AX Armani Exchange Milano-Stella Rossa mts Belgrado 79-87

MEDIOLANUM FORUM, ASSAGO - Dopo aver sfatato il tabù Real Madrid, l'Olimpia non riesce a fare altrettanto con la maledizione della Stella Rossa. Già, perché per quanto possa sembrare curioso, con questa sconfitta peggiora a 0-6 il record di Milano contro la squadra serba nell'epoca dell'Eurolega moderna, con un sinistro quanto eloquente 0-4 sul parquet del Forum. Il record dell'Olimpia peggiora dunque a 3-3 in attesa della partita di venerdì contro lo Zalgiris Kaunas che chiuderà il doppio turno settimanale (ore 20.45, LIVE su Eurosport 2) .
È arrivato il Black Friday su Eurosport! Accedi alla nostra incredibile offerta e goditi tutti gli eventi di basket nel 2021 scontati del 50% sul prezzo annuale!
Eurolega
Il Bayern resta secondo, il CSKA vince a Kaunas, ok Baskonia e Valencia
17/11/2020 A 20:10
Per certi versi è una sconfitta simile a quella accusata due settimane fa sul campo di Valencia, con una Milano in difficoltà nel gestire il ritmo-partita e frenata da un approccio difensivo e di intensità diffusa non adeguato per fronteggiare un'avversaria che ha sempre fatto della fisicità e della durezza il proprio mantra: la battaglia a rimbalzo è spesso un buon indicatore per giudicare la prontezza delle squadre, e l'Olimpia soffre un pesante 22-32, con 9 offensivi concessi. Dopo aver messo timidamente la testa avanti a cavallo dei due quarti iniziali, Milano non riesce a sfruttare un raro momento della partita segnato da buone percentuali dall'arco (sarà 9/26, 36% alla fine), incassando le pronte e continue risposte degli avversari, bravi nell'alternare il gioco interno sulle spallone di Johnny O'Bryant (11 punti dalla panchina) a quello perimetrale con le fiammate di Jordan Loyd, cresciutissimo col passare dei minuti dopo un inizio complicato contro la marcatura di Shields (17 punti, 5 assist), Corey Walden, devastante per la dose di energia portata al secondo quintetto (15 punti), e la regia di grande personalità di Langston Hall, ottimo nel dettare i tempi di gioco della squadra.
La Stella Rossa controsorpassa a ridosso dell'intervallo con un secondo periodo da 30 punti realizzati (44-48) e allunga il parziale affondando il coltello nel fianco di una Milano tornata in campo con mani fredde, scarse idee offensive e stranamente labile nella difesa perimetrale (49-58). Quando la difesa torna a mordere per qualche istante, arriva l'atteso controbreak, ma Delaney si divora il lay-up per il pareggio a quota 62 e permette alla Stella Rossa di riprendere coraggio per costruire un altro parziale tra i due quarti finali. Il ritorno in campo di Rodriguez illude per pochi istanti, perché sono ancora gli esterni avversari, coadiuvati da Simonovic e Terry, a forgiare l'allungo decisivo alla metà del quarto periodo (66-76), martellando sistematicamente una difesa che offre scarsa resistenza anche negli aiuti a centro-area.
A Milano non bastano così i 14 punti di Vlado Micov, tra le poche scintille in un secondo tempo di scarsa qualità offensiva, gli 11 con 5 assist di Sergio Rodriguez, suo malgrado incapace di prendere il controllo emotivo del match come nelle vittorie su Real Madrid e Cantù, gli 11 di Zach LeDay e i 10 di Kevin Punter, sembrato più pimpante rispetto al ritorno in campo di domenica nel derby.
  • Milano: Rodriguez 11, Punter 10, Shields 6, LeDay 11, Hines 2; Micov 13, Roll 10, Tarczewski 6, Biligha, Delaney 8, Brooks 2. N.e.: Moraschini. All.: Messina.
  • Stella Rossa: Hall 7, Loyd 17, Davidovac 4, Jagodic-Kuridza 6, Terry 9; Rochestie 9, O'Bryant 11, Walden 15, Lazic, Dobric, Simonovic 7, Kuzmic 2. All.: Obradovic.

Rivivi AX Armani Exchange Milano-Stella Rossa mts Belgrado in VOD (contenuto Premium)

Premium
Basket

AX Armani Exchange Milano - Stella Rossa

02:23:03

Replica
Eurolega
Milano torna sul mercato: chi prendere per sostituire Dinos Mitoglou?
27/11/2021 A 10:01
Eurolega
Messina: "Difesa non adeguata a una partita di questo livello"
26/11/2021 A 22:49