I Brooklyn Nets non si fermano più e inseriscono nel roster anche Blake Griffin. L’ala sei volte All-Star NBA, dopo avere risolto il proprio contratto con i Detroit Pistons, quindi, ha messo nero su bianco con la franchigia della Grande Mela, con il chiaro intento di andare a caccia del suo primo titolo della carriera.
La conferma arriva dall’accordo stipulato tra il classe 1989 ed i Nets, ovvero un contratto fino a fine stagione al minimo salariale garantito per un giocatore considerato “veterano” (poco più di 1.2 milioni di dollari). Il nativo di Oklahoma City nella serata di domenica aveva accettato un buyout con i Pistons rinunciando a 13,3 milioni di dollari del suo contratto che per questa stagione e la prossima ammontava a 75.6 milioni (considerando il momento della risoluzione, Detroit gli verserà in tutto circa 56 milioni di dollari).
NBA
Super Durant non basta, i Bucks fanno la storia e sono in finale
20/06/2021 A 06:47
A questo punto Blake Griffin andrà ad impreziosire la panchina di Brooklyn, ritoccando un roster che negli scorsi mesi ha già visto l’approdo di James Harden che è andato a comporre un trio davvero clamoroso con Kevin Durant e Kyrie Irving. La squadra allenata da coach Steve Nash si propone sempre più come favorita nella Eastern Conference, con la consapevolezza che le potenzialità per vincere ci sono, e sin da subito.

Lo sfogo di Draymond Green: "I giocatori meritano rispetto"

NBA
NBA Finals 2020-21: il programma completo
22/05/2021 A 09:10
NBA
Il dramma di Shawn Bradley: l'ex Dallas resta paralizzato
17/03/2021 A 21:39