Si è parlato tanto delle ingenti perdite con cui ha dovuto fare i conti la NBA a causa della pandemia, tagli riconducibili a quasi il 40% per la chiusura delle arene e di conseguenza i mancati incassi da merchandising e tutto quanto ruota attorno ad ogni partita. Tutto quanto si ripercuote anche sugli stipendi dei giocatori che rischiano di subire un taglio di quasi il 20% se la situazione sarà questa fino al termine della stagione 2020-21.
Nonostante questo i giocatori NBA sono ormai delle vere e proprie macchine da soldi, icone globali per i quali i brand fanno gara per accaparrarseli. E per questo motivo la rivista specializzata Forbes ha calcolato che, al netto del Covid, saranno ben 34 i cestisti ad avere uno stipendio di almeno 25 milioni di dollari, un numero altissimo se paragonato ai 12 della NFL e ai 7 della MLB. Tutto questo senza contare gli introiti derivanti dalle sponsorizzazioni che ogni giocatore firma aldifuori della propria franchigia: il dominatore assoluto è LeBron James, primo nella classifica di Forbes dei giocatori NBA che guadagneranno di più nel 2020-21, con incassi vicini ai 100 milioni di dollari. Alle sue spalle Stephen Curry e Kevin Durant, rientrati quest'anno dopo sostanzialmente un anno ai box.

La Top 10 dei guadagni 2020-21

NBA
Caviglia destra ko, LeBron James fuori per diverse settimane
22/03/2021 A 14:25
GiocatoreStipendio 2020-21SponsorizzazioniGuadagni 2020-21
LeBron James (Lakers)31.4 mln $64 mln $95.4 mln $
Stephen Curry (Warriors)34.4 mln $40 mln $74.4 mln $
Kevin Durant (Nets)31.2 mln $34 mln $65.4 mln $
Russell Westbrook (Wizards)33 mln $25 mln $58 mln $
James Harden (Nets)33 mln $17 mln $50 mln $
Giannis Antetokounmpo (Bucks)22 mln $27 mln $49 mln $
Klay Thompson (Warriors)28.3 mln $15 mln $43.3 mln $
Kyrie Irving (Nets)26 mln $17 mln $43 mln $
Chris Paul (Suns)33.1 mln $7 mln $40.1 mln $
Damian Lillard (Trail Blazers)25 mln $14 mln $39 mln $

LeBron James

Parlando di James, lui stesso di definisce "More than athlete", più di un atleta, e questo vale sia per il suo impegno socio-politico, sia per il suo ruolo di businessman. In attesa di vederlo al cinema con Space Jam 2 il prossimo luglio, la stella dei Lakers porta avanti la sua casa di produzione SpringHill Entertainment, di fianco ad altri brand come AT&T, Beats, Nike, Walmart, Rimowa, GMC e Blaze Pizza, che dal 2015 ha preso il posto di McDonald's. Di recente LeBron ha anche detto addio a Coca Cola, per cui era testimonial dal 2003, e firmerà con Pepsi: fra l'altro il marchio di Mountain Dew diventerà anche la bevanda ufficiale di tutti i ristoranti della catena Blaze Pizza!
Secondo queste proiezioni, LeBron James arriverà a un miliardo di dollari di guadagni in carriera, 700 milioni in sponsorizzazioni. Supererà questo "muro" e affiancherà Tiger Woods, Floyd Mayweather, Cristiano Ronaldo e Lionel Messi, gli unici a riuscirci mentre erano ancora in attività.

Stephen Curry

Alle spalle di "King James" c'è Stephen Curry: la stella dei Golden State Warriors incassa 40 dei suoi 74 milioni dalle sponsorizzazioni. La metà arriva da Under Armour che lo scorso dicembre ha lanciato Curry Brand, una linea dedicata esclusivamente a Steph con l'obiettivo di fare quello che tanti anni fa fece Nike lanciando il marchio Jordan, uno dei più ricchi al mondo (4 miliardi di revenues per Nike, 130 milioni per Michael Jordan). Inoltre Curry ha una casa di produzione, Unanimous Media, che l'anno scorso ha stretto un accordo per i podcasts con Audible, marchio del colosso Amazon.

Kevin Durant

Sul podio c'è Kevin Durant, ex compagno di Curry ai Warriors, che nell'estate 2019 ha scelto di firmare coi Brooklyn Nets anche per i tanti interessi finanziari che possiede a New York con la sua società Thirty Five Ventures (come LeBron per Los Angeles). 34 dei 65 milioni di KD arrivano da accordi fuori dal campo: oltre a Nike, di recente ha fatto bingo con Postmates, startup specializzata nella consegna a domicilio di cibo con base a San Francisco che è stata assorbita da Uber per quasi 3 miliardi di dollari. Nel 2016 KD aveva investito circa un milioni di dollari e ora la sua quota ne vale 15!

Gli altri

A seguire ci sono Russell Westbrook, uomo immagine per Jordan Brand di Nike ma con anche una decine di concessionarie di auto nel sud della California; James Harden, testimonial numero uno per adidas che gli versa 14 milioni di dollari l'anno (sui 17 che ottiene extra campo); Giannis Antetokounmpo, che ha firmato il contratto record da 228 milioni di dollari in 5 anni coi Milwaukee Bucks e incasserà anche dalla Disney per un film sulla sua storia; Klay Thompson, che ottiene oltre la metà dei suoi 15 milioni di dollari dal brand sportivo cinese Anta, ma che ha investito anche in "Just Live", brand con una linea di prodotti a base di CBD, metabolita della Cannabis. Chiudono la Top 10 Kyrie Irving, uomo di punta di Nike, con oltre 17 milioni di guadagni extra campo; Chris Paul, regista dei Suns, presidente dell'Associazione Giocatori, e impegnato anche con dei fondi di investimento; e Damian Lillard, altro testimonial principale di adidas, da poco con Gatorade per la linea Bolt24, e l'anno scorso ha lanciato un programma di stage annuale per una mezza dozzina di studenti svantaggiati nelle scuole superiori di Los Angeles, New York e Chicago.

LeBron scherza sull'airball dalla lunetta: "Colpa del vino"

NBA
LeBron James si fa male alla caviglia, i Lakers tremano
20/03/2021 A 21:53
NBA
LeBron James: "Diventerò proprietario di una franchigia NBA"
17/03/2021 A 16:39