EASTERN CONFERENCE

(1) Philadelphia 76ers vs. (5) Atlanta Hawks

  • Pronostico: 4-2 Philadelphia
NBA
Playoff 2020-21: gli incroci, calendario e risultati
22/05/2021 A 09:10
Tutto ruota attorno alla salute di Joel Embiid: se la superstar sarà della serie in una condizione accettabile, allora Philadelphia è nettamente favorita per chiudere in 5-6 partite; se invece i problemi al menisco del ginocchio sinistro limiteranno o terranno fuori il centro del Camerun, la serie rischia di regalare sorprese. Gli Atlanta Hawks arrivano col vento in poppa dopo aver liquidato i Knicks in 5 partite, Trae Young sta giocando da fenomeno assoluto, Capela e Collins sono presenze devastanti al ferro, e i vari Bogdanovic, Huerter, Gallinari e Lou Williams stanno colpendo con regolarità dal perimetro e attaccando il ferro sfruttando i raddoppi su Young.
I 76ers con Embiid sono una formazione dominante su entrambi i lati del campo, e il centro ha la grande capacità di caricare di falli i lunghi avversari: altrimenti Doc Rivers dovrà affidarsi a Ben Simmons, ai punti di Tobias Harris e alle doti perimetrali di Green e Seth Curry. Un vantaggio per Philadelphia riguarda la marcatura su Young perchè i vari Simmons, Green più Thybull e George Hill hanno la tecnica, la fisicità e la mobilità per oscurare il faro degli Hawks, però, in caso di assenza di Embiid, potrebbe essere facile per Atlanta trovare facilmente punti al ferro coi già citati Capela e Collins.

(2) Brooklyn Nets vs. (3) Milwaukee Bucks

  • Pronostico: 4-3 Brooklyn
Questa è LA SERIE che tutti aspettano, quella da cui potrebbe uscire non solo la finalista dell'Est ma addirittura la squadra campione NBA. Nets e Bucks sono costruite con l'obiettivo del titolo senza mezzi termine, hanno il talento e il personale per andare in fondo, ed è un peccato che questo confronto arrivi già al secondo turno. Entrambe hanno facilmente superato il primo ostacolo e ora sono pronte per uno scontro che si annuncia epico, se verranno confermate le premesse dei match di regular season. Da una parte il talento smisurato di Brooklyn col trio Durant-Irving-Harden, probabilmente il terzetto più forte e talentuoso mai assemblato: l'assenza di Jeff Green potrebbe pesare ma i Nets hanno tutto quello che serve per andare a prendersi l'anello, considerata l'importanza anche dei "gregari" come Joe Harris (forse il miglior tiratore da tre dell'NBA sugli scarichi), Landry Shamet, Nic CLaxton, più Blake Griffin e DeAndre Jordan.
Dall'altra parte la Milwaukee del due volte MVP Giannis Antetokounmpo, per la prima volta senza la pressione di essere favoriti nella serie. Il greco verrà sfidato al tiro da fuori e non potrà esimersi (1 su 16 da tre contro Miami!), fondamentali saranno Middleton e Holiday, le altre due stelle a disposizione di coach Budenholzer, e il supporting cast con il tiratore Forbes e i lunghi Lopez e Portis. L'assenza di Donte DiVincenzo si farà sentire, soprattutto in difesa contro i vari Harden e Irving, mentre prezioso sarà PJ Tucker, lungo capace di colpire da fuori e di difendere contro chiunque, compreso Kevin Durant, il probabile giocatore di riferimento di tutta la serie. La speranza di tutti è che si vada fino a gara 7!

Kamala Harris riceve la maglia dei Warriors da Steph Curry

WESTERN CONFERENCE

(1) Utah Jazz vs. Los Angeles Clippers

  • Pronostico: 4-3 LA Clippers
Scampato il pericolo del primo turno piegando Luka Doncic e i Mavericks soltanto a gara 7, i Clippers si presentano allo scontro coi Jazz da favoriti, al netto del numero di testa di serie. Gli angeleni hanno uno "star power" superiore a Utah, Kawhi Leonard è stato stratosferico contro Dallas ed è uno dei primi 5 giocatori della Lega, soprattutto ai playoff: Paul George per il momento è ancora altalenante ma ha il potenziale per poter vincere un paio di partite anche da solo, senza contare la crescita dei vari Morris, Jackson, e il ritorno nelle rotazioni di Mann e Kennard, preziosi sui due lati del campo nei match decisivi con i Mavs. Resta l'incognita sulla salute di Ibaka, ma questi Clippers potrebbero aver trovato la quadra e in quel caso diventerebbero i favoriti per rappresentare l'Ovest alle Finals.
Dall'altra parte Utah è un'orchestra che funzione perfettamente, dal ritorno di Donovan Mitchell hanno sempre vinto e si sono sbarazzati senza particolari patemi dei Memphis Grizzlies dopo il passo falso di gara 1. Proprio "Spida" Mitchell è il giocatore da cui passano i destini dei Jazz perchè l'unico, insieme all'ex Lakers Jordan Clarkson (Sesto uomo dell'anno) in grado di uscire dallo spartito e produrre punti anche se il sistema non funziona. Tanto dipenderà dalle condizioni di Conley, tutt'altro che al 100%, mentre dovranno colpire dal perimetro i vari Bogdanovic, Ingles e Niang. Toccherà a Royce O'Neale la marcatura di Kawhi mentre Gobert dovrà riuscire a stare in campo il più possibile per tenere lontani Leonard e soci dal ferro. Il fattore campo può aiutare, Salt Lake City è uno dei posti più ostili per giocare, ma per andare avanti serve che la squadra di Snyder faccia un ulteriore step a livello tecnico e mentale.

(2) Phoenix Suns vs. (3) Denver Nuggets

  • Pronostico: 4-2 Phoenix
Ci si aspettava forse di vedere Lakers e Trail Blazers, invece saranno Suns e Nuggets a contendersi un posto nella finale dell'Ovest. Phoenix ha dimostrato di essere una grande squadra contro i gialloviola, aldilà dell'infortunio di Davis e di un acciacciato LeBron James: Chris Paul sembra aver superato il problema alla spalla, Devin Booker ha giocato da superstar distruggendo i Lakers a colpi di canestri dal mid-range, mentre i vari Crowder, Bridges e Johnson sono stati utili ed efficaci sia in difesa, sia quando sono stati chiamati a colpire dal perimetro. Ovviamente per la squadra di Monty Williams sarà centrale il rendimento di DeAndre Ayton: dopo Davis e i vari Drummond, Harrell e Marc Gasol, il giovane pivot originario delle Bahamas dovrà ora fare i conti con Nikola Jokic, e avrà certamente le mani piene.
Viceversa i Nuggets sono riusciti a superare lo scoglio Portland punendo la difesa molto porosa dei Blazers e limitando i danni contro le bocche da fuoco come Lillard e McCollum. Denver parte leggermente sfavorita perchè, pur con un Jokic debordante e trascinatore, servirà che Rivers, Campazzo, Morris e soprattutto Michael Porter Jr. confermino le ottime cose mostrate nel primo turno. I Suns hanno Crowder e Bridges per limitare Porter (19 punti di media contro Portland), mentre Denver potrebbe patire parecchio contro Paul e Booker. Si annuncia una serie intensa ed equilibrata, i Nuggets hanno vinto 2 delle 3 gare di regular season, e si sono giocati addirittura tre overtime, ma Phoenix pare aver trovato la chimica e l'assetto ideale per provare ad andare fino in fondo.

Riccardo Fois in esclusiva fra Phoenix Suns, Datome e coach Messina

NBA
NBA 2020-21: il pagellone della Western Conference
18/05/2021 A 10:13
NBA
NBA 2020-21: il pagellone della Eastern Conference
18/05/2021 A 08:48