Khimki Mosca-LDLC Asvel Villeurbanne 87-85 d1ts

Di Davide Fumagalli. E' in caduta libera l'Asvel Villeurbane che perde 87-85 in overtime a Mosca contro il Khimki fanalino di coda nel Round 32. Per la squadra di TJ Parker è la quinta sconfitta consecutiva, crollata dopo aver perso ogni speranza di rientrare nella corsa ai playoff: il record si aggiorna a 12-19, non basta la super doppia doppia da 24 punti e 10 rimbalzi di Yabusele, i 12 di Noua e i 10 a testa per Cole e Fall (con 8 rimbalzi). Il Khimki invece si gode la quarta vittoria stagionale (4-27 il record) e interrompe una serie di quattro sconfitte: decisive le ultime due stelle rimaste nel roster di coach Maltsev ovvero Shved, top scorer con 32 punti, e Mickey, devastante con 28 punti (10 su 11 ai liberi), 9 rimbalzi e 36 di PIR! Le due squadre torneranno in campo venerdì 2 aprile per il Round 33, il penultimo della stagione: l'Asvel resta in Russia per giocare a San Pietroburgo contro lo Zenit, il Khimki si sposterà sul campo del CSKA per il derby di Mosca.
Eurolega
La vittoria buona al momento giusto: Milano ha ritrovato se stessa
31/03/2021 ALLE 09:24
La gara dell'Arena Mytishchi vede il Khimki provare l'allungo nel secondo periodo, spinto da un indemoniato Mickey (19 punti nei primi due quarti), e all'intervallo i padroni di casa conducono sul 42-31 stampato da un break di 9-0 chiuso da una bomba di Shved. Nel terzo quarto la musica non cambia, i russi toccano anche il +15 (50-35) e al 30' sembrano in controllo sul 62-50. La partita cambia nell'ultimo periodo, l'Asvel rimonta con gli scatenati Yabusele, Walton e Noua, e addirittura sorpassa sul 67-66. Da lì è una battaglia punto a punto, il Khimki torna a +3 con una bomba di Monia e i liberi di Mickey, ma Howard segna da tre dall'angolo a un secondo dalla fine e impatta sul 75-75. Overtime!
Nel supplementare Yabusele e Walton danno il +4 ai francesi, il Khimki risponde ed è Shved a segnare la bomba dell'80-80 e il sorpasso sull'84-83! E' il canestro decisivo perchè Yabusele sbaglia sull'azione seguente e Mickey chiude il discorso coi tiri liberi.
  • Khimki: Shved 32, Zaytsev 2, Karasev 10, Monia 8, Mickey 28, McCollum 4, Ponkrashov 3, Vialtsev, Valiev, Sharapov ne, Kadoshnikov ne. All. Maltsev.
  • Asvel: Cole 10, Diot 2, Lighty 3, Yabusele 24, Fall 12, Walton jr 9, Howard 6, Bako 5, Kahudi 4, Noua 10, Lacombe ne. All. Parker.
* * *

Valencia Basket-Olympiacos Pireo 79-88

Di Daniele Fantini. Rientrata di forza nella volatona playoff con tre successi in fila, la marcia di Valencia (17-15) si ferma sul più bello. E ora, con una vittoria di ritardo sull'ottavo posto e soltanto due gare ancora in calendario, le speranze di post-season si assottigliano in maniera notevole, apparecchiando la tavola per un probabile scontro dentro-o-fuori con il Baskonia all'ultima giornata.
Nonostante una situazione generale di morale e classifica senza più pretese, l'Olympiacos (15-17) sbanca La Fonteta al termine di una partita stranissima: la squadra greca prende il controllo con due quarti centrali devastanti (12-21 nel secondo e 10-30 nel terzo) per il +33 all'ultimo intervallo (41-74) ma, in maniera tanto improvvisa quanto impronosticabile, subisce la violentissima reazione dei padroni di casa, capaci di erodere metà dello svantaggio in soli cinque minuti ed arrivare fino al -8 (71-79) a due minuti dalla sirena. Poi, una tripla salvifica di Vezenkov e un paio di giri in lunetta di Spanoulis congelano il risultato rispondendo alle ultime sfuriate di Marinkovic (-7, 77-84, a 1'02" dalla fine).
Ed è proprio Sasha Vezenkov a chiudere come top-scorer a quota 19, seguito dai 18 di uno straordinario Georgios Printezis, protagonista, quasi in solitaria, del pesantissimo break con cui l'Olympiacos spacca definitivamente gli equilibri in avvio di ripresa. Doppia cifra anche per Octavius Ellis (11), mentre Kostas Sloukas si ferma a 8 con 11 assist, in crescita nella ripresa dopo una prima metà di gara faticosa. Nel finale, decide il quintetto piccolo con il triplo playmaker, con lo stesso Sloukas e un solido Giannoulis Larentzakis (8 punti dalla panchina) ad andare in soccorso alle evidenti difficoltà di Vassilis Spanoulis.
Valencia, esaurita una rapida fiammata iniziale, trova in maniera quasi casuale l'alchimia giusta con un quintetto stranissimo nel quarto periodo, con Klemen Prepelic (12) a guidare la carica assieme all'esperienza di Fernando San Emeterio (11), capitano indomito di mille battaglie, e all'entusiasmo di Vanja Marinkovic (10). Valencia ottiene poco, però, dalle sue punte di diamante: Bojan Dubljevic chiude con soli due punti raccolti in lunetta, mentre Derrick Williams viene presto dimenticato in panchina dopo un inizio di ripresa impalpabile.
  • Valencia: Vives 4, Prepelic 12, Kalinic 8, Williams 2, Tobey 4; Marinkovic 10, Pradilla, Labeyrie 8, Van Rossom 8, Dubljevic 2, San Emeterio 11, Sastre 10. All.: Ponsarnau.
  • Olympiacos: Sloukas 8, Jenkins, Ellis 11, Vezenkov 19, Printezis 18; Larentzakis 8, Spanoulis 4, Jean-Charles 8, Koufos 8, McKissic 4. N.e.: Charalampopoulos. All.: Bartzokas.
* * *

Riguarda Khimki Mosca-LDLC Asvel Villeurbanne in VOD (Contenuto Premium)

Premium
Basketball

Khimki - Lyon-Villeurbanne

02:28:13

Replica
* * *

Riguarda Valencia Basket-Olympiacos Pireo in VOD (Contenuto Premium)

Premium
Basketball

Valencia Basket Club - Olympiacos

02:12:54

Replica
Eurolega
Efes, Fenerbahce e CSKA vincono e volano ai playoff
30/03/2021 ALLE 18:59
Eurolega
Milano è ai playoff! Vittoria decisiva a Belgrado 93-72
30/03/2021 ALLE 18:42