A fine luglio, durante la Summer League di Las Vegas, vi avevamo raccontato la storia di Kyle Kuric, la guardia del Gran Canaria tornato a giocare dopo essersi sottoposto a una tirpla operazione per un tumore al cervello diagnosticato lo scorso inverno (se non la ricordate, potete recuperarla QUI): dopo un calvario durato 166 giorni e il rischio serissimo di dover chiudere la carriera a soli 29 anni, Kuric ha scelto di rinnovare con la squadra spagnola e rimanere per un’altra stagione in quella che, per l’affetto mostrato durante la malattia, ora considera in tutto e per tutto come sua “seconda casa”.

Liga ACB
Kyle Kuric, il guerriero tornato dopo 3 operazioni al cervello
30/07/2016 A 15:14

Il matrimonio tra Kuric e il Gran Canaria è stato suggellato dalla strepitosa impresa che ha visto il club delle isole mettere in bacheca il primo trofeo della storia con la conquista della Suercoppa spagnola nel weekend: il Granca ha eliminato in semifinale il Vitoria e ha poi steso il Barcellona nella partita per il titolo, con Kuric grande protagonista. L’esterno americano ha dominato la prima partita contro i baschi realizzando 24 punti con 4 triple, e ne ha poi aggiunti altri 10 con i blaugrana, ricevendo il premio di MVP del torneo.

Commovente il commento del giocatore alla consegna del trofeo:

Sono contento, emozionatissimo, e non vedo l’ora che cominci il campionato. La mia speranza era di poter tornare a giocare come prima della malattia, e sono molto felice di aver dimostrato che posso ancora competere ad alto livello. Dedico questo trofeo a tutti i nostri tifosi: so che ora le loro aspettative sulla stagione saranno cresciute, ma siamo pronti per continuare a lottare e a crescere insieme.

VIDEO - L'ironia di Gallinari: "Io, professionista già da 10 anni..."

EuroCup
Amedeo Della Valle lascia Gran Canaria e va a Podgorica
8 ORE FA
Eurolega
L'uomo giusto è arrivato: James Nunnally si è già preso mezza Milano
02/02/2019 A 16:05