibile. Però poi Kyle Hines ha piazzato la giocata che ha definitivamente chiuso i conti. Sono molto felice per Giorgio Armani e la sua famiglia, che per anni hanno supportato l'Olimpia, l'hanno salvata - dal baratro del fallimento, ndr - e finalmente vedono questa Milano al massimo livello, quale top-team europeo. Un qualcosa di cui essere felici anche con i tifosi, sperando di poterli rivedere presto, stante l'evoluzione della pandemia. Sono contento davvero per tutti quanti".

Stoppata pazzesca di Hines, e Rodriguez segna con la zingarata

* * *
Infine Kyle Hines, uno dei leader del gruppo biancorosso, vicino invece alla doppia cifra per apparazioni alle Final Four, avendo centrato oggi la nona personale (2 con l'Olympiacos e 6, consecutive, col CSKA; 4 i successi, equamente divisi tra i due club):
"Una grande sensazione quella di aver centrato le Final Four con questro grande gruppo, per tanti miei compagni sarà la prima volta ed è ancora più speciale. Abbiamo giocato una serie durissima, contro un grandissimo Bayern Monaco, ed è stata una lotta con un bellissimo finale. Vorrei salutare i miei figli e mia moglie, Uno dei miei figli stamattina si è alzato indossando la maglia delle F4, perciò sapevo che era destino che andasse a finire così".

Milano da sogno: gli HL del trionfo sul Bayern in 140 secondi

Serie A
Milano vince a Trento ed è semifinale, Sassari accorcia su Venezia
IERI A 20:43
Serie A
Hines recupera, LeDay schiaccia il canestro decisivo di gara-3
IERI A 20:31