Pronta reazione dei Golden State Warriors nella gara-2 delle Finals di NBA 2022. I californiani, dopo aver perso gara-1 per 108-120, sconfiggono i Boston Celtics per 107-88 nella seconda sfida della serie che assegna il titolo NBA pareggiando così i conti (1-1). Ora ci si sposta in Massachusetts per le successive gare-3 e gare-4, in programma rispettivamente mercoledì 8 giugno e sabato 11 giugno alle 3:00 ora italiana.
Autentico protagonista di serata è Steph Curry con i suoi 29 punti, insieme ai 17 segnati da Jordan Poole. Chiudono in doppia cifra anche Kevon Looney (12 punti), Andrew Wiggins e Klay Thompson (11 punti ciascuno). Ai Celtics, invece, non bastano i 28 punti di Jayson Tatum e i 17 di Jaylen Brown.
Sono gli ospiti a tentare un primo allungo nel primo quarto dopo la tripla di Tatum che vale il +7 (9-16, -7’13”), sfiorando poi la doppia cifra di vantaggio a metà parziale (14-22). Pronta reazione dei padroni di casa grazie a Steph Curry, con il fuoriclasse dei Warriors che prima spara la tripla del -1 (23-24) e poi appoggia a fil di sirena il pallone del contro-sorpasso (31-30). In apertura di secondo quarto Boston ritorna davanti (35-40), ma è ancora Curry a pareggiare i conti dall’arco (40-40). I Celtics non mollano e, trascinati ancora una volta da Jayson Tatum, riescono a rimettere la freccia quando mancano meno di tre minuti all’intervallo lungo (47-48). Pronta replica dei californiani, che chiudono in vantaggio anche la seconda frazione con due lunghezze di margine (52-50).
NBA
24 anni fa "The Last Shot", l'ultimo tiro di Jordan coi Bulls
14/06/2022 ALLE 12:04
Nel terzo quarto è Golden State ad uscire decisamente meglio dagli spogliatoi: pioggia di triple degli Splash Brothers Curry-Thompson ed è subito vantaggio in doppia cifra (66-56): i Celtics che non riescono a contenere lo straripante potere in attacco dei padroni di casa, che continuano a spingere sull’acceleratore sfondando anche i venti punti di margine: il buzz-beater di Jordan Poole sigla infatti il +23 (87-64) con cui va in archivio anche il terzo quarto. Ultimo parziale di pura gestione per la franchigia della California, che amministra l’enorme vantaggio accumulato sfiorando anche il +30 (95-66). I Celtics non riescono più ad avvicinarsi quanto basta per provare ad impensierire la squadra di Steve Kerr, rendendo meno pesante il passivo alla sirena finale: finisce 107-88 in favore di Golden State, col pubblico del Chase Center che può esultare per la vittoria e la reazione dei giallo-blu che impattano così nella serie sull’1-1.

IL TABELLINO DEL MATCH

GOLDEN STATE WARRIORS-BOSTON CELTICS 107-88 (31-30, 21-20, 35-14, 20-24)
Golden State: Green 9, Curry 29, Wiggins 11, Thompson 11, Looney 17, Payton II 7, Poole 17, Porter Jr. 3, Bjelica 6, Moody 2, Kuminga, Lee, Toscano-Anderson 2.
Boston: Tatum 29, Horford 2, Brown 17, Smart 2, Williams III 2, White 12, Williams 6, Pritchard 4, Theis, Nesmith 4, Hauser 3, Fitts 3, Stauskas 3, Kornet 2.

Curry: "Ora lo posso dire: sono il miglior tiratore di sempre"

NBA
Boston domina gara-2 e pareggia la serie contro Miami: 1-1
20/05/2022 ALLE 06:48
NBA
Milwaukee batte Boston e fa 3-2, Memphis travolge Golden State
12/05/2022 ALLE 06:32