"Non so se adesso possiamo considerarci ai playoff, che sono il nostro obiettivo primario, ma in ogni caso siamo molto vicini" - coach Ettore Messina.
La vittoria di Oaka ha rimesso in movimento la classifica dell'AX Armani Exchange Milano. Il record complessivo dice 18-8, con un bilancio molto positivo anche lontano dal Forum (8-5). E ora, con 6 gare ancora in calendario (quattro delle quali però in trasferta), l'Olimpia può considerare raggiunto il traguardo dei playoff. Anzi, l'avrebbe già tagliato se, come molto probabile, le tre squadre russe dovessero essere escluse dalla competizione con annessa cancellazione di tutti i risultati raccolti finora.
L'allontanamento di CSKA Mosca, Zenit San Pietroburgo e Unics Kazan disegnerebbe una nuova Eurolega monca a 15 squadre, per un totale di 28 gare complessive. E toglierebbe a Milano tre dirette inseguitrici per la lotta alla Top 4. Prima dell'esplosione del conflitto in Ucraina, infatti, Zenit, CSKA e Unics occupavano rispettivamente la quinta, sesta e ottava posizione in classifica.
Eurolega
Messina: "Kyle Hines l'ha vinta per noi, ora i playoff sono vicini"
04/03/2022 ALLE 22:06
  • La classifica di Eurolega senza le tre squadre russe
1.FC Barcellona184
2.Real Madrid165
3.AX Armani Exchange Milano166
4.Olympiacos Pireo157
5.Anadolu Efes Istanbul128
6.FC Bayern Monaco1210
7.Maccabi Playtika Tel Aviv1110
8.AS Monaco1013
9.Stella Rossa mts Belgrado912
10.Feberbahçe Beko Istanbul913
11.Alba Berlino812
12.Bitci Baskonia Vitoria Gasteiz715
13.LDLC Asvel Villeurbanne715
14.Panathinaikos Opap Atene616
15.Zalgiris Kaunas616
Eliminando i risultati conquistati contro le russe, il record di Milano scalerebbe a 16-6. Il bilancio infatti è di 2-2, con il doppio successo sul CSKA macchiato dalle sconfitte esterne contro Unics e Zenit. L'Olimpia si ritroverebbe sempre in terza piazza, ma già sicura di un posto nei playoff, avendo un margine di 6 vittorie sull'AS Monaco, ottavo e ancora da affrontare nel match di ritorno casalingo ma con una partita disputata in più, e sette sulla Stella Rossa Belgrado, già battuta per due volte in stagione. L'Olympiacos resterebbe l'inseguitrice più pericolosa, quarto con un bilancio di 15-7 e in vantaggio nello scontro diretto.
La lotta per un posto tra le prime otto cambierebbe faccia in maniera radicale. L'Anadolu Efes Istanbul, dopo aver navigato in sordina per l'intera stagione, si ritroverebbe quinto (12-8). Mentre il Bayern Monaco, praticamente mai visto in zona playoff, ricaverebbe il vantaggio maggiore, balzando in sesta piazza (12-10). E, al momento, si delineerebbe proprio un remake della scorsa post-season contro Milano.

Kyle Hines durante la partita tra Panathinaikos Opap Atene e AX Armani Exchange Milano, Eurolega 2021-22

Credit Foto Getty Images

Il livello della concorrenza tenderebbe ad annacquarsi. E a rendere così ancora più importante la caccia alla Top4, che garantirebbe il vantaggio del fattore-campo. Nel contesto standard, con l'esclusione delle due spagnole che fanno corsa di testa, ci sarebbe stato grande equilibrio in qualsiasi altro possibile accoppiamento playoff, con apertura al classico "tutti possono battere tutti". Ora, invece, la situazione muta. Difendere il terzo posto, con annessa chance di affrontare una squadra meno brillante, è cruciale. Basti pensare alla stessa serie contro il Bayern della scorsa stagione, vissuta su soli successi casalinghi.
Ma lo scacchiere si trasforma anche nella volata per uno degli ultimi posti, con il rientro in corsa di squadre che, al momento, sarebbero già virtualmente tagliate fuori. La Stella Rossa Belgrado è nona (9-12), a una sola vittoria dal Monaco. Addirittura davanti al Fenerbahçe (9-13), frenato da tre sconfitte consecutive dopo la grande risalita costruita tra gennaio e la prima metà di febbraio. E anche l'Alba Berlino (8-12), forte di una striscia aperta di tre vittorie, avrebbe ancora chance concrete.
E guardando sopra il terzo posto? Il Barcellona capolista resterebbe comunque virtualmente irraggiungibile, lanciatissimo con un record di 18-4. Ma il Real Madrid, secondo con un bilancio di 16-5, si troverebbe in una posizione vulnerabile, considerando anche il momento di grossa involuzione che ha visto i blancos perdere malamente le ultime tre gare, con una media di soli 55.3 punti realizzati. Il Real avrebbe mezza partita di vantaggio su Milano, con lo scontro diretto in programma al Wizink Center proprio giovedì prossimo. Se l'Olimpia dovesse ripetere l'impresa della scorsa stagione si prenderebbe la seconda piazza e una carica energetica straordinaria per concludere la volata.
Eurolega
Milano sopravvive a Oaka: Panathinaikos battuto 76-75 in volata
04/03/2022 ALLE 21:04
Eurolega
Panathinaikos Atene-Olimpia Milano in LIVE Blogging
04/03/2022 ALLE 18:49