Manca sempre meno al via della stagione 2020-21 e la NBA ha rilasciato il calendario con le partite della prima metà dell'anno, una scelta ponderata e legata all'evoluzione della pandemia da Coronavirus che in questi sta mietendo un alto numero di vittime negli Stati Uniti. Rese note dunque le gare dal 22 dicembre al 4 marzo, mentre successivamente verranno annunciate quella della seconda metà, dall'11 marzo al 16 maggio: va tenuto presente che questa regular season sarà da 72 partite, 10 in meno rispetto alle tradizionali 82. In questa prima fase non ci saranno derby italiani, nessuno scontro diretto fra gli Atlanta Hawks di Danilo Gallinari, i New Orleans Pelicans di Nicolò Melli e i Golden State Warriors di Nico Mannion: il "Gallo" esordirà il 23 dicembre a Chicago contro i Bulls, Nik debutterà sempre il 23 nella trasferta dei Pelicans a Tampa, in Florida, contro i Raptors, mentre gli Warriors di Mannion apriranno la stagione il 22 al Barclays Center contro i Nets dell'ex Kevin Durant.
La notte di apertura, "Opening Night", prevede due super sfide: oltre a Nets-Warriors, c'è anche il primo derby di Los Angeles con i Clippers che vorranno rovinare la festa ai Lakers, protagonisti prima del match della consegna degli anelli ai giocatori e la cerimonia per sollevare al soffitto dello Staples Center il banner di campioni NBA 2020. Poi, dopo un 23 dicembre con ben 13 gare, si va direttamente al Christmas Day, a Natale, col piatto forte, 5 sfida da non perdere a partire dalle 18, ora italiana: nell'ordine Heat-Pelicans, Bucks-Warriors, Celtics-Nets, Lakers-Mavericks e Nuggets-Clippers.
NBA
24 anni fa "The Last Shot", l'ultimo tiro di Jordan coi Bulls
14/06/2022 A 12:04

Le altre sfide da segnare sul calendario

  • 23 dicembre 2020, Suns-Mavericks: a Phoenix i nuovi Suns di Chris Paul tengono a battesimo l'esordio stagionale di Luka Doncic e dei Mavericks;
  • 8 gennaio 2021, Pelicans-Hornets: a New Orleans va in scena la sfida dei fratelli Ball, i Pelicans di Lonzo e gli Hornets del rookie LaMelo;
  • 18 gennaio 2021, Nets-Bucks: scontro al vertice dell'Est tra Durant-Irving e l'MVP Antetokounmpo (Martin Luther King Day);
  • 18 gennaio 2021, Lakers-Warriors: big match a Los Angeles tra i campioni in carica di LeBron James e i "Dubs" di Curry e Green (Martin Luther King Day);
  • 21 gennaio 2021, Bucks-Lakers: a Milwaukee la squadra del due volte MVP Giannis ospita i campioni in carica;
  • 26 gennaio 2021, Rockets-Wizards: Westbrook torna a Houston da avversario;
  • 29 gennaio 2021, Pelicans-Bucks: Jrue Holiday sul campo di New Orleans da avversario;
  • 13 febbraio 2021, Warriors-Nets: il primo ritorno di Durant da avversario di Golden State;
  • 15 febbraio 2021, Wizards-Rockets: John Wall a Washington dove ha giocato negli ultimi 10 anni;
  • 18 febbraio 2021, Lakers-Nets: l'ambiziosa Brooklyn di Durant, Irving e coach Steve Nash all'esame con LeBron, Davis e i campioni in carica;
  • 20 febbraio 2021, Lakers-Heat: la riedizione dell'ultima finale NBA tra i gialloviola e la Miami di Jimmy Butler;
  • 21 febbraio 2021, Clippers-Nets: due corazzate che puntano alle Finals, Leonard-George da una parte, Irving-Durant dall'altra.
In questa prima metà di stagione ogni squadra giocherà 37 o 38 partite, tra le 17 e le 20 in casa; in tutto si disputeranno 558 delle 1080 partite previste dal calendario. Ogni franchigia giocherà tre volte contro avversarie della stessa conference e due volte contro avversarie dell'altra conference, per un totale appunto di 72 partite. La novità di quest'anno è l'introduzione delle "serie" tra squadre della stessa conference per ridurre i viaggi, ovvero sfidare la stessa avversaria sullo stesso campo in due sere consecutive: ogni squadra giocherà in media quattro serie in questa prima metà, due in casa e due in trasferta. Inoltre si giocheranno più gare consecutive in trasferta, tra le 4 e le 6, concentrate in una stessa area geografica.

Il calendario dal 22 al 31 dicembre

22 dicembre
  • Golden State @ Brooklyn
  • Clippers @ Lakers
23 dicembre
  • Charlotte @ Cleveland
  • New York @ Indiana
  • Miami @ Orlando
  • Washington @ Philadelphia
  • Milwaukee @ Boston
  • New Orleans @ Toronto
  • Atlanta @ Chicago
  • Oklahoma City @ Houston
  • San Antonio @ Memphis
  • Detroit @ Minnesota
  • Sacramento @ Denver
  • Utah @ Portland
  • Dallas @ Phoenix
25 dicembre
  • New Orleans @ Miami
  • Golden State @ Milwaukee
  • Brooklyn @ Boston
  • Dallas @ LA Lakers
  • Clippers @ Nuggets
26 dicembre
  • Atlanta @ Memphis
  • Oklahoma City @ Charlotte
  • Cleveland @ Detroit
  • Orlando @ Washington
  • Philadelphia @ New York
  • Indiana @ Chicago
  • Toronto @ San Antonio
  • Minnesota @ Utah
  • Houston @ Portland
  • Phoenix @ Sacramento
27 dicembre
  • Dallas @ Clippers
  • Brooklyn @ Charlotte
  • Orlando @ Washington
  • San Antonio @ New Orleans
  • Philadelphia @ Cleveland
  • Milwaukee @ New York
  • Boston @ Indiana
  • Golden State @ Chicago
  • Phoenix @ Sacramento
  • Minnesota @ Lakers
28 dicembre
  • Detroit @ Atlanta
  • Memphis @ Brooklyn
  • Utah @ Oklahoma City
  • Houston @ Denver
  • Portland @ Lakers
29 dicembre
  • New York @ Cleveland
  • Golden State @ Detroit
  • Boston @ Indiana
  • Toronto @ Philadelphia
  • Chicago @ Washington
  • Milwaukee @ Miami
  • Orlando @ Oklahoma City
  • New Orleans @ Phoenix
  • Minnesota @ Clippers
  • Denver @ Sacramento
30 dicembre
  • Memphis @ Boston
  • Atlanta @ Brooklyn
  • Milwaukee @ Miami
  • Charlotte @ Dallas
  • Lakers @ San Antonio
  • Portland @ Clippers
31 dicembre
  • Cleveland @ Indiana
  • Chicago @ Washington
  • Philadelphia @ Orlando
  • Sacramento @ Houston
  • New York @ Toronto
  • New Orleans @ Oklahoma City
  • Phoenix @ Utah

Da Rusconi a Mannion, i giocatori italiani in NBA

NBA
Finals: un super Curry trascina i Warriors sull'1-1, Celtics ko
06/06/2022 A 06:19
NBA
Boston domina gara-2 e pareggia la serie contro Miami: 1-1
20/05/2022 A 06:48