L’Italia sogna e sfiora l’impresa con la Serbia nell’esordio degli Europei di basket femminile. La squadra di Lino Lardo cede solo al supplementare per 86-81 contro la favorita per la vittoria del girone, ma i rimpianti per le azzurre sono veramente tantissimi. L’Italia, infatti, si era trovata avanti di sei punti ad un minuto dalla fine e a condannarci sono stati anche due errori dalla lunetta di Zandalasini sul +4 a trenta secondi dal termine.
Non sono bastati i 18 punti della neo giocatrice della Virtus Bologna e nemmeno i 12 di Martina Bestagno e Debora Carangelo. Ottima la prova anche di Lorela Cubaj, che ha chiuso con 9 punti, 6 rimbalzi e 5 assist. La Serbia è trascinata da una strepitosa Sonja Vasic, che ha messo a referto una doppia doppia da 27 punti e 13 rimbalzi, oltre ai 18 di Yvonne Anderson.
Europei (D)
Qualificazioni Europei 2023: le possibili avversarie dell'Italia
19/08/2021 A 15:24
Ottimo inizio delle azzurre, con Zandalasini che brucia la retina dall’arco. Dabovic e Vasic si accendono e e costruiscono il parziale che porta la Serbia sul +6 (10-16). Lardo inserisce Cubaj e la lunga azzurra risponde presente, facendo la differenza sotto i tabellini. L’ultima firma è di Francesca Pan, che infila la tripla del pareggio alla prima sirena (19-19).
E’ un’Italia che piace e che trova subito il vantaggio in apertura di secondo quarto sempre con Pan e Cubaj (24-21). Penna firma la tripla del +4, ma la Serbia replica con Anderson e Vasic, firmando il pareggio (31-31). Si gioca punto a punto, con la nazionale azzurra che risponde colpo su colpo alla Serbia. L’ultimo guizzo è di Carangelo che trova due liberi sulla sirena e firma il vantaggio per un’ottima Italia alla pausa lunga (39-37).
Si riparte con una bella azione azzurra e canestro di Bestagno. Nella Serbia sale in cattedra Vasic e le nostre avversarie passano avanti sul 45-43. L’Italia, però, replica immediatamente con la tripla di Carangelo e un bel recupero di Zandalasini (50-47). Romeo si inventa anche la tripla del +8, ma l’ultima firma del quarto è di Dabovic per il -5 serbo alla terza sirena (57-52).
L’Italia ricomincia nello stesso modo anche l’ultimo quarto, con Keys che mantiene il +5. La bomba di Romeo lancia le azzurre e due liberi della play azzurra valgono anche il +10 a quattro minuti dalla fine (68-58). La Serbia non molla e si affida a Vasic, ma Zandalasini ributta indietro le serbe con la bomba del +6. Il finale è da incubo per l’Italia, che si presenta avanti 74-68 ad un minuto dalla fine. Gran canestro di Vasic per il -4, poi clamoroso 0/2 dalla lunetta di Zandalasini e -2 di Dabovic. L’Italia perde clamorosamente palla dalla rimessa e Vasic appoggia al vetro il pareggio. Bestagno ha il pallone della vittoria, ma il ferro dice no e si va al supplementare.
Subito tripla di Carangelo ad aprire l’overtime, ma l’Italia è sulle gambe e con le energie ormai al lumicino. La Serbia lo capisce ed alza la pressione difensiva, affidandosi poi in attacco alla classe di Vasic. E’ la campionessa serba a fare la differenza con anche il gioco da tre punti del +5 (84-79). Bestagno fa -3 dalla lunetta, ma Skoric punisce ancora l’Italia a 40 secondi dalla fine. Gli ultimi tentativi azzurri non vanno a buon fine e la Serbia vince 86-81. Ora l’Italia dovrà recuperare le energie, perché domani alle 15.00 con il Montenegro le azzurre si giocano un match decisivo.
IL TABELLINO DELLA PARTITA
SERBIA – ITALIA 86-81 d.t.s (19-19, 18-20, 15-18, 22-17, 12-7)
Serbia: Vasic 27, Cadjo, Jovanovic 3, Brooks 14, Butulija, Crvendakic 7, Anderson 18, Dabovic 7, Skoric 2, Jankovic, Dugalic, Krajisnik 8
Italia: Keys 5, Romeo 8, Bestagno 12, Carangelo 12, Zandalasini 18, Pan 9, De Pretto, Andrè 5, Cinili, Attura, Cubaj 9, Penna 3

Abbio: "Fate giocare gli italiani, Pajola è un esempio"

Europei (D)
L'Italia stende il Montenegro e vede la seconda fase
18/06/2021 A 15:26
EuroCup
Scatta l'Eurocup: le 5 domande sulla competizione 2021-22
5 ORE FA