Basket
NBA

L'annuncio della NBA: 16 atleti positivi al Coronavirus sui 302 testati

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Malcolm Brogdon, Indiana

Credit Foto Getty Images

DaDavide Fumagalli
26/06/2020 A 16:04 | Aggiornato 26/06/2020 A 16:04
@DavideFuma

Insieme all'Associazione Giocatori NBPA è stato reso noto che 16 giocatori sui 302 testati sono risultati positivi al Covid-19: ora dovranno rispettare un periodo di isolamento finchè il test non risultareà negativo. Tra questi ci sono Brogdon, Hield e Derrick Jones Jr, mentre il numero non dovrebbe tenere conto di Nikola Jokic che ha contratto il virus in Serbia.

Con la ripresa degli allenamenti di diverse squadre e la pianificazione dei viaggi verso Orlando, dove il 30 luglio la NBA ripartirà con la stagione 2019-20, sono emersi diversi casi di positività al Coronavirus. Oggi la NBPA, il sindacato dei giocatori, ha diffuso un comunicato secondo cui 16 atleti dei 302 che si sono sottoposti al test lo scorso 23 giugno sono risultati positivi al Covid-19: ora dovranno rimanere in isolamento finchè i nuovi esami non risulteranno negativi e potranno riprendere con l'attività rispettando tutti i protocolli.

NBA

Nikola Jokic guarito dal Covid! Ora dovrà passare quattro test negativi prima di andare a Orlando

DA 20 ORE

Si tratta di un numero tutto sommato basso, il 5.3% degli esaminati: i nomi non sono stati rivelati anche se di alcuni si sa, come di Malcom Brogdon dei Pacers, di Derrick Jones Jr dei Miami Heat e di Alex Len e Buddy Hield dei Sacramento Kings. In questo numero non dovrebbero rientrare Nikola Jokic e Jabari Parker: il primo è risultato positivo in Serbia, dove è ancora adesso (la sua positività sarebbe legata al focolaio che ha coinvolto anche il tennista Novak Djokovic), mentre il secondo ha rivelato di essere a casa a Chicago e quindi non sarebbe tra i testati del 23 giugno.

Ora le squadra si stanno allenando ognuna nella rispettiva città, poi tra il 7 e il 9 luglio le 22 partecipanti alla fase di Disney World si trasferiranno in Florida per trascorrere 20 giorni di training camp in vista della ripartenza, prevista come detto il 30 luglio.

Coronavirus, il messaggio di Ginobili: "Userò i social per comunicare correttamente con i giovani"

00:00:36

NBA

Embiid: "Ripartire non è sicuro, non voglio avere conseguenze sulla mia salute"

IERI A 11:54
NBA

Senza maglietta, ma con la mascherina: l’allenamento di LeBron James per il ritorno della NBA

IERI A 19:07
Contenuti correlati
BasketNBA
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo