Una serata per spezzare due maledizioni. Milano potrà strappare il pass matematico per i playoff dopo sette anni di attesa con un successo martedì, 30 marzo, sul parquet di Belgrado (LIVE-Streaming su Eurosport Player dalle 19.00). Il problema? Contro la Stella Rossa, nell'epoca dell'Eurolega moderna, l'Olimpia non ha mai vinto. Il conto parla chiaro: 6 partite, 6 sconfitte, quattro al Forum e due in Serbia.
La Stella Rossa non ha mai avuto roster particolarmente ricchi di talento, ma ha costruito le sue vittorie in Eurolega affidandosi a un'anima fisica, tenace, tignosa e battagliera, qualità contro cui Milano ha sempre faticato a opporsi. Fu così anche nel match d'andata, che la Stella Rossa vinse al Forum per 87-79 spegnendo in maniera sistematica ogni tentativo di rimonta degli avversari dopo il grosso break di 30-21 piazzato nel secondo periodo per prendere in mano il controllo della partita.
https://i.eurosport.com/2021/03/27/3018663.jpg
Eurolega
Stella Rossa Belgrado-Olimpia Milano in diretta: LIVE su Eurosport Player
29/03/2021 A 11:04

Penultima ma pericolosa: la Stella Rossa è in crescita

Quel successo segnò, in un certo senso, il punto più alto toccato dalla formazione serba in stagione, perché fu poi seguito da una lunga serie di sconfitte che portarono all'esonero di coach Sasa Obradovic, sostituito dall'ex coach del Bayern Monaco, Dejan Radonjic. Dopo aver iniziato il torneo a metà classifica con un record di 4-4, la Stella Rossa è poi sprofondata sul fondo della graduatoria, affossata da una striscia di 9 ko consecutivi sofferta tra metà gennaio e inizio marzo: oggi è penultima davanti al solo derelitto Khimki Mosca (9-22).
Sottovalutarne le qualità sarebbe, però, un peccato capitale. La Stella Rossa è reduce sì da una sconfitta pesante contro il CSKA, ma ha ritrovato fiducia aggiudicandosi i due scontri diretti precedenti con le sue dirette rivali in classifica, piegando Khimki e Panathinaikos in serie. E, soprattutto, ha ritrovato piena competitività nel roster, recuperando i tanti infortunati che l'hanno spesso costretta a scendere in campo con formazioni rimaneggiate: in questo momento, in infermeria restano soltanto Quino Colom e Duop Reath, recuperabile, però, per la sfida con Milano.

Highlights: Olimpia Milano-Stella Rossa 79-87

Da Jordan Loyd all'anima serba: le armi della Stella Rossa

Le attenzioni dell'Olimpia dovranno concentrarsi sul perimetro, dove la Stella Rossa schiera due terminali di grande pericolosità come Jordan Loyd, in crescita dopo un lungo periodo di appannamento dovuto anche a problemi fisici: l'ex-Valencia è il terzo miglior realizzatore del torneo alle spalle di due grandi solisti come Mike James e Alexey Shved (17.3 punti di media) ed è reduce da due ventelli abbondanti sparati contro Khimki e Panathinaikos. La grande spalla è Corey Walden (10.8 punti), esterno di grande fisicità, inventiva e rabbia agonistica, alla sua stagione da rookie in Eurolega dopo un'ottima annata in Eurocup con il Partizan Belgrado. Sotto canestro non c'è più Johnny O'Bryant (molto fastidioso nel match del Forum), rimpiazzato dal centro atletico e verticale Landry Nnoko (7.1 punti, 3.9 rimbalzi), visto anche in Italia con Pesaro. La spina dorsale è puntellata dai "local lads" di scuola serba, giocatori esperti, fisici, duri e con buona intelligenza tattica di base: attenzione, dunque, a Dejan Davidovac (37% da tre), Marko Simonovic (42%) e ai tignosissimi Marko Jagodic-Kuridza e Ognjen Dobric, capitano di mille battaglie.

Jordan Loyd, #3 of Crvena Zvezda mts Belgrade competes with Kevin Punter, #00 of AX Armani Exchange Milan during the 2020/2021 Turkish Airlines EuroLeague Regular Season Round 9 match between AX Armani Exchange Milan and Crvena Zvezda mts Belgrade

Credit Foto Getty Images

Crisi fisica e mentale: Milano frenata nel suo momento peggiore

Come arriva Milano a questa partita e, più in generale, al crocevia decisivo dell'anno? Non in buone condizioni, anzi, probabilmente nel peggior momento fisico e mentale della stagione. L'involuzione fisiologica, cominciata dopo le grandi fatiche di gennaio e febbraio, mesi quasi perfetti sfociati con la conquista della Coppa Italia e la grande cavalcata verso le zone alte della classifica in Eurolega, è esplosa in maniera vistosa nelle ultime settimane, con le sconfitte incassate contro Barcellona, Baskonia e Venezia in campionato.
Nel match contro la Reyer, Messina ha schierato una formazione molto rimaneggiata, regalando un turno di riposo ai grandi veterani Sergio Rodriguez, Kyle Hines e Gigi Datome. Ma, in generale, all'Olimpia stanno mancando tutte le sue pedine-chiave, con momenti negativi sofferti anche da Shavon Shields, Kevin Punter e Zach LeDay, ancora in cerca della condizione dopo l'infortunio che l'ha fermato nel periodo migliore della sua stagione. Assenti sicuri saranno Malcolm Delaney, out fermo per un'operazione al ginocchio con chance di rientrare per i playoff, e Jeremy Evans: l'ultimo arrivato in casa Olimpia è stato costretto a fermarsi la scorsa settimana per un problema muscolare, proprio quando sembrava dare segni importanti di inserimento nel sistema.
* * *

Riguarda TD Systems Baskonia Vitoria Gasteiz-AX Armani Exchange Milano in VOD (Contenuto Premium)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

TD Systems Baskonia - AX Armani Exchange Milano

00:00:00

Replica
Serie A
Venezia ferma Milano, derby alla Virtus, ok Varese e Treviso
28/03/2021 A 18:06
Eurolega
Milano frena: dentro la crisi che ha colpito i suoi uomini-chiave
27/03/2021 A 14:37