Successo importantissimo per la Nazionale italiana all’esordio nell’EuroBasket 2019. La formazione guidata da Marco Crespi ha superato la Turchia con il punteggio di 57-54 al termine di una vera e propria battaglia che ha visto protagoniste le difese e nella quale le azzurre hanno saputo rimanere a contatto piazzando poi lo strappo decisivo nella seconda parte dell’ultimo quarto. Il titolo di MVP è senza dubbio di Giorgia Sottana (16 punti), capace da vera capitana di caricarsi le compagne sulle spalle nel momento più importante firmando in prima persona pareggio, sorpasso e allungo. Prestazione di assoluto valore anche per Cecilia Zandalasini (13 punti), nonostante la marcatura delle turche, ma da segnalare anche l’apporto difensivo sensazionale di Martina Crippa, Sabrina Cinili e di Lorela Cubaj.
La vittoria rappresenta sicuramente una grandissima iniezione di fiducia per le azzurre, sempre sconfitte dalla Turchia nelle precedenti edizioni della rassegna continentale. Le brutte notizie non mancano però e riguardano l’infortunio di Francesca Dotto, uscita in barella nell’ultimo periodo, le cui condizioni sono da valutare per il proseguimento della manifestazione. Nella classifica del Gruppo C, Italia e Ungheria si trovano in prima posizione e si affronteranno domani in quello che potrebbe diventare uno scontro diretto per la prima posizione. Le magiare hanno comunque avuto la meglio soltanto per 88-84 sulla Slovenia e l’equilibrio sembra essere la cifra distintiva del complicato girone eliminatorio.
Buona partenza delle azzurre che scappano grazie a due ottimi canestri di Zandalasini (4-0) e mettono in difficoltà la Turchia con una difesa molto aggressiva. Le avversarie però prendono rapidamente le misure e si scuotono grazie a Stokes (4-4), poi approfittano del momento di difficoltà italiano e provano ad allungare con le triple di Bilgic e di Koksal (4-13). Dopo il timeout di coach Crespi, le azzurre tornano in campo con maggiore convinzione: Zandalasini si carica le compagne sulle spalle, quindi ci pensano André e Penna a ridurre il margine (10-15). Soltanto un errore di valutazione della difesa italiana permette a Cakir di appoggiare il 10-17 al termine dei primi dieci minuti.
Europei (D)
Danimarca travolta, Italia ad un passo dagli Europei femminili
04/02/2021 A 21:04
Nel secondo quarto le azzurre aumentano l’intensità difensiva e si sbloccano grazie ad una prodezza di Romeo (12-17). La palla recuperata da Crippa e la tripla di Zandalasini sul ribaltamento di fronte (15-17) riportano l’Italia a contatto e costringono Yildizoglu a fermare il gioco. La Turchia continua a non trovare la via del canestro, mentre Cubaj lotta a rimbalzo ed accorcia ulteriormente le distanze dalla lunetta (16-17). Cakir dalla lunetta sblocca le turche, ma Sottana replica immediatamente con la tripla in uscita dai blocchi (19-20). Il rientro in campo di Bilgic mette in difficoltà le ragazze di Crespi (19-25), ma Cubaj con l’appoggio e Dotto dalla lunetta riducono nuovamente il margine (24-25). La splendida difesa azzurra nell’ultimo possesso porta alla palla recuperata e il canestro di Sottana in contropiede vale il vantaggio italiano sul 26-25 al termine del primo tempo.
La Turchia comincia meglio la ripresa tornando avanti con la tripla di Alben (26-28) e le difficoltà in attacco delle azzurre convincono Crespi a chiamare il timeout dopo quasi tre minuti senza punti. La formazione di Yildizoglu prova a scappare colpendo ancora dall’arco, ma per le azzurre sale in cattedra Francesca Dotto: splendido assist per il taglio di Crippa e tripla che rimette un solo possesso tra le due squadre (31-33). Il punteggio non decolla, ma l’intensità rimane altissima. La Turchia trova un altro parziale (31-37), ma le azzurre rispondono con una tripla di Romeo e con la straordinaria grinta di Crippa che ferma Bilgic e appoggia dopo aver preso il rimbalzo per il 36-37 allo scadere.
La tripla di Cakir apre l’ultimo periodo, ma due magie di Zandalasini in avvicinamento e di Crippa dall’angolo tengono a contatto le azzurre (41-42). Le percentuali si alzano e le triple di Cakir e di Cinili tengono invariato il distacco entrando negli ultimi sei minuti (44-45). L’Italia perde Francesca Dotto, costretta ad uscire in barella dopo una scivolata per colpa degli adesivi tra le lacrime di diverse compagne. Dopo la pausa, Sottana ci prova in penetrazione ma viene stoppata da Stokes e lo scippo di Cakir consegna il +5 alle turche (44-49). Zandalasini in avvicinamento suona la carica e la tripla di Sottana ristabilisce la parità (49-49). La capitana azzurra si carica la squadra sulle spalle, firma il sorpasso dalla lunetta (51-49) e costringe al timeout Yildizoglu. Koksal replica al rientro in campo, ma ancora Sottana con l’arresto e tiro e con due liberi a bersaglio mette a segno il +3 entrando nell’ultimo minuto (55-52). La splendida difesa di Cubaj riporta il possesso nelle mani delle azzurre e la capitana azzurra si dimostra glaciale dalla lunetta allungando ulteriormente (57-52). L’eccellente lavoro difensivo dell’Italia impedisce ala Turchia di riaprire la sfida e l’inutile appoggio di Stokes vale soltanto per le statistiche. Il punteggio finale dice 57-54 per la prima vittoria azzurra in questo Europeo!

Il tabellino

ITALIA-TURCHIA 57-54 (10-17; 8-16; 12-10; 17-21)
Italia – Cinili 3, Crippa 7, Cubaj 3, Sottana 16, Zandalasini 13, Andrè 2, C.Dotto, F.Dotto 6, Penna 2, Romeo 5. All. Crespi
Turchia – Alben 3, Cakir 13, Canitez 3, Koksal 11, Stokes 10, Bilgic 10, Caglar 4, Cora, Senyurek. All. Yildizoglu
roberto.pozzi@oasport.it
Europei (D)
Spagna ancora campione, demolita la Francia in finale
07/07/2019 A 21:54
Europei (D)
Un gruppo futuribile ma ancora incompiuto: l'Europeo agrodolce dell'Italia femminile
03/07/2019 A 16:59