Dopo cinque sconfitte consecutive tra campionato, regular-season di Eurolega e finale di Coppa del Re, il Real Madrid spezza la maledizione del Clasico affondando il Barcellona nella partita più importante della stagione. I blancos tornano a giocare una finale di Eurolega dopo tre anni: sabato 21, alle ore 19.00, troveranno l'Anadolu Efes Istanbul, campione in carica, nel remake della serie playoff della scorsa stagione.
Il Barcellona, leader della regular-season, vede invece sfumare la grande chance di una rivincita contro la squadra di Ergin Ataman. E non solo. Vede anche evaporare nel nulla la straordinaria prestazione del suo leader. Nikola Mirotic, fresco MVP, chiude con 26 punti, 12 rimbalzi e 5 assist per 39 di valutazione. Ma, per la quarta volta su quattro Final Four giocate in carriera, non potrà allungare le proprie mani sul trofeo.
Eurolega
Tripla di Micic sulla sirena: l'Efes batte l'Olympiacos ed è in finale
19/05/2022 A 18:16
Eppure, sono i blaugrana ad approcciare meglio la partita, complice anche l'infortunio alla caviglia che toglie Nigel Williams-Goss dal parquet dopo meno di un minuto di gioco. Spinta proprio dalle giocate di Mirotic, la squadra di coach Sarunas Jasikevicius raggiunge l'intervallo lungo sul +11 (45-34) grazie a un secondo periodo brillante da 26 punti, chiuso con un parziale di 11-2. Ma il Real cambia volto al rientro dagli spogliatoi. Alberto Abalde suona la carica innescando un contro-break lampo di 7-0, ed è poi Fabien Causeur, top-scorer della squadra di coach Pablo Laso con 18 punti assieme a Guerschon Yabusele, a innescare un altro parzialone di 17-2 per il +4 all'ultimo riposo (56-60).
Il quarto periodo è drammatico. Il Real allunga su un fugace +7, presto cancellato da due triple di Nicolas Laprovittola (17 punti, 3/6 dall'arco). Nick Calathes e Brandon Davies (15) rispondono a un'altra sfuriata di Causeur, ma è l'eterno Sergio Llull (15 dalla panchina) a realizzare un canestro fondamentale per tenere i blancos in vantaggio.
La volata si decide in lunetta. Hanga fa 2/2, Llull lascia un libero sul ferro sul +2 a 5.3 secondi dalla sirena, ma Yabusele mette le mani sul rimbalzo offensivo. Sbaglia il primo tiro dalla lunetta, segna il secondo per il +3 e mette in ghiaccio il risultato.

FC Barcellona - Real Madrid 83-86

  • Barcellona: Calathes 4, Laprovittola 17, Exum 7, Mirotic 26, Sanli 2; Davies 15, Smits 1, Hayes-Davis, Abrines 7, Higgins, Kuric, Jokubaitis 4. All.: Jasikevicius.
  • Real Madrid: Williams-Goss, Causeur 18, Hanga 4, Deck 7, Yabusele 18; Fernandez 3, Abalde 7, Poirier 6, Tavares 8, Llull 15, Taylor. N.e.: Randolph. All.: Laso.
Eurolega
Nikola Mirotic eletto MVP grazie a una stagione spaziale
18/05/2022 A 12:26
Eurolega
Efes, Olympiacos, Barcellona, Real Madrid: chi sale sul trono d'Europa?
18/05/2022 A 10:50