Meno di quattro mesi fa, nella opening night del 30 settembre, Milano posò proprio contro il CSKA Mosca il primo mattoncino per quella storica partenza da 8-1 che la lanciò, per un paio di settimane, in vetta alla classifica in solitaria. Fu la notte del terzo successo consecutivo dell'Olimpia sul CSKA nel giro di cinque mesi, considerando anche la partita di ritorno della scorsa stagione e la finalina di Colonia. Una striscia ancora aperta e quasi epica dopo le 10 sconfitte consecutive incassate a ripetizione nei cinque anni precedenti.
Venerdì pomeriggio, alle 18:00 ora italiana, Olimpia e CSKA si ritrovano per una sfida con grandi implicazioni d'alta classifica, uno scontro diretto tra due squadre che puntano a qualificarsi ai playoff con il miglior record possibile. Dopo il successo di martedì nel recupero contro l'Alba Berlino, Milano ha riagganciato Olympiacos e Zenit San Pietroburgo formando un terzetto tra terzo e quinto posto a quota 12-6. Il CSKA, che ha una gara in meno da recuperare, insegue in scia, a 12-7. Inutile specificare l'importanza della posta in palio: un'altra vittoria permetterebbe all'Olimpia di riallungare verso l'alto e di avere il vantaggio nello scontro diretto in caso di arrivo a pari punti al termine della regular-season.
Eurolega
CSKA Mosca-Olimpia Milano in diretta TV e LIVE-Streaming
20/01/2022 A 10:44
Il problema? Milano ha vinto soltanto due volte a Mosca nell'epoca dell'Eurolega moderna (il successo dello scorso marzo ha spezzato un'astinenza durata 11 anni) e i precedenti stagionali della "campagna di Russia" sono tragici: fu proprio con la doppia sconfitta contro Unics Kazan e Zenit San Pietroburgo che si aprì quel periodo di flessione di fine novembre che scalzò l'Armani dalla vetta della classifica.

CSKA Mosca, il roster 2021-22

#GiocatoreRuoloAltezza
1Iffe LundbergPM/G192
3Joel BolomboyA/C204
4Alexander KhomenkoPM192
7Ivan UkhovG193
8Vladimir IvlevC207
10Daniel HackettPM/G196
11Semen AntonovA202
17Johannes VoigtmannA/C211
21Will ClyburnA201
23Tornike ShengeliaA206
28Andrei LopatinA208
33Nikola MilutinovC213
40Marius GrigonisG198
41Nikita KurbanovA202
91Alexei ShvedG198
CoachDimitris Itoudis--

Imparare dalla gara d'andata: come Milano può battere il CSKA Mosca

Il CSKA è una squadra a forte trazione offensiva, come spiegato anche dai numeri: quarta per punti segnati (80.74 a gara), quinta per valutazione (88.74), sesta per percentuale dall'arco (36.31%). Ha stazza e fisicità per essere forte a rimbalzo (quinta con 34.63 raccolti a partita), ma è meno solida del consueto nella propria metacampo: è undicesima per punti subiti (78.89) ed è la terza peggior difesa per percentuale reale concessa agli avversari (49.49%).
Lasciar giocare il CSKA al proprio ritmo equivale non soltanto a perdere la partita. Ma a perderla male. Nel match di andata, Milano aveva avuto un approccio blando, pagato con un primo quarto da 29 punti subiti, ma era poi stata capace di cambiare atteggiamento al rientro in campo, sfoderando trenta minuti ad altissimo livello fisico ed energetico. La partita, trasformatasi in una vera e propria tonnara in un secondo tempo difensivo dalle caratteristiche molto vintage per numero di contatti non fischiati, si era incanalata su sponda Olimpia in una morsa asfissiante: Milano aveva concesso rispettivamente 16, 14 e 15 punti nei tre periodi finali, tenendo il CSKA a soli 74 complessivi dopo i 29 del primo.
Certo, ci furono scenari favorevoli. L'infortunio che tolse dal verniciato la mole di Nikola Milutinov dopo soli due minuti, e la possibilità, per Milano, di schierare sia Dinos Mitoglou che Shavon Shields, uomo determinante sul perimetro e sui cambi difensivi. Ma fu anche la grande serata d'esordio in Eurolega di Pippo Ricci, che conquistò il pubblico del Forum con una partita di intensità straordinaria. La stessa riversata martedì contro l'Alba assieme a Kaleb Tarczewski, ora chiamato a dare continuità al suo momento positivo.

Il grande momento di Daniel Hackett

Coach Ettore Messina, Kyle Hines e Sergio Rodriguez tornano nella città che li ha visti trionfare in passato. Ma sarà una partita speciale anche per Daniel Hackett, grande ex di giornata. Complice l'infortunio muscolare che sta tenendo Will Clyburn ai box e la flessione di Iffe Lundberg, Hackett è stato il protagonista assoluto del doppio successo archiviato dal CSKA contro Panathinaikos Atene (17 punti, 6 assist, 5 rimbalzi) e Asvel Villeurbanne (27 punti, 4 assist, 5 rimbalzi, 8 falli subiti per 38 di valutazione, uno in meno del suo career-high), numeri che gli hanno permesso di ricevere il premio di MVP della scorsa settimana di Eurolega.
Ormai pienamente immerso in un ruolo di leader di una contender, Hackett ha sempre avuto motivazioni extra nell'affrontare Milano: è ancora vivissimo il ricordo della sua super-prestazione da 28 punti nel successo del CSKA di fine dicembre 2019, poco prima dell'esplosione della pandemia. Fu una serata da record, superata soltanto lo scorso anno con i 29 sparati contro la Stella Rossa Belgrado.
Eurolega
Il break firmato Ricci e Tarczewski: la rivincita dei secondi lunghi
19/01/2022 A 10:29
Eurolega
Olimpia Milano, debutto da sogno: CSKA Mosca battuto 84-74
30/09/2021 A 20:23