La pallacanestro logora anche chi la ama visceralmente. Potrebbe saperlo bene Aito Garcia Reneses, leggendario allenatore spagnolo. Dopo quattro entusiasmanti stagioni alla guida dell'Alba Berlino, il tecnico ha infatti deciso di prendersi una pausa dalla panchina, lasciando sostanzialmente l'incarico di capo-allenatore al suo vice, Israel Gonzalez. Si chiude così un binomio cestistico capace di scrivere pagine importanti del basket tedesco, ma non solo. Con Aito in panchina, l'Alba ha infatti vinto gli ultimi due campionati tedeschi, una coppa di Germania e raggiunto la finale di EuroCup 2018-19, persa 1-2 contro il Valencia dopo una serie davvero bella. Per Gonzalez non è invece una prima volta. Il tecnico spagnolo ha infatti già guidato in prima persona il club tedesco: nella scorsa EuroLega, complice l'assenza forzata di Garcia Reneses causa positività al COVID-19, in 11 sfide Gonzalez ha raccolto ben 7 vittorie. Altro movimento nella massima competizione europea per club, dopo la serie di firme degli ultimi giorni.
Non è chiaro se quello di Aito sia soltanto un anno sabbatico o il preludio al ritiro, dopo una carriera spesa interamente per la pallacanestro. Ex playmaker di livello, con le maglie di Estudiantes e Barcellona, poi head coach e anche general manager, Garcia Reneses è un'autentica leggenda nel mondo della palla a spicchi. Lo sa bene Simone Fontecchio, il quale è riuscito a indossare le vesti migliori proprio grazie al lavoro di sartoria effettuato dal coach spagnolo. L'ala azzurra è però solo l'ultima "creazione", in ordine temporale, di un allenatore tanto istrionico quanto geniale. Un tecnico che mancherà molto al basket. Speriamo per una sola stagione e non di più.
Eurolega
Simone Fontecchio lascia l’Alba Berlino: triennale col Baskonia
07/07/2021 A 07:27

Super-tripla di Fontecchio contro la Francia